1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. aghi

    aghi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    salve, ho un appartamento che affitto a una famiglia che paga con regolarità il canone, con la quale ho stipulato e registrato un contratto a canone libero 4+4.
    ora l'intestataria del contratto mi ha chiesto di "passare" il contratto al marito che abvendo preso la partita IVA può scaricarsi questa spesa. Per me non c'è nessun problema, e anche la famosa tassa di 67€ per la risoluzione anticipata non la pago inquanto siamo in canone di cedolare secca.
    La domanda è: bisogna fare la "risoluzione" del contratto e poi stipularne uno nuovo o posso far subentrare inqualche modo il marito?
    Grazie e ciao
     
  2. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Puoi procedere in entrambe la maniere, sia con la cessione del contratto (quindi il subentro del nuovo conduttore, pagando i 67 euro) oppure facendo una risoluzione anticipata del vecchio e registrandone uno nuovo.
    Detto questo persistono i dubbi su come possa scaricare le spese del canone di locazione, un conto se l'immobile fosse concesso in uso ad un dipendente ma per la propria famiglia la vedo dura giustificare tale deducibilità.
    Resta poi la questione se il regime di cedolare secca sia applicabile nel caso il conduttore sia titolare di partita IVA (persona giuridica, quindi non una persona fisica).
    Il tuo dubbio quindi non deve essere se fare una cessione oppure una risoluzione e successiva registrazione di un contratto nuovo, ma se potresti poi aderire al regime di cedolare secca (in fatto poi che il conduttore possa o meno detrarre le spese del canone, pensandoci bene, a te come locatore non interessa).
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il solo possesso della partita IVA non implica certamente che il suo possessore sia una persona giuridica.
     
  4. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anche se fosse una ditta individuale la sostanza non cambierebbe.
    Riscrivo:
    Resta poi la questione se il regime di cedolare secca sia applicabile nel caso il conduttore sia titolare di partita IVA (persona giuridica o persona ficsica intesa come ditta individuale, quindi non un privato).
    In questo modo abbiamo messo tutti i puntini sulle i ...ma non ci siamo tolti il dubbio, che era la cosa importante da sapere.
    :stretta_di_mano:
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non so il perché, ma se il futuro conduttore è una persona giuridica il futuro locatore non può optare per la cedolare secca. Ho messo il puntino sulla j di jac0 (stranamente nessuno a mia notizia ha mai messo il puntino sulla j).
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'opzione della cedolare secca non è applicabile ai contratti di locazione conclusi con conduttori che agiscono nell’esercizio di attività di impresa o di lavoro autonomo, indipendentemente dal successivo utilizzo dell’immobile per finalità abitative di collaboratori e dipendenti.
    Sono pure esclusi i contratti di locazione di immobili accatastati come abitativi, ma locati per uso ufficio o promiscuo.
    L'opzione è invece esercitabile per i contratti di locazione conclusi con soggetti che non agiscono nell’esercizio di imprese, arti o professioni. Sono quindi compresi anche i contratti conclusi con enti pubblici o privati non commerciali, purché risulti dal contratto di locazione la destinazione degli immobili a uso abitativo in conformità alle proprie finalità.
    Quindi il solo fatto del conduttore che è una "persona giuridica" non preclude la possibilità di esercitare l'opzione da parte del locatore.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io la vedo in questa maniera:
    - Il conduttore deve firmare il contratto come persona fisica.
    - Il possesso della partita IVA è del tutto ininfluente.
    - Deve adibire l'appartamento ad uso abitazione ( e non ufficio o stabilimento)
    - Può chiedere l'applicazione della normativa sulla cedolare secca
    - NON PUò DEDURRE/detrarre ALCUN CANONE
     
  8. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa Nemesis, non avevo letto la tua sintesi.
    :applauso:
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perché non può dedurre i canoni?
     
  10. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ¿ Me preguntas por qué ?
    Li può dedurre solo se l'alloggio viene adibito ad uso ufficio o altro locale dove viene svolta l'attività imprenditoriale. Dal quesito si intuisce che lo scopo è quello abitativo (per la famiglia). In pratica non è un bene strumentale inerente all'attività imprenditoriale.
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io ricordavo vagamente che l'inquilino con reddito inferiore o uguale a circa € 30.987,41 potesse detrarre i canoni secondo una certa legge matematica. Non è più così?
     
  12. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Senza approfondire la questione, mi pare che tale ipotesi riguardi esclusivamente i lavoratori dipendenti, ma potrei sbagliarmi. Nel modello 730, i codici interessati sono:

    E71( forse rientra questa ipotesi, a certe condizioni)
    E72 - Dipendenti che trasferiscono la residenza, a certe condizioni.

    Bisognerebbe leggere le istruzioni. SEmpre a memoria, mi pare che i benefici siano comunque
    di importo irrisorio.
     
  13. aghi

    aghi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    non so se vuole o può dedurre le spese dell'affitto, a me ha chiesto se poteva subentrare alla moglie. In effetti nonavevo pensato al fatto se una p.IVA può avere un regime di cedolare secca. Mi avete chiarito i dubbi, Grazie a tutti
    Aghi
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina