vigreen

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ciao ragazzi,

la mia situazione è la seguente:
ho preso casa in affitto nel 2014 e non sapevo che la TARI fosse a carico mio (mea culpa)

Visto che il comune non mi ha mai spedito nulla e a tutt'oggi non ho ricevuto né la tari per l'anno in corso né multe per pagamenti saltati, qual è secondo voi la migliore mossa per uscire da questa scomoda situazione e mettermi in pari?
Il mio commercialista mi ha fatto presente che si prescrive dopo 5 anni e che tra more e interessi la multa massima sarà circa il doppio rispetto al dovuto annuale. Vi torna questa parte?

Secondo voi, soprattutto in ottica di un cambio di abitazione nei prossimi anni, qual è la strada migliore da seguire per mettersi in pari, ma anche di pagare il meno possibile di multa?

Grazie per l'aiuto!
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Ti devi recare presso l'Ufficio tributi del Comune dove si trova la casa e presentare la dichiarazione TaRi.

Avresti dovuto farlo quando hai preso in locazione quell'immobile. Quando cambierai abitazione dovrai presentare la dichiarazione di cessazione per la casa vecchia e la dichiarazione iniziale per quella nuova.

I Comuni possono deliberare tariffe agevolate in base all'Isee del contribuente.

La TaRi si prescrive in 5 anni.
Non so dire come si calcolano le sanzioni e interessi per gli anni non prescritti.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Il mio commercialista mi ha fatto presente che si prescrive dopo 5 anni
Ex art. 1, comma 161 della legge n. 296/2006, gli avvisi di accertamento in rettifica e d'ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.
qual è la strada migliore da seguire per mettersi in pari, ma anche di pagare il meno possibile di multa?
Pagare le annualità non prescritte, usufruendo del ravvedimento operoso.
La sanzione ridotta massima è pari al 5% (1/6 del massimo, pari al 30%), applicabile ai versamenti effettuati oltre due anni dal termine originario.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Non so se ci sono diverse norme ma un mio conoscente ha pagato 5 anni di tari senza pagare sanzioni .

In tematica TARI e IMU, la discrezionalità dei comuni è TOTALE.

Ogni comune è un caso a sé.

Quindi il fatto che allegramente il comune di Forlimpopoli si sia accontentato di riscuotere il dovuto degli ultimi 5 anni senza esigere interessi, sanzione e spese di notifica, non garantisce che i restanti comuni d'Italia saranno parimenti magnanimi.
 

lugligino

Membro Attivo
Proprietario Casa
In effetti, da quanto leggo in giro, la TARI 2015 dovrebbe essersi prescritta in data 31-12-2020 però, riguardando le carte in archivio, nel 2018 presentai una documentazione composta soprattutto da ultime bollette dalla quale si evinceva che, da novembre 2016, gli immobili erano vuoti e senza utenze, quindi, secondo il regolamento comunale del tempo, avevo diritto ad esenzione. Non è che cambiando lo stato degli immobili ho rimesso in corsa anche le imposte del 2015? Certo sarebbe assurdo, ma lo è altrettanto che al Comune abbiano sprecato il loro tempo occupandosi di un caso prescritto.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto