1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giussani

    Giussani Nuovo Iscritto

    Una mia inquilina, titolare di un contratto d'affitto abitativo in regime di cedolare secca chiede che in corso di contratto le subenrti come titolare il marito convivente. Vorrei assecondarla, senza però mutare la scadenza del contratto originario né dovere sostenere oneri fiscali. Come è possibile stipulare un contratto di cessione del precedente con la sottoscrizione dell'inquilina, del marito e mia e farlo registrare senza spese?
     
  2. Clematide

    Clematide Membro Attivo

    Beh, l'unico modo per non spendere niente è risolvere il vecchio contratto e registrarne uno nuovo a nome del marito convivente, utilizzando il nuovo modello 69, in quanto la cessione di contratto è soggetta all'imposta di registro di € 67,00 in regime di cedolare. Ciò, solo nel caso in cui il marito (convivente?) subentri alla moglie nel contratto.

    Diverso il caso in cui il marito, invece, si aggiunga a lei nel contratto. In tal caso occorre apportare una modifica al contratto originario presentando all'Ade una scrittura privata bollata in duplice copia, il modello 69 e allegando copia del modello F23 (cod. trib. 109T - € 67,00). Oppure fare un nuovo contratto in cedolare intestandolo a tutti e due a zero spese.
     
    A Giussani piace questo elemento.
  3. nicolapp

    nicolapp Membro Junior

    nel caso di 2 inquilini

    buongiorno,
    approfitto di questo tema per chiedere un ulteriore dettaglio sulla mia situazione personale:
    Scelgo di intestare un 4+4 con cedolare secca a 2 persone che non sono nucleo famigliare (ognuno ha una stanza più spazi comuni); poiché sono giovani, seppur lavoratori, è probabile che uno dei due prima o poi lasci il contratto, magari per metter su famiglia altrove; se ciò avviene prima dei 4 anni, qual è la soluzione migliore per far subentrare un nuovo inquilino (sempre in convivenza con quello che rimane)?
    Conviene chiedere anche al secondo inquilino di risolvere il contratto (sempre che si presti) e farne uno nuovo con i 2 nuovi inquilini? Questa soluzione però mi obbliga a continue risoluzioni e nuove stesure e quindi a posticipare all'infinito gli 8 anni di vincolo (oltre a non poter mai aumentare l'affitto, vista l'impossibilità di rivalutare a tasso ISTAT...)

    grazie per qualsiasi suggerimento

    Nicola
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Penso che la soluzione migliore sia che se la sbroglino loro....
    Sono solidali nei tuoi confronti, o entrambi restano o entrambi recedono...:daccordo:
     
  5. nicolapp

    nicolapp Membro Junior

    legge o buon senso?

    Grazie per la rapida risposta, ma mi sfugge una cosa: sono solidali "per legge" nel senso che non è previsto il subentro di uno dei 2 inquilini e quindi nel momento in cui uno dei due recede decade automaticamente il contratto, o semplicemente mi suggerisci di impostare "su base volontaria" il rapporto in questi termini?
    Credo sia una situazione abbastanza comune nelle case affitate a studenti (nel mio caso sono lavoratori ma cambia poco, vista la precarietà) che si verificano subentri ogni 1-2 anni.

    Nicola
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Legalmente sono responsabili entrambi, anche se uno recede, delle obbligazioni nate dal contratto nei tuoi confronti...
    Tu puoi accettare che un nuovo inquilini subentri, ma che se lo trovino loro, e sia di gradimento a quello che resta.
    :daccordo:
     
  7. nicolapp

    nicolapp Membro Junior

    Grazie per la rapida risposta, ma mi sfugge una cosa: sono solidali"per legge" nel senso che non è previsto il subentro di uno dei 2 inquilini e quindi nel momento in cui uno dei due recede decade automaticamente il contratto, o semplicemente mi suggerisci di impostare "su base volontaria" il rapporto in questi termini?
    Credo sia una situazione abbastanza comune nelle case affitate a studenti (nel mio caso sono lavoratori ma cambia poco, vista la precarietà) che si verificano subentri ogni 1-2 anni.

    Nicola
     
  8. nicolapp

    nicolapp Membro Junior

    scusate il messaggio doppio ma il sito ci ha messo un po' di tempo a pubblicarlo

    Legalmente responsabili significa che nel caso il subentrato per dire non paga o combina un guaio, ne è responsabile anche il vecchio inquilino...? Mi sembra una situazione da evitare, per il bene di tutti, tanto vale forse allora rescindere il contratto e farne ogni volta uno nuovo inserendo il nuovo subentrante, no?
    Il 4+4 con cedolare secca va comunque rinnovato di anno in anno?

    grazie
     
  9. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Sino al versamento dei 67 €, codice 110T, cessione di contratto tra inquilini (con il tuo benestare).
    In alternativa, ma anche chi resta deve disdettare, risoluzione anticipata di contratto, codice 113T sempre € 67.
    Se con cedolare secca la risoluzione anticipata non prevede versamenti. :daccordo:
     
    A nicolapp piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina