1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Mokshaba

    Mokshaba Nuovo Iscritto

    Salve a tutti,sto facendo una successione di un piccolo immobile di cui mio padre aveva una quota assieme ai suoi fratelli,pero c'è un mio fratello che sta all'estero che sta bloccando tutto,l'abbiamo contato nel 2010 e fino ad oggi non ci ha mai mandato nessun documento,il tecnico che si sta occupando della successione è riuscito a prendere il suo codice fiscale dall'agenzia dell'entrate,ora lui ci dovrebbe mandare un autocertificazione dello stato di famiglia per posta,lui è figlio legittimo di mio padre che gli ha fatto la cittadinanza italiana e risulta cittadino italiano residente all'estero nell'anagrafe all'A.I.R.E,se lui continuasse a bloccare la successione cosa potrei fare?se lo escludessi dalla successione cosa potrebbe accadermi?penso a questo perche lui non ha nessuna intenzione a risolvere il problema,e qualora riuscissimo a fare la successione penso che al momento della vendita della casa non mi darebbe la sua firma.Vi ringrazio.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A che cosa servirebbe la dichiarazione sostitutiva della certificazione dello stato di famiglia di tuo fratello?
     
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sono sufficienti i suoi dati anagrafici.
     
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Si

    Ciao salves
     
  5. Mokshaba

    Mokshaba Nuovo Iscritto

    Il geometra ha chiesto questa autocertificazione dello stato di famiglia a tutti gli eredi,anche io l'ho dovuta presentare...come vi ho spiegato pero questo mio fratello sta all'estero e non mi ha mai mandato nessun documento,mi poteva mandare una copia del passaporto del suo paese e non l'ha fatto,mio padre gli fatto la cittadinanza italiana e doveva soltanto andare all ambasciata italiana del suo paese e richiedere la carta di identita italiana e il codice fiscale che glielo avrebbero dato,l'ho contato nell'ottobre 2010 e fino ad ora niente,mi trovava sempre una scusa diversa,alla fine tramite amicizie il geometra è riuscito a prendere il suo codice fiscale dall'agenzia dell'entrate,due anni non vi sembrano troppi per ottenere un passaporto o il codice fiscale italiano essendo lui gia cittadino?poi il processo è andato avanti abbiamo pagato la tassa di successione e il geometra ha chiesto questa autocertificazione a tutti gli eredi pero non ho capito a che serve,se lui continua a bloccare tutto cosa devo fare?che poi questa autocertificazione deve essere firmata da lui e inviata tramite posta...
     
  6. erwan

    erwan Membro Attivo

    mi pare che alla denuncia debba essere allegata la certificazione dello stato di famiglia di de cujus ed eredi alla data della morte
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Fatti mandare un delega consolare che ti autorizza e ti delega a fare tale successione, non vedo perchè non l'hai già fatto ciao
     
  8. erwan

    erwan Membro Attivo

    scrive che "fino ad oggi non ci ha mai mandato nessun documento", neppure un'autocertificazione: dubito quindi che si recherà al consolato...

    in ogni caso per fare la successione non serve alcuna autorizzazione
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Pubblicazione di morte presunta e vedi come si farà vivo:^^:
     
  10. erwan

    erwan Membro Attivo

    dopo aver aspettato dieci anni?

    o vorresti anche prima fare istanza di scomparsa, fargli nominare un curatore, e due anni dopo far dichiarare la sua assenza?

    e il tutto dichiarando falsamente che non se ne hanno più notizie?
     
  11. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma per fare la successione non si ha bisogno di nessun documento o autorizzazione basta che uno dei fratelli con tutti i dati anagrafici vada all'ufficio delle finanze e li ti spiegano tutto, oppure, si va da un tecnico. Per la vendita invece :disappunto::disappunto::disappunto: saranno dolori :fiore:
     
  12. Mokshaba

    Mokshaba Nuovo Iscritto

    in teoria potevo fare la successione solo a nome mio e poi che succede gli altri eredi mi vengono addosso processandomi
    ?poi sono eredi legittimi ed hanno il loro diritto.
     
  13. Mokshaba

    Mokshaba Nuovo Iscritto

    guarda chiaccia il nostro geometra mi ha chiesto il mio codice fiscale e carta d'identita italiane,per quelli che sono all estero bastava anche il passaporto,e ve lo ripeto questo mio fratello non ha mai inviato niente.
     
  14. Mokshaba

    Mokshaba Nuovo Iscritto

    anzi lui essendo gia cittadino italiano doveva solo recarsi al consolato e fare richiesta dei documenti italiani,invece il suo codice fiscale l'abbiamo dovuto prendere nell'agenzia dell'entrate grazie a delle amicizie del geometra...
     
  15. Mokshaba

    Mokshaba Nuovo Iscritto

    il problema è che lui se ne frega perche è un piccolo immobile di cui mio padre aveva una quota assieme ai sui fratelli,quindi il valore è piccolo,e poi lui è stato lasciato da piccolo da mio padre che se ne è andato in italia e tra di noi non cè un buon rapporto......
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In realtà l'art. 30 primo comma del T.U. n. 346/1990 prevede che:
    "Alla dichiarazione(1) devono essere allegati:
    a) il certificato di morte o la copia autentica della sentenza dichiarativa dell'assenza o della morte presunta;
    b) il certificato di stato di famiglia del defunto e quelli degli eredi e
    legatari che sono in rapporto di parentela o affinita' con lui, nonche' i
    documenti di prova della parentela naturale..."
    (1) di successione.
    E il successivo comma 3 prevede che:
    "I certificati di morte e di stato di famiglia possono essere sostituiti
    dalle dichiarazioni di cui all'art. 2 della legge 4 gennaio 1968, n. 15(2)".
    (2) da intendersi sostituito dal vigente art. 46 del D.P.R. n. 445/2000.
    Inoltre, la facoltà di presentare dichiarazioni sostitutive alla luce dell'art. 40, primo comma del D.P.R. n. 445/2000 è divenuto un obbligo. I certificati infatti attualmente sono validi e utilizzabili solo nei rapporti tra privati.
    Ciò premesso, mi risulta che la dichiarazione sostitutiva del certificato di stato di famiglia degli eredi non venga richiesto da tutti gli uffici dell'AdE.
    L'OP potrebbe interpellare un funzionario dell'ufficio locale competente e domandare se la ritenga indispensabile.
     
  17. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Scusa nemesis cosa c'entrano i certificati dello stato di famiglia di un figlio residente all'A.I.R.E. quando ad ereditare è solo lui, il quale risulterà nello stato di famiglia integrale?

    Ciao salves
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Premesso che nella fattispecie in discussione il cittadino residente all'estero non è l'unico chiamato all'eredità, la norma indicata non prevede di allegare alla dichiarazione di successione una certificazione (rectius: una dichiarazione sostitutiva) dello stato di famiglia "integrale". E sulle disparate denominazioni degli stati di famiglia si potrebbe discutere a lungo, ma non sarebbe pertinente.
     
  19. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La denuncia di successione la può fare anche un solo erede.
    L'immobile è in Italia?

    Il problema forse non è la burocrazia: se il fratello fa orecchi da mercante, tu devi anticipare tutta la quota di imposte catastali e ipotecarie, compresa quella che spetterebbe a tuo fratello. (2%+1% del valore catastale rivalutato)
     
  20. Mokshaba

    Mokshaba Nuovo Iscritto


    si l'immobile è in Italia e la tassa di successione è gia stata anticipata da parte mia....il patrigno del ragazzo forse sembra disposto a collaborare,vediamo gli ho dato l'indirizzo dello studio e forse spedira per raccomandata il certificato....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina