1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Franca68

    Franca68 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve, avrei un quesito...
    se in una coppia coniugata in comunione di beni viene a mancare un coniuge, come si può tutelare l'altro?
    Mi spiego.
    Se i coniugi hanno due immobili e uno dei due (coniugi) viene a mancare, come si può fare per tutelare il superstite e darle la possibilità di vendere senza rendere conto ai fratelli?
    Con un testamento si può risolvere?
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se i fratelli sono eredi del de cuius non si può evitare di coinvolgerli nella vendita.
     
  3. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Essendo la coppia senza figli i fratelli sono eredi legittimi per 1/3 del valore dell'eredità. Quindi non possono essere esclusi dalla vendita. Questo quando il de cuius muore senza testamento. Altrimenti vanno rispettate le volontà del de cuius se legittime.
     
  4. Pagolino

    Pagolino Membro Ordinario

    Professionista
    Credo occorre sapere l'origine deglöi immobili.
    x esempio:

    Costruite in comunione dei beni?
    Il terreno su cui poggiano le fondamenta è stato aquistato in comunione dei beni oppure ereditato da uno dei coniugi?
    Aquistati in comunione dei beni?
    Ecc.Ecc.
    Boun giorno
    pagolino
     
  5. Franca68

    Franca68 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    uno acquistato prima del matrimonio e l'altro dell'altro coniuge acquistato prima del matrimonio

    Io speravo che con il testamento si potesse mettere al riparo il coniuge superstite
     
  6. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    i fratelli, al contrario di quanto scrive cautandero, NON sono eredi legittimi

    lo sono solo il coniuge, i figli, e in assenza di figli, gli ascendenti

    perciò basta fare un testamento per escludere i fratelli dall'eredità

    http://www.giovannipanzeranotaio.it/file_studi/148.pdf
     
  7. Gugli

    Gugli Membro Attivo

    scusate ma i fratelli che c'entrano...
    stiamo scherzando
    il coniuge superstite eredità il tutto essendo in coniugato in comunione dei beni
    eredità anche beni personali del de cuius
     
    A Pagolino piace questo elemento.
  8. Pam

    Pam Nuovo Iscritto

    Per esssere precisi, i fratelli sono legittimi, ma non legittimari, il che vuol dire che come dice franz possono mediante testamento essere esclusi senza problemi di legittima o riserva. Tieni presente infatti che nel nostro ordinamento esistono tre tipi di successione la testamentaria, quando appunto esiste testamento, il quale a sua volta puo essere olografo, il più economico in assoluto ma anche il più rischioso potendo essere preso, distrutto o presentare causa di invalidità non conosciute dal testatore, il testamento segreto che almenoviene custodito dal notaio ed infine il più sicuro, quello pubblico. poi esiste la successione legittima, in caso di mancanza o nullità del testamento, ed infine lasuccessione necessaria che opera de residuo, ovvero quando viene lesa la quo a di legittima dei cosiddetti legittimari che sono il coniuge i figl e gli ascendenti. Saluti
     
  9. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ribadisco. Se non vi è testamento ai fratelli (se sono due) spetta 1/3 dell'eredità.
     
  10. giannigiliola

    giannigiliola Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Dovete fare testamento gli unici ad essere tutelati per legge sono i figli se non ci sono i figli i genitori , i fratelli ereditano SOLO se manca un testamento:fiore:
     
  11. Franca68

    Franca68 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sei sicurissimo? Anche io sapevo questo e la cosa mi e' sembrata molto assurda, ma vivendo in Italia ... Quindi se sono vivi i genitori (madre) e tre fratelli,in mancanza di testamento o in presenza di testamento ereditano i fratelli e la madre? sempre 1/3, in questo caso degli immobili sarebbe del 50% della quota ereditata 1/3 alla madre e ai fratelli(legittoma) e 2/3 al coniuge. Quindi se un coniuge lascia il testamento a favore dell'altro, si puo' impugnare? Spero che la legge cambi...
     
  12. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    Franca, va bene che siamo in Italia, ma ciò non significa che non si può capire cosa dicono le leggi ereditarie

    ti avevo messo anche un link, nella mia precedente risposta...ancora ti ripeto che i fratelli non sono eredi legittimi e che quindi possono essere esclusi mediante testamento, che non può essere impugnato

    se non vi è testamento invece ereditano(sempre che la persona che muore non abbia figli)
     
    A Franca68 piace questo elemento.
  13. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Caro Franz dici quello che ho scritto io dal principio: Se non vi sono figli, nè genitori ed il de cuius muore senza testamento i fratelli sono eredi legittimi per la quota loro spettante. Stante la presenza del coniuge a questi spettano i due terzi dell'asse ereditario.
     
  14. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    mi sono accorto di dove stà una certa confusione:

    il coniuge, i figli, e in assenza di figli hanno diritto ad una quota di eredità legittima..

    però, chissà perchè, legalmente non sono definiti eredi legittimi, ma eredi legittimari

    fino ad oggi ho sempre creduto che gli eredi cui non può non arrivare una quota di eredità legittima si chiamassero eredi legittimi;

    invece, con mia sorpresa, ho scoperto che si chiamano eredi legittimari!!

    però questa mia confusione deriva dal fatto che tante volte, in televisione, come su internet e sui giornali, gli eredi cui per forza tocca una quota di eredità vengono definiti e chiamati legittimi, NON legittimari..
     
  15. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non credo che si possa impugnare. perchè andando contro la mia volontà si dovrebbero preferire fratelli che magari non si fanno mai vivi rispetto a mio marito che mi vive accanto da una vita e si preoccupa di me? se poi ho fratelli che amo posso sempre fare testamento.
     
    A Franca68 piace questo elemento.
  16. Franca68

    Franca68 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti adesso ho le idee chiare finalmente:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina