1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cristinapisetta

    cristinapisetta Nuovo Iscritto

    Contratto di locazione con scadenza 08/2014. La proprietaria muore prima della scadenza , la figlia (unica erede ) come si deve comportare per disdire il contratto :
    1. Aspettare la scadenza naturale del contratto, dare la disdetta 6 mesi prima e lasciare gli intestatari come sono ,
    2. Puo ' dare subito la disdetta rispettando i 6 mesi ,
    3. Cambiare gli intestatari e aspettare comunque la naturale scadenza rispettando i 6 mesi ?
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se la figlia è convivente della defunta ha diritto a subentrare ex lege nel contratto di locazione. Pertanto poi può comportarsi come meglio crede, continuando a restare nell'abitazione, oppure disdicendo il contratto nei termini previsti dal contratto stesso.
    Se invece la figlia non era convivente, il contratto si intende risolto con la morte dell'intestataria.
     
  3. cristinapisetta

    cristinapisetta Nuovo Iscritto

    Questo se la defunta era l'inquilina ,mit sembra di capire . A mesi interessa invece il contrario , se la defunta era la proprietaria , come si deve comportare la figlia?
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Gli eredi del locatore subentrano a lui e hanno gli stessi diritti. Ma a quei diritti non s'aggiunge quello di disdire senza rispettare quello che prevedono la legge e il contratto validamente sottoscritto dal dante causa.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A parte che il quesito prospettava la morte del locatore, e non quella del locatario.
    Il contratto non si risolve con la morte del dante causa.
    L'art. 1614 c.c. prevede altro.
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa, avevo capito male.
    Se la defunta era la proprietaria, la figlia unica erede subentra nella titolarità del contratto con gli stessi diritti e doveri del locatore che non c'è più. Pertanto deve rispettare le clausole del contratto.
    Se il contratto è un 4 + 4 e quella del 08/2014 è la prima scadenza, non può disdire se non per uno dei motivi previsti all'art. 3 delle Legge 431/98.
    Se invece è la seconda scadenza (8° anno), può disdire con preavviso di sei mesi per qualsiasi motivo.
     
    A maidealista piace questo elemento.
  7. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Per esperienza personale ti riporto ciò che ho fatto io su indicazione dell'agenzia delle entrate.
    Istanza all'agenzia delle entrate per la richiesta di subentro nel contratto di locazione per decesso del locatore ed in qualità di unica erede con riportati gli estremi di registrazione del contratto e i codici fiscali del defunto e dell'erede. L'istanza deve essere firmata per presa visione dal conduttore. Così facendo l'ADE mi ha volturato tutti i contratti in essere in quel momento.
     
    A GianfrancoElly, cristinapisetta e mapeit piace questo elemento.
  8. cristinapisetta

    cristinapisetta Nuovo Iscritto

    Grazie dell'informazione
     
  9. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Corretto !!! :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina