• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Margherita Grazia

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Mio padre è deceduto a gennaio 2018 e ora dobbiamo presentare la successione al catasto. I miei genitori avevano 2 case, una in città e una in campagna. Il consulente ha detto che della casa di città è proprietaria solo mia madre, invece la casa di campagna con il terreno annesso viene diviso a mia mamma, a me e a mio fratello. E' giusto così? Vorrei delle info se è possibile.Grazie!
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
E' giusto così?
Non sembra.
Se tuo padre non ha lasciato testamento, erediterete i suoi beni in parti uguali tu, tuo fratello e tua madre .
Tua madre avrà anche il diritto di abitazione sulla casa coniugale ( la casa dove risiedeva la famiglia).

Naturalmente, se gli immobili erano in comunione tra i tuoi genitori, cade in successione solo la quota di tuo padre.
 

Margherita Grazia

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Non sembra.
Se tuo padre non ha lasciato testamento, erediterete i suoi beni in parti uguali tu, tuo fratello e tua madre .
Tua madre avrà anche il diritto di abitazione sulla casa coniugale ( la casa dove risiedeva la famiglia).

Naturalmente, se gli immobili erano in comunione tra i tuoi genitori, cade in successione solo la quota di tuo padre.
Non ha lasciato testamento, e avevano comunione di beni, anche se il consulente ha detto che solo la seconda casa entrava in successione, forse perché la prima è di residenza?
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Se tutte le proprietà erano in comunione tra i genitori, l'eredità sarà del 33,33% ciascuno, con diritto di abitazione e l'uso del mobilio a tua madre
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Visto che l'icona per inserimento quesiti è stata rimossa mi inserisco
Casa quadri familiare ereditata da 4 fratelli, da circa 30 anni in 4 porzioni e parti compensate, ora una sorelle vorrebbe vendere la sua porzione, i coeredi anno diritto di prelazione dopo tutto questo tempo?
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Hanno il diritto di prelazione se la sorella vende ad un estraneo la sua parte di bene in comunione ereditaria.
Se l’immobile è stato invece già diviso, e ognuno è proprietario di un immobile “singolo” , nessuna prelazione, non essendoci più comunione.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Dove è la differenza se sono 3
eredi, mamma e 2 figli?
se il consulente della postante le ha detto che la casa di città è di proprietà solo della madre, se le asserzioni del consulente sono campate per aria, può significare che la madre, pur essendo sposata con il regime della comunione dei beni, abbia ricevuto detta casa in eredità, per cui la casa, essendo un bene personale, non entra nella comunione. Se la casa di città non è in comunione dei beni non entra nella eredità del padre perché in eredità ci vanno solo le sue proprietà. Quindi c'è differenza.
Oppure la postante iniziale ha capito male quello che le ha detto il consulente: il quale può averle detto che la madre ha il diritto di abitazione sul 100% della casa di città, che era la casa coniugale, e che pertanto i due figli di quella casa non potranno disporre. D'altro canto, se la casa fosse in comunione solo 1/2 andrebbe in successione e questo 1/2 andrebbe diviso 1/3 alla madre e 2/3 da dividere in parti uguali tra i figli che essendo due avranno ciascuno: (2/3 di 1/2) : 2 = 1/6 (16,67%) della casa; mentre alla madre andrà, oltre al diritto di abitazione, (1/3 di 1/2) = 1/6 che sommato a 1/2 già suo porterà a 4/6 (66,67%) la proprietà sulla casa.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Francy63, mi son riletto l'atto notarile della divisione ereditaria al post n.11# purtroppo vincolati per atto il diritto di prelazione di tutti i fratelli coeredi, dovrei verificare se è ancora vincolante questo impegno
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ingegnere - Settore Edile
Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Alto