1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. FreSte

    FreSte Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ciao, scrivo per chiedere chiarimenti in merito alla nuova tassa che pagheremo nel 2014.
    Da quanto ho capito trattasi di parte della IUC che, per i locali in affitto, dovrà essere pagata sia dal locatore che dal conduttore.
    Sarei grato se qualcuno potesse spiegare come vengono calcolate, relativamente ad un'unità immobiliare locata, le quote di TASI a carico del locatore e del conduttore. Inoltre mi interessserebbe anche capire se tali quote saranno attribuite in origine dal comune alle rispettive parti (locatore e conduttore) oppure se sia prevista una sola TASI (no quote) riferita all'immobile e che sarà recapitata al locatore il quale dovrà farsi pagare dall'inquilino la spettante quota parte.
    Ringrazio anticipatamente chiunque vorrà fornire delle delucidazioni.
    Grazie,
    Stefano
     
  2. FreSte

    FreSte Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ho letto successivamente ad aver postato il messaggio il seguente thread

    http://www.propit.it/threads/legge-stabilità-iuc-IMU-tasi-tari.29707/

    che, penso, risponda alle mie richieste nella citazione dell'art 681 dellalegge di stabilità.

    Lascio alla discrezione degli amministratori di propit decidere se cancellare questo thread che ho aperto.
    Ciao
    Stefano
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me
    tra locatore e conduttore non può stare il legislatore.
    D'altronde si parla sì di Fisco ma anche di materia civilistica, dunque la tassa arrivi pure al locatore, poi il locatore si muoverà nel rispetto del contratto di locazione.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    hai fatto bene ad inserire il tuo thread, qualcuno potrebbe essere interessato, e non averlo letto il thread precedente ciao
     
  5. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Scusa Jaco e perchè il locatore dovrebbe fare da gabelliere per lo stato. E' una parte di tassa che spetta al conduttore? Bene mandassero la cartella al conduttore.
     
  6. Max23

    Max23 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Perchè così il conduttore non la pagherà più, tanto la paga il locatore...
     
  7. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Fortunatamente ci viene in aiuto l'art. 681 che recita testualmente:
    681. Nel caso in cui l’unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare, quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria. L’occupante versa la TASI nella misura, stabilita dal comune nel regolamento, compresa fra il 10 e il 30 per cento dell’ammontare complessivo della TASI, calcolato applicando l’aliquota di cui ai commi 676 e 677. La restante parte è corrisposta dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare.
    Quindi non vi è responsabilità in solido.
    Ed in più non c'è scritto" l'occupante versa la TASI al locatore nella misura ecc.. ecc.
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'art. 681 di che cosa?
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    chi da gli estremi e la quota della TASI al locatario, e come la versa.
    chi da gli estremi e la quota della TASI al locatore e come la versa.
    art. 681 non viene menzionato nella legge stabilità, iuc-IMU- tasi e tari
     
  10. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Scusate intendevo il comma 681 dell'articolo 1 della legge 27/12/2013 n. 147
    www.altalex.com/index.php?idnot=64863[DOUBLEPOST=1388511472,1388511252][/DOUBLEPOST]
    Di sicuro uscirà qualche circolare esplicativa.
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E i punti oscuri della circolare chi li chiarisce?
     
  12. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    A partire dal 2014 entra in vigore la TASI che si aggiunge al carico fiscale presente sulle abitazioni e che avrà un’aliquota base pari all’1‰ aumentabile fino a un massimo del 2,5‰; qualora lo ritenessero i comuni potrebbero anche azzerare completamente la TASI e questo avverrà ad esempio nel caso in cui l’aliquota dell’IMU deliberata fosse pari al massimo, cioè al 10,6 ‰. Dobbiamo infatti ricordare che la legge pone un vincolo ai comuni nella determinazione delle aliquote: la somma degli aliquote fissate per la TASI e dell’IMU non può eccedere l’aliquota massima stabilita per l’IMU pari al 10,6 ‰.
    Nel caso di case affittate oppure date in comodato anche gratuito, ai comuni viene data una certa autonomia nella modulazione dell’aliquota: l’imposta TASI sarà posta a carico anche degli utilizzatori con un minimo del 10% e un massimo del 30% seconda di quanto stabilito dal Comune con apposito regolamento.


    nell'occasione :
    TASSAZIONE SECONDE CASE: COSA CAMBIA DAL 2014
    Per il 2014 si prospettano tempi duri per i proprietari di seconde case: non solo viene mantenuta l’IMU ma purtroppo in alcuni casi ritorna anche l’IRPEF nella misura del 50%.
    Non ci soffermiamo sulla grande varietà di comportamenti tenuta dei diversi comuni ma ricordiamo solo che molti di essi avevano già aumentato al massimo l’aliquota dell’IMU sulle seconde abitazione.
    Quello che qui ci interessa evidenziare è che fino all’anno 2012 le seconde case pagavano certamente un IMU più alta ma avevano il beneficio di essere completamente esentati dal versamento dell’IRPEF. Con la finanziaria 2014 invece viene ripristinato il carico IRPEF, sia pure nella misura ridotta del 50%, per le unità abitative che sono situate nello stesso Comune dell’abitazione principale e che non sono affittate.
    Dunque due condizioni perché venga ripristinata l’IRPEF al 50%:
     che la casa non sia affittata,
     che la casa sia situata nello stesso comune dove si ha la residenza principale.
    I proprietari di seconde case turistiche continueranno invece ad essere esenti dall’IRPEF.
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma allora c'è una terza condizione verificata la quale insieme con le prime due si paga l'IRPEF: la casa non è turistica: è così?
     
  14. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se la finanziaria è del 2014 perchè il ritorno dell'IRPEF è retroattivo venendo applicato già nell'anno d'imposta 2013?
     
  15. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La clausola di salvaguardia per il 2014 prevede che la somma di IMU + tasi non possa superare il 10,6 per mille.
    Qui a Velletri già siamo al 10,6 per mille quindi c'è poco da rosicare, già hanno rosicato. Ma per il 2015 chi ci salvaguarda??[DOUBLEPOST=1389464222,1389464105][/DOUBLEPOST]Ma perchè la mia casa turistica non può stare nello stesso comune dove risiedo?
     
  16. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non c'è retroattività perché nessun pagamento già effettuato (a luglio 2013, con UNICO Pf 2013) verrà integrato con un ulteriore versamento. Qui, nella finanziaria 2014, si parla di UNICO Pf 2014.
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Unico Pf 2013 si riferisce al periodo d'imposta 2012.
    Che si riferisce al periodo d'imposta 2013. E la norma della legge di stabilità 2014, approvata a fine 2013, va a influire sulla tassazione relativa all'anno ormai ampiamente trascorso.
     
    Ultima modifica: 12 Gennaio 2014
  18. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'anno è trascorso, ma il saldo delle imposte sui redditi 2013 non è stato ancora né calcolato né a forziori pagato.
     
  19. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sai che soddisfazione!
     
  20. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Esatto, Unico 2014 si riferisce al periodo d'imposta 2013 cioè l'anno trascorso.
    Come fanno presto i nostri "TOGATI" a definire illegittime le norme che toccano le loro pensioni, per queste cose non si muovono.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina