1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. nelly70

    nelly70 Membro Attivo

    Buongiorno, vi scrivo per avere un parere su come comportarmi con la Banca presso la quale sto cercando di avere una surroga del mio mutuo
    Cerco di spiegarvi la questione. Ho stipulato un mutuo della durata di 25 anni a settembre 2015 con Banca Intesa al tasso fisso di 2.55% .
    Ora vorrei fare una surroga considerando che i tassi sono scesi ulteriormente.
    Tramite Mutui online ho inoltrato domanda di surroga alla banca Carige che propone tassi fissi a 20 anni all'1,6%. Quindi in questo modo potrei accorciare il mio mutuo di quasi 3 anni pagando la stessa rata attuale e con un risparmio globale di circa 13.000 euro
    Con Banca Intesa mi restano 23 anni e e qualche mese, con Carige andrei a 20 anni al momento della stipula e, per il minor tasso, andrei a pagare la stessa rata di adesso.

    Il problema è che Carige vuole la stipula sia della polizza incendio e furti sull'immobile e sia la sottoscrizione di una sua polizza vita.
    Il punto è che io, per motivi personali, ho in essere già tre polizze di tipo TCM; una stipulata all'atto del mutuo con Banca Intesa a capitae decrescente e propostami da quest'ultima e due che ho sottoscritto rispettivamente prima e dopo il mutuo, oltre alla polizza a protezione dell'immobile che ho stipulato sempre con banca Intesa.
    Ho fatto presente al Direttore della filiale Carige (inviandogli copie di tale polizze che io quindi ho globalmente 3 polizze vita (due a premio costante e una a capitale decrescente e legata al piano ammortamento del mutuo) per un totale di 350.000 euro di capitale assicurato (su un mutuo residuo di 118.000 euro) ma lui mi ha fatto intendere che gradiscono la stipula di una polizza loro facendo intendere anche che il loro unico guadagno sulle surroghe sono le provvigioni che percepiscono da intermediari.
    In teoria la polizza vita non è obbligatoria ma in pratica si è quasi costretti a farla, pena il rigetto della domanda di surroga
    Ma sinceramente, da un preventivo propostomi, per la loro polizza dovrei sborsare sull'unghia quasi 8000 euro (poi certo, chiedere il rimborso del premio per il periodo non goduto con la polizza Banca Intesa che andrei a chiudere) ma comunque non mi sembra corretto il loro atteggiamento
    Se vogliono delle garanzie a protezione del mutuo, con le mie polizze ne hanno "a iosa"
    Quindi da ciò si evince che accettano surroghe solo perchè ci guadagnano come intermediari sulle polizze.

    E intanto, nell'attesa di capire cosa devo fare, ho già rimandato per due volte l'appuntamento con il perito del CRIF.
    Pertanto vi chiedo come devo comportarmi con la Carige per non sottoscrivere un'altra polizza che mi creerebbe non pochi problemi per l'esborso di questi soldi in unico blocco.
    Su di me hanno le più ampie garanzie. Sono dipendente statale, ho delle entrate extra regolarmente dichiarate e tracciabili. L'immobile è ristrutturatissimo e in regola. Potrebbero non approvarmi la surroga solo per il mio rifiuto a stipulare una polizza che formalmente per legge non possono imporre?
    Aiutatemi, vi prego, sono nella confusione più totale. Non voglio far "uscire il perito" pe rpoi dover rinunciare alla surroga per le imposizione della banca, rischiando così di dovermi accollare inutilmente i costi del professionista.......
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ovvio che si...nessuna legge gli impone di erogare mutui su semplice richiesta.

    Vero che la Legge gli impone di accettare il "trasferimento" delle polizze già in essere...ma fintanto che un contratto non è firmato non puoi richiamare questioni di "vessazione".

    Francamente non condivido il "pensiero comune" che vorrebbe estendere i diritti normati anche in via "preventiva".

    Siamo in un libero mercato: reputi che il "pacchetto" che ti offre tale banca sia vantaggioso allora aderisci alle sue condizioni...altrimenti resti con quella attuale.

    Ps.
    Hai provato a sentire la tua attuale banca se può migliorare le condizioni in essere?
    A volte "bluffare" su un effettivo recesso può far scendere a compromessi (pur di non perdere il cliente).
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    la banca non è un ente benefico e può decidere se acquisire un cliente o no, a te conviene e loro lo sanno, sei un buon cliente e ti vogliono però mettono i lotro paletti, te la devi giocare
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il basso tasso del mutuo non è altro che uno specchietto per le allodole. Non vi siete accorti che ormai le banche non fanno più le banche ? Sono diventate degli agenti pubblicitari, Vendono di tutto, profumi, scarpe, televisori, etc,etc. Avete notato la "apparente assurdità" nella vendita di auto da parte di concessionarie ? Il prezzo dell'auto XY è di 10.000 Euro però con finanziamento la paghi 1.000 Euro in meno.
     
    A nelly70 piace questo elemento.
  5. nelly70

    nelly70 Membro Attivo

    Si ci ho provato, e in effetti 3 settimane fa ho firmato una rinegoziazione al 2,20% (ma sempre sui 23 anni e passa di mutuo) contro il 2,55%. In pratica mi è scesa la rata di 22 euro al mese....
    Non mi hanno voluto fare l'1,60% che poi è il tasso fisso che Banca Intesa sta applicando ai nuovi clienti. Non c'è stato niente da fare, pure minacciandoli di portargli via il mutuo
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Punto 1 - hai già ottenuto un vantaggio che potevano anche rifiutarti (22 Euro al mese sono 264 euro/anno)
    Punto 2 - tu non gli porti via un bel niente. Hai sottoscritto un contratto di mutuo in cui loro non perdono nulla e magari hanno già provveduto a cartolarizzare cedendolo ad altra finanziaria. Se qualcuno subentra dovrà pagare il saldo con le eventuali penali.
    Punto 3 - come sottolineato da @alberto bianchi tu vali come "cliente" perchè se hai un mutuo giocoforza oltre che all'eventuale "spread" costituisci un guadagno per la banca su tutte le altre spese accessorie che ti appiopperanno. Magari chi ora appare vantaggioso in surroga poi ti aumenterà le spese di tenuta conto...un po' alla volta si da non farti fuggire nuovamente.

    Aldilà di tutte le considerazioni che si possono fare, giuste o sbagliate, resta il fatto che tu non puoi imporre alla banca in surroga di accettare le tue condizioni.
     
  7. nelly70

    nelly70 Membro Attivo

    Sono consapevole che non posso imporre alla banca di accettare la surroga, ovvio, non ho questa pretesa, così come so che Banca Intesa non è tenuta a tenermi come cliente, che siamo nel libero mercato e che "morto un papa se ne fa un altro" e per un cliente che perdono, ne trovano 10 pronti a subentrare. Ma certamente non è corretta la tattica adottata da alcuni istituti. Magari ti rifiutano una surroga senza nessun motivo apparente (se il perito è pronto a uscire, vuol dire che non hanno dubbi sulla sostenibilità economica e sul valore e la regolarità dell'appartamento nonci sono dubbi) se non per il fatto che tu non vuoi essere costretto "volontariamente" a firmare una polizza che per legge loro non possono e non devono importi!
    Questo davvero è inaccettabile! Dov'è il Garante in tutto questo?
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Bene ...allora fai approvare una Legge dove se ti impongono di sottoscrivere polizze accessorie siano "radiati" dal mercato.
    Così poi invece di trovare tante offerte civetta vedrai che invece di tassi di favore troverai tassi più cari.

    La stessa legge dovrebbe "colpire" quanti propagandano acquisti 3x2, vendite sottoscosto oppure sconto dell' IVA o perenni "liquidazioni" al 50%.

    Orsù...si presume si sia tutti "studiati" e padroni di lingua italiana e matematica.
     
  9. nelly70

    nelly70 Membro Attivo

    Vi scrivo per gli ultimi aggiornamenti. Ieri ho avuto un appuntamento con il Direttore della filiale Carige e con molta chiarezza e sincerità ho fatto presente che avevo già tre polizze e non potevo permettermi di anticipare altri 8-9mila euro per una quarta polizza vita. Ho inoltre spiegato che pur comprendendo la politica del gruppo di piazzare polizze per il mero gudagno rappresentato dalle provviggioni da intermediari, tuttavia la legge non obbliga il consumatore a stipulare polizze TCM con le banche finalizzate alla concessione del mutuo e pertanto, con estremo dispiacere, avrei revocato la mia domanda di surroga nel caso in cui non ci fosse stata la possibilità di trovare un accordo che fosse soddisfacente per entrambi.

    Il direttore allora, mi ha detto che tutto sommato, l'importante era non cozzare troppo con la politica del gruppo bancario, e pertanto mi ha proposto una polizza Ligth più di tipo assicurazione sulla salute ma legata al mutuo. Mi ha detto che avremmo potuto farla per un valore minimo, e per un importo non superiore ai 1500 euro (una di quelle polizze che paga in casa di impossibilità temporanea a lavorare, per infortuni etc) e si è reso disponibile a rateizzare anche la polizza incendio e e scoppio sull'immobile (che è obbligatoria).
    Io ho stressato sul fatto che non avrei fatto polizze di tipo TCM e che in caso contrario avrei mandato a monte la surroga
    Che dire..........vedremo poi quello che accadrà
     
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    1 mese fà per caso "diretto" ho avuto contatto con un direttore Carige, ovviamente di altra filiale, contattato per tramite Telemutuo sempre per subentro (da variabile a fisso).

    A richiesta di precisazioni sulle condizioni non "espresse" ha indicato la necessità di apertura di c/c ma null'altro (= nessuna polizza extra quella prevista per Legge sulla "perdita dell'immobile" e già precedentemente stipulata "a premio unico" se non la variazione del beneficiario )
     
  11. nelly70

    nelly70 Membro Attivo

    Non dubito del fatto che ogni filiale faccia un po' come gli pare. Del resto loro ci provano. Io non torno sui miei passi. Non ho intenzione di firmare una TCM. Posso pensare alla polizza che mi ha proposto ieri ma allo stato attuale non ho firmato niente.
    quando sarò certa di avere l'approvazione della pratica, metteremo la parola "fine" anche al resto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi