1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    In allegato un aggiornamento sulla TASI
     

    Files Allegati:

    • TASI.pdf
      Dimensione del file:
      486,9 KB
      Visite:
      50
  2. Giovanni Spinella

    Giovanni Spinella Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    La tabella riportata dal Corriere di domenica contiene degli errori, in particolare la ripartizione 10%-90% tra inquilino e proprietario e' mal calcolata.
    Nel caso di Milano, per esempio, i 186,66 euro vanno ripartiti in 18,67 e 167,99 e non 16,97 e 169,69 (nella tabella la quota dell'inquilino viene calcolata come il 10% di quella del proprietario).
    Inoltre, anche l'esempio di applicazione per un'abitazione di Roma o Milano (non mostrato nel pdf) contiene un errore (di stampa?) che fa saltare sulla sedia lo sprovveduto contribuente che si fida di questi dati. Infatti , con riferimento ad un immobile con una rendita di 100 euro, si indica una Tasi di 134 euro, corrispondente in effetti a quella di un immobile con una rendita catastale di 1000 euro.
     
  3. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Esatto, io non li considero più di tanto queste tabelle poichè non ha molto senso riportare un valore in euro calcolato, ma se vuoi spiegare allo sprovveduto, metti per esteso il calcolo e lo svolgimento...metti i dati di origine e da dove li prendi (rendite catastali) e poi svolgi tutti i calcoli (come vuole la legge).
    Per facilitarne il calcolo quasi tutti i Comuni (ai tempi dell'IMU ma anche dell?ICI) avevano messo un calcolatore di tasse sul loro sito, dove bastava inserire la rendita catastale (la tipologia: prima, seconda casa o altro) la durata del possesso le quote dim possesso e veniva fuori il calcolo dell'imposta.
    Se uno non si fida può sempre farsi il calcolo partendo dalla rendita di casa propria, prende i giorni o mesi di possesso e le quote di possesso...con qualche difficoltà in più riesce ad arrivare al dunque.
    Ma uscire con un'articolo del genere, a mio avviso porta a spaventare le persone (che a loro volta contribuiranno ad un ulteriore crisi del mercato immobiliare ), senza però approfondire più di tanto il problema.
    Credo che sia molto importante, a mio avviso, capire quali sono i dati di partenza e come nascono...poi ognuno quando ne è consapevole fa le proprie scelte (ma almeno consapevoli della realtà e non della fantasia).
     
  4. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono perfettamente d'accordo con Daniele 78. Ritengo serio questo forum e pertanto pretendo - e ripeto: "pretendo" - che i forumisti lo siano altrettanto e non scrivano castronerie solo perchè si sentono in dovere di scrivere "qualcosa". ! Grazie!
     
  5. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Credo che le castronerie possano essere segnalate e corrette. Il forum non è un deposito di dogmi. Le pretese, inoltre, fanno parte di un mondo che non c'è più.
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Concordo pienamente. Un miglioramento culturale generale avviene proprio da un contraddittorio costruttivo, dove si evidenziano pregi e difetti delle varie idee.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina