1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Io vivo in un condominio formato da 10 palazzzine di 10 appartamenti ciascuno aventi in comune giardino caldaia viali ecc
    La gestione è sempre stata rappresentata da un solo amministratore
    Quando c è un problema che riguarda la singola palazzina l amre convoca i condomini della palazzina si fa un assemblea degli stessi e si provvede.
    Alla considerazione da me fattaq e cioè che siamo più, di 60 condomini con 10 palazzine e checne pertanto dobbiamo darci una impostazione da SUPERCONDOMINO dal 18 giugno u.s. lui ha affermato che non è vero che esista questa obbligartorietà e che inoltre se facessimo un supercondominio ci dovrebbero essere 10 amminstratori con tanto di partita IVA ecc.
    E' così '?
     
  2. masagu

    masagu Membro Attivo

    Non mi sembra. Io vivo in un supercondominio e abbiamo un solo amministratore ;)
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Gli hai domandato dove ha letto questa regola? Se fosse così occorrerebbero 11 amministratori: 1 per ogni condominio + 1 per il supercondominio. Kill'è pazzo!
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La gestione di un supercondominio è abbastanza complessa ma può essere condotta da un solo amministratore, che se è un professionista avrà la sua PIVA.
    Dal punto di vista amministrativo, in considerazione della indipendenza delle palazzine, sarebbe opportuno tenere le gestioni separate e quindi chiedere una PIVA per ogni palazzina, più una PIVA riferita al supercondominio per la gestione delle spese delle sole parti comuni.

    P.S. Bentornato Sergio
     
  5. Camillo49

    Camillo49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Pensateci bene prima di costituire 10 condomini (anche se amministrati dalla stessa persona). Significherebbe aprire dieci c/c, presentare dieci mod 770, l'assicurazione non potrebbe più essere unica per tutti i fabbricati, ecc. Ne conseguirebbe un grosso aumento di spese.
    Saluti
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Infatti il concetto chiave è che verrebbe drammaticamente perduta la cosiddetta economia di scala, quindi l'impatto per ogni u.i. in termini di uscite sarebbe insostenibile.
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non so quanto grosso. Tuttavia in una assemblea generale sai che confusione e/o disattenzione tra i partecipanti mentre si parla del rifacimento della facciata della palazzina A, oppure del rifacimento dell'impermeabilizzazione del terrazzo di copertura della palazzina C, oppure ancora dei problemi termici della palazzina F ecc.... ecc.... . E poi il bilancio come lo metti fai un' opera omnia tipo Treccani? Quanto tempo durerebbe una assemblea? Io credo che sia più gestibile fare una assemblea generale in cui si discute e si approva il rendiconto solo delle parti comuni, che tra l'altro sarebbe molto più semplice e sbrigativo, e poi indire le singole assemblee per gli altri condomìni, che sarebbero più snelle e focalizzate sui problemi delle singole palazzine.
    L'assicurazione del supercondominio è unica ma non credere che nella quantificazione del premio non si sia tenuto conto che le palazzine sono 10, anche se devo concordare che la somma delle singole assicurazione sarà senz'altro superiore, ma non credere di tanto.
    La compilazione del 770 è un onere a carico dell'amministratore che è compreso nel suo compenso. Se gli pesa compilare i 770 cambi mestiere.
    Il c/c potrebbe essere unico con tanti sottoconti tanti quanti sono gli edifici più quello del super condominio, anche se è meglio che ogni palazzina abbia il suo c/c. Perché, in una situazione come quella prospettata dall' O.P. , esiste sempre la possibilità che una o due palazzine chiedano di uscire dalla gestione comune condotta fino ad ora e costituirsi ognuna in un condominio a se stante, nominando ciascuna un proprio amministratore.
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La confusione non c'è perché quando si tratta di deliberare su lavori di una palazzina sono invitati solo i proprietari delle u.i. di quella palazzina.
    Sia quindi considerato comune ciò che è comune, come il c/c etc.
    Altrimenti avremo in Italia un popolo così composto: 50% amministratori, 50% altri. Dio ce ne scampi e liberi, ci sarebbe un traffico di amministratori con la cassa di competenza in fuga verso i paradisi fiscali, con comprensibile irritazione degli indigeni viventi in quei paradisi, che esporrebbero cartelli del tipo: "No italian administrators, go back to Rome".
     
  9. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    [DOUBLEPOST=1374574110,1374573872][/DOUBLEPOST]avevo l impressione che l art 67 del d.a.c.c mi OBBLIGASSE ad essere un SUPERCONDOMINIO visto che siamo più di 60.
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Qual'è la frase che t'ha indotto in errore?
     
  11. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    "quando i partecipanti sono complessivamente più di 60 ciascun condominio DEVE designare con la maggioranza di cui all art 1136 quinto comma del codice l proprio rappresentante"

    Il DEVE ,attesa l'inderogabiltà dellart 67 d.a.c.c.non da altra scelta al condomino
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che significa, chi è il rappresentante? Perché 'complessivamente'? Possono essere 'non complessivamente' più di 60? Che dici?
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Va bene: io ho ereditato un appartamento in un condominio costituito da 3 palazzine; ogni palazzina ha tre scale con ingressi indipendenti; ogni scala 10 appartamenti; per un totale di 90 condòmini; amministratore unico. Siccome tutti i propietari hanno lo spirito del "solista" anche se hanno comprato una unità immobiliare in un edificio composto da diverse unità immobiliari, praticamente, siamo arrivati a indire assemblee di scala. Ogni scala decide se è il caso di cambiare i serramenti dei finestroni della scala; oppure di imbiancare la scala; oppure di rifare i frontalini dei balconi; ed infine se mettere l'ascensore o meno. Le palazzine di 4 quattro piani più piano rialzato, sono state costruite agli inizi degli anni '50, anni nei quali l'ascensore era considerato un lusso (francamente anche senza impianto di riscaldamento centralizzato che è stato installato solo agli inizi degli anni '60), non c'é tromba della scala, nessuno ha voluto sacrificare un metro quadro della propria cucina per far arrivare l'ascensore sul pianerottolo di arrivo, pertanto i più attivi, sfruttando alcune sentenze del tribunale ma sopratutto l'ignavia degli altri condomini della scala, hanno installato degli orribili montacarichi esterni (stile Liguria anni '60, oppure Ostia anni '80) i quali si fermano sul pianerottolo di riposo. In una scala l'ascensore è stato montato per iniziativa dei due condòmini dell'ultimo piano: una perché era vecchia e faceva fatica a fare le scale, l'altra per lo stesso motivo, ma perchè giovane mamma di 3 bambini in tenera età (una coppia di gemelli + uno sfuso arrivato subito dopo). La vecchia è morta dopo 3 mesi che l'ascensore è stato montato e la casa è rimasta sfitta diversi anni per beghe ereditarie. La giovene mamma, pur essendo stata il motore della proposta, non prendeva l'ascensore perché, essendo a giorno, i bambini avevano paura. Morale della favola il montacarichi, perché non è un ascensore (bisogna stare con il dito premuto sul bottone se nò si ferma), non è stato usato per circa quattro anni. Adesso che ne ha più di dieci ha bisogno di manutenzione visto che si trova alle intemperie; chi l'ha installato non ha i soldi per farlo; il decora della facciata, che riguarda anche le due scale della medesima palazzina è andato a braccetto con le....curwe dei paesi dell'est europeo.
    Questa si chiama economia di scala.
     
  14. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Concordo con Criscuolo su quasi tutto: meno che sul 770. Quasi tutti gli amministratori che ho avuto fanno compilare il 770 da un commercialista terzo, con oneri aggiuntivi. Nella prassi comunque tutto dipende dall'onorario e dal contratto con l'amministratore.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina