1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nike

    nike Nuovo Iscritto

    Buoina domenica. vengo al caso. La cognata di mio marito defunto è morta dopo 10 anni di vedovanza. Alla , morte del marito ella lasciò una successione dell'appartamento in comunione di beni ai miei due figli orfani del padre. il fratello defunto della vedovA OLTRE A MIO MARITO aveva anche una sorella vivente ed un fratello germano. La pratica della vendita dell'appartamnero e di tutto il bene mobile dell'appartamento è a cura della vedova defunta. Siccome il figlio della cognata defunta è avvocato i miei figli gli hanno verbalmente raccomandato di seguire 'la cosa'.Il cugino avvocato comunica ia miei figli che l'appartamento è stato venduto e che la quota spettante si aggira sul 40 per cento ( a me sembra 33.33), ma dopo qualche settimana avvisa che purtroppo per motivi di 'comunine di bene' la quota è la metà e cioè su 270.000 euro ai miei due figli spetterebbe 10.000 più 10.000 euro. Da aggiungere che da circa 10 anni, da quando è morto mo cognato e cioè il fratello di mio marito, a mio figli del 1982 gli arriva annualmente una tassa di successione da pagare.( annualmente perchè non l'ho mai fatta saldare perchè non capivo l'importanza)
    come stanno realmente le cose? qualee quota spetterebbe ai miei due figli ed alla sorella di mio marito che erra lui l'erede? ho chiesto a mio nipote avvocato ltitolo di proprietà dell'immobile, atto notarile e dichiarazione di successione,m adice che questa documentazione è in possesso del fratello della defunta. Prima li aveva ora non li ha più. :basito:grazie - nike
     
  2. nike

    nike Nuovo Iscritto

    Successione ingarbugliata 2

    sono ancora io e dopo aver letto quanto scritto non mi sono capita. chiedo scusa e ci riprovo ancora . e' la prima volta , anzi ora la seconda, che entro nella discussione. Vediamo di farcela!!!!
    Signora vedova muore e le succedono un fratello germano vivente, una cognata e due nipoti figli di un cognato defunto (fratello del de cuius).
    Al decesso del marito ( circa 10 anni fa) la vedova fa dichiarazione di successione solo ai due nipoti del marito morto ( come scrivevo i figli di un fratello morto e quindi nipoti del de cuius)
    omettendo una sorella del de cuius ed un suo fratello germano vivente.
    L'atto di successione venne impugnato dalla sorella del de cuius.
    Un anno fa è morta anche la vedova ed ora lascia un appartamento in comunione di bene con il de cuius marito. Ad un nipote presente nella dichiarazione di successione l'anno scorso arrivò l'ennesimo invito a pagare la tassa di successione di 10 anni fa.
    chi sono gli eredi e quale quota spetta eventualmente ad ognuno di essi? Perchè al nipote solo spetta di pagare una tassa di successione e non all'altro nipote ed alla sorella del de cuius?
    spero di aver formulato in maniera almeno accettabile i quesiti e ringrazio in anticipo di eventuali chiarimenti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina