1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Francescos1994

    Francescos1994 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Salve a tutti vi spiego il mio problema: siamo una famiglia composta da 4 fratelli e purtroppo mio padre anziano è venuto a mancare rimanendo in vita solo mia madre. Erano in comunione dei beni ed ora tutte le 2 proprietà sono passate a mia madre. Il problema grave è che mio padre non pagava mia tasse nel senso che qualsiasi cosa arrivava casa stracciava senza pagare niente e senza preoccuparsi delle conseguenze quindi sicuramente grava su questi immobili ipoteca o non so cosa. Ora mamma vuole intestarci le cose perché anziana anche lei ma noi tutti figli abbiamo paura di pagare le tasse e tutti i debiti che gravano su queste!!! C'è una solaziome per avere gli immobili senza caricarci noi fiscalmente dei debiti loro o dobbiamo lasciare che si prenda tutto lo stato. ?!. Aspetto vostre notizie grazie
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Occorre in ogni caso che ti accerti dell'esistenza di debiti a ruolo.
    ha lasciato un testamento che la nomina erede universale?
     
  3. Francescos1994

    Francescos1994 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Si la proprietaria di tutto ora è mia mamma ma senza testamento perché ha intestato tutto a lei, come devo procedere ?!!
     
  4. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il testamento non è corretto.
    Voi avete diritto almeno alla quota legittima (2/3 della parte di vostro padre diviso voi fratelli). La quota è attivo e passivo.
    Che testamento era?
    Possibile che un notaio non abbia rilevato l'inesattezza?
    Se vi siete comportai da eredi ora una quota dei debiti è vostra.
    Cercate di capire che tipo di tasse non ha pagato.
    Cercate di capire chi è il creditore.
    Verificate se sugli immobili ci sono ipoteche.
     
  5. Francescos1994

    Francescos1994 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Forse nn mi sono spiegato bene: gli immobili sono sempre stati intestati a mia mamma formalmente ma sostanzialmente li gestiva mio padre che non pagava nulla noi vorremmo semplicemente se è possibile intestarci ognuno la sua parte senza però pagare tt qll che c'è sotto è possibile ??!
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  6. luciano1949

    luciano1949 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se non esiste testamento, la legge tutela gli eredi, con quote di legittima, ora sembra che il problema non sia di carattere litigioso fra gli eredi ma quello di capire come è composta l'eredità, se è in attivo o in passivo, che debiti (se ci sono) esistono e con chi, che poi tutti i beni siano intestati alla madre, non significa che siano tutti di sua proprietà, nella comunione dei beni la proprietà degli stessi è divisa fra i coniugi e in caso di morte di uno dei coniugi l'asse ereditario va cmq diviso come dice la legge.
    ora dovete solo raccogliere tutte le informazioni che chiariscano la situazione debitoria e fare tuuti i conti per vedere se conviene o meno sanare i debiti, affidatevi ad un buon tecnico e lasciate fare a lui, magari vi stupite e i debiti sono minimi.... auguri.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  7. Francescos1994

    Francescos1994 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Luciano i debiti sono relativi a spazzatura non pagata, IMU, ICI ecc e ammontano a parecchio ovviamente in merito alla eredità assolutamente non esistono litigi tra di noi , noi vogliamo solo entrare nella proprietà degli immobili "pulita" c'è un metodo?!
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  8. luciano1949

    luciano1949 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Certo che c'è la possibilità di "Entrare puliti", basta fare un controllo in comune e chiedere di sanare eventuali debiti arretrati lasciati dallo "scomparso" e chiedere i conteggi, fatevi seguire da un commercialista oppure, se il comune è piccolo, cercate un incontro chiarificatore con il personale comunale addetto, se i vostri dubbi sono quelli, sicuramente è conveniente sanare il tutto senza "liti legali" con il comune stesso.
    Di nuovo auguri per un risultato veloce e positivo.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  9. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A quanto ammontano questi debiti?
    E' stata iscritta ipoteca sugli immobili?
    Quanto valgono gli immobili?
    Le tasse non arrivano a casa, forse parli di cartelle esattoriali?
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  10. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A quanto ammontano questi debiti?
    E' stata iscritta ipoteca sugli immobili?
    Quanto valgono gli immobili?
    Le tasse non arrivano a casa, forse parli di cartelle esattoriali?
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  11. Francescos1994

    Francescos1994 Nuovo Iscritto

    Professionista
    gigi sono IMU ICI e immondizia circa 60 mila euro
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  12. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ti sono stati comunicati per cartella esattoriale/equitalia?
    Ti sono stati comunicati dal comune?
    Partendo dal principio che sono somme dovute, potete provare a trattare con i creditori sugli importi cercando di ridurli al massimo (magari pagando solo gli ultimi 5 anni).
    Crediti e debiti sono in capo ai debitori e agli eredi, si accetta o rifiuta tutto.
    Se il valore degli immobili supera il debito sta a voi valutare la convenienza ad essere eredi pagando o non esserlo rinunciando (tra 100 anni quando vostra madre . .).
     
  13. Francescos1994

    Francescos1994 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Sono stati comunicati sia dal comune che da equitalia
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  14. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Prova a rivolgerti a un CAF. Si occupano anche di successioni e quando ne ho avuto bisogno ho trovato molta competenza. Secondo me ti possono aiutare a districarti nella tua vicenda. Vai là con tutte le carte utili a capirci qualcosa...
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  15. Francescos1994

    Francescos1994 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Grazie a tutti per i consigli, un ultima cosa per sapere i redditi esatti che gravano sul' immobile potete dirmi dove e quanto costa fare le vostre ?! Che documenti ci vogliono. Mi avevano detto che per l'estratto ruolo di mamma lo potevo fare online ma non c sono riuscito sul sito di equità li xke mi chiede dei dati che nn conosco tipo reddito
     
  16. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma relativi alle stesse tasse o cose diverse?
    Equitalia ha messo ipoteca sugli immobili?
    A quanti anni si riferiscono?

    Il reddito è quello dell'ultimo 730 o dichiarazione dei redditi di mamma, serve a verificare se effettivamente chi fa la richiesta è l'intestatario delle info che cerchi.
     
    A Francescos1994 piace questo elemento.
  17. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    allora tuo padre se non aveva nulla non vi ha lasciato nulla.
    Tutte le tasse arrivavano a nome di tua madre che è ancora vivente è lei che deve sanare altrimenti quando lei morirà dovrete procedere alla accettazione della eredità con beneficio di inventario.
     
  18. Marinarita

    Marinarita Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Io ti indico solo quello che è di mia conoscenza, tutto quello che ti è stato suggerito fin qui ritengo sia esatto. Ho un'amica che ha vissuto una situazione analoga, e lei non ha accettato l'eredità. Ricordo che aveva fatto un'indagine accurata per conoscere la situazione debitoria che aveva lasciato il padre defunto, Stabilito questo, aveva chiesto un'appuntamento presso le Acli, dove avevano esaminato tutta la pratica. Da tutto ciò risultò, che i debiti superavano il capitale ereditario, così decise di optare per la rinuncia!
     
    A MaMi1965 piace questo elemento.
  19. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    Ma perchè parli di successione, se i beni sono di proprietà esclusiva di tua madre e quest'ultima è ancora viva........non si è aperta nessuna successione.
     
    A colpam, Marinarita e rita dedè piace questo elemento.
  20. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    Se, come sembra dalle tue affermazioni, i beni immobili sono di tua madre e lo son sempre stati, è lei ad essere debitrice nei confronti dell'Agenzia delle Entrate e per essa di Equitalia.
    Ovviamente, se vi trasferisce (per vendita o donazione) le proprietà, con esse trasferisce anche i debiti contratti con i vari enti impositori.
    Inoltre, qualora i beni fossero gravati da ipoteca, è bene precisare che poichè l’atto di compravendita è legittimo ed efficace, pur avendo ad oggetto un bene gravato da ipoteca , si produrranno naturalmente i suoi effetti tipici: l’acquirente acquisterà la piena proprietà del bene nello stato di fatto e di diritto in cui versava al momento della stipula del contratto.
    L’ipoteca, infatti, è una garanzia reale iscritta su di un bene – ci si riferisce a beni immobili o mobili registrati – perché quest’ultimo funga da garanzia di un determinato credito. È sottoposta al regime di pubblicità obbligatoria: ciò significa che l’iscrizione nei Registri immobiliari è necessaria per rendere edotti i terzi della sussistenza della predetta garanzia che, altrimenti, non ne potrebbero venire a conoscenza in alcun altro modo. La compravendita di un bene ipotecato, quindi, non inciderà negativamente nei confronti dei terzi creditori ipotecari che, in ogni momento ed in ogni tempo, potranno aggredire il bene di cui sopra per veder soddisfatti i loro diritti. Ciò significa che laddove il venditore originario si rendesse inadempiente relativamente agli obblighi assunti nei riguardi dei creditori ipotecari, a nulla servirebbe indicare che l’immobile è ormai di proprietà di un soggetto diverso dal debitore: lo stesso bene sicuramente sarà aggredito dall’esecuzione coattiva in ragione di quell’ipoteca iscritta precedentemente rispetto al contratto di compravendita. Ciò avverrà sia nel caso in cui l’acquirente sia stato reso edotto dell’esistenza della garanzie sia nella sua assoluta inconsapevolezza. A tal proposito l’art. 2808 c.c. prevede infatti che “L’ipoteca attribuisce al creditore procedente il diritto di espropriare, anche in confronto al terzo acquirente, i beni vincolati a garanzia del suo credito”. Il terzo acquirente quindi, potrebbe veder venduto il suo bene in forza di quell’ipoteca già sussistente al momento del trasferimento di proprietà!
     
    A Marinarita e rita dedè piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina