1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. porfirogenito

    porfirogenito Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti
    Sono cittadina straniera (extra CE) residente in Italia e sto per acquistare una casa a Milano tramite agenzia.
    Nel contratto è inserita la tassa la quale mi hanno detto che non dovrò pagare

    "La parte acquirente richiede l'applicazione disposizioni di cui all'art.1 comma 497 della Legge 23 dicembre 2005 n.266 e a tal fine dichiara che
    l'imponibile del presente contratto, sensi dell'art.52, commi 4 e 5 del Testo Unico di cui al D.P.R. 26 aprile 1986 n.131, ammonta ad Euro XXX."

    E' sicuro che non dovrò pagare niente oltre al corrispettivo agenzia e il prezzo dell'apppartamento? Se non devo pagare niente perchè tale clausola è stata inserita nel contratto?

    Vi ringrazio molto per la risposta
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    PREZZO-VALORE
    art. 1 comma 497 legge 23 dicembre 2005 n. 266 497. In deroga alla disciplina di cui all’articolo 43 del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro di cui al DPR 26 aprile 1986 n. 131, per le sole cessioni fra persone fisiche che non agiscano nell’esercizio di attività commerciali, artistiche o professionali, aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo e relative pertinenze, all’atto della cessione e su richiesta della parte acquirente resa al notaio, la base imponibile ai fini delle imposte di registro, ipotecarie e catastali è costituita dal valore dell’immobile determinato ai sensi dell’art. 52 commi 4 e 5 del citato testo unico di cui al DPR n. 131 del 1986, indipendentemente dal corrispettivo pattuito indicato nell’atto.
    http://www.giovannipanzeranotaio.it/file_notizie/56.pdf
     
    A porfirogenito piace questo elemento.
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    No. A mio parere dovrai pagare le imposte sull'imponibile determinato come detto da maidealista nel post precedente.
    Le imposte corrispondono al 10% se seconda casa o al 3% + 168,00 euro x 2 (imp. ipo-catatstali) se usufruisci delle agevolazioni prima casa.
     
    A porfirogenito piace questo elemento.
  4. porfirogenito

    porfirogenito Nuovo Iscritto

    Nel senso che anche se il prezzo pattuito per es. è di 100 dovrò pagare le tasse (come detto da Jrogin) non basandosi su 100 ma sul valore della determinato secondo questa legge che fa riferimento al TU? ho capito giusto?

    le tasse di certo dovrò pagarle ma la cifra nel contratto è di circa 80 mila euro...:shock: un terzo del costo della casa...o queste sono le normali tasse italiane... :shock:

    Inoltre la casa la compro adesso, il rogito facciamo subito, ma il proprietario ci abiterà per un anno circa. Non hanno messo niente del genere nel contratto? Ma non gli conviene metterlo?
     
  5. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Allora vediamo se ho capito.
    Tu hai già fatto il rogito per un immobile di valore reale di circa 100. Nel rogito è indicato che in base al prezzo valore la base imponibile sulla quale calcolare le imposte è 80. Quindi pagherai il 3% o 10% su 80 a seconda che sia prima o seconda casa.
    Seconda questione: i vecchi proprietari hanno già incassato il saldo ma ti consegneranno l'immobile fra un anno e sul rogito non è scritto nulla. Se così fosse non sei sufficientemente tutelato, nel senso che: se non escono cosa succede?

    Facci sapere se ho capito bene.
     
    A porfirogenito piace questo elemento.
  6. porfirogenito

    porfirogenito Nuovo Iscritto

    Innanzitutto, vi sono molto grata per l'aiuto :)

    Non ho ancora fatto il rogito - ho solo visto il contratto e mi preoccupavano quei 80 mila euro che, non avendo buona padronanza dell'italiano tecnico, mi sembrava di dover pagare oltre il prezzo pattuito. Invece mi dite che, per fortuna, sarà la base su cui contare l'imponibile.

    Sì, nel contratto non è indicato nulla a proposito di quando se ne vanno. Così non sono tutelata nè io nè loro. Insisterò con l'agente nel mettere le date precise.
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Solitamente in questi casi io consiglio al momento del rogito di non saldare completamente il corrispettivo pattuito ma lasciare una cifra X da pagare al momento in cui i proprietari consegnano l'immobile, specificando dettagliatamente il termine entro il quale se ne devono andare, e indicare una penale giornaliera importante (circa 100 euro x giorno) in caso di ritardo nella consegna di modo che i venditori facciano di tutto per liberare l'immobile.
    Parlane con il tuo agente e con il notaio che ti ricordo è un tuo diritto scegliere, visto che lo pagherai tu.
     
    A porfirogenito piace questo elemento.
  8. porfirogenito

    porfirogenito Nuovo Iscritto

    grazie mille! ;)
     
  9. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    In questi casi personalmemte consiglierei di farsi rilasciare una polizza fidejussoria che concettualmente dovrebbe prevedere: !"se non rilasci l'immobile la banca mi verserà a titolo di indennizzo il 50% del corrispettivo salvo il mio diritto di procedere comunque nell'azione esecutiva per il rilascio dell'unità abitativa "
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina