1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. michelegiudice

    michelegiudice Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve , ho bisogno di un consiglio . Ho appena risolto, dopo circa un anno e mezzo, un contratto di locazione 4+4 con degli inquilini che hanno appena lasciato la casa. Il contratto e' registrato e gli accordi erano che loro avrebbero fatto la dichiarazione di nuova occupazione presso il comune. Purtroppo ho appena scoperto che nessuno di loro si e' 'preoccupato' di farlo a suo tempo e che non hanno mai quindi ricevuto la tarsu 2012 ne tantomeno l' attuale tares.In piu , ho sempre mantenuto le utenze gas e luce a me intestate.Come mi consigliate di comportarmi riguardo la tares ? Vorrei sapere cosa rischio e se eventualmente posso rivalermi su di loro . vi ringrazio
     
  2. ingros76

    ingros76 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'imposta sui rifiuti è a carico di chi la produce, ergo dell'inquilino.
    Non rilevo alcuna responsabilità da parte sua. Fatto analogo successe a me con tarsu e acqua e nonostante misi in contratto che entro 30 gg dall' inizio della locazione l'inquilino doveva comunicare al comune la sua posizione contributiva nel merito. Aggiungo che decorso questo tempo segnalai per scrupolo la mancata contribuzione ma nulla si mosse essendo il soggetto,come si dice, "disoccupato", quindi immune da quasi tutto....
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Premesso che è una tassa (non un'imposta), è a carico di chi occupa o detiene i locali.
    Ha invece la responsabilità di aver omesso la presentazione della denuncia di cessazione.
    Art. 64 del D. Lgs. n. 507/1993 (Inizio e cessazione dell'occupazione o detenzione):
    1. La tassa è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un'autonoma obbligazione tributaria.
    2. L'obbligazione decorre dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui ha avuto inizio l'utenza. Nel caso di multiproprietà la tassa è dovuta dagli utenti in proporzione al periodo di occupazione o di disponibilità esclusiva ed è versata dall'amministratore con le modalità di cui all'art. 63, comma 3.
    3. La cessazione, nel corso dell'anno, dell'occupazione o detenzione dei locali ed aree, dà diritto all'abbuono del tributo a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia della cessazione debitamente accertata.
    4. In caso di mancata presentazione della denuncia nel corso dell'anno di cessazione, il tributo non è dovuto per le annualità successive se l'utente che ha prodotto denuncia di cessazione dimostri di non aver continuato l'occupazione o la detenzione dei locali ed aree ovvero se la tassa sia stata assolta dall'utente subentrante a seguito di denuncia o in sede di recupero d'ufficio.
     
  4. michelegiudice

    michelegiudice Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ok , grazie. Ma la denucia di cessazione , non avrebbe dovuto farla l inquilino ? (il contratto l' ho risolto io all AdE il 31.luglio scorso ). Posso farla io a suo nome ? E con la tares come mi devo compotare ?immagino che paghero io i rimanenti 5 mesi , e lui anzi loro (perche erano in 4) si beccaranno cartella esattoriale ?
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No, ovviamente. Se è di "cessazione", è onere di chi occupava (prima di lui) quei locali.
     
  6. Sterenz

    Sterenz Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Io personalmente, per eccesso di zelo, provvedo ad inoltrare comunicazione di nuova occupazione facendo riferimento al contratto di locazione e con tutti i dati del nuovo inquilino. Lo stesso faccio per la cessazione, anche in caso di risoluzione anticipata del contratto, allegando copia del Mod. F23 per il versamento della relativa imposta (Euro 67).
    Non ho mai avuto problemi!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina