1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lidi

    lidi Nuovo Iscritto

    Salve vorrei delle informazioni relativamente alla tassazione da applicare su un contratto d'affitto.
    Ho un immobile affittato "ad uso studenti" per un importo pari ad euro 600 mensili per 10 mesi, non ho altri redditi. Quanto dovrò pagare di tasse? cosa posso scaricare?
     
  2. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno
    Dipende sei sei ,Dipendente , Autonomo o Pensionato MA soprattutto dipende quanto e' il tuo reddito annuale. Ci sono Vari scaglioni di Percentuale. In ogni Modo sul Canone percepito c'e' un abbattimento immediato del 15% Cioe' per esempio se il Canone lordo che riscuoti e' di euro 1000,oo Mensili Pagherai le tasse su Euro 850,oo che all'anno sono Euro 10200,oo su questi Euro 10200,oo se non hai altri redditi, siamo sul 20% circa di Tasse IRPEF Ovviamente poi L'ICI e' a Parte .Ciao
     
  3. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    non dimenticate la tassa di registrazione annuale del 2% sul canone da versare con F23

    saluti marco;)
     
    A lidi piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se il tuo reddito è solo quello della locazione, ed è di €. 6000 se rientri nella tassazione sarà al minimo nei 365 gg., e se non superi complessivamente gli 8000 €. non dovrai presentare la dichiarazione:daccordo:
     
  5. lidi

    lidi Nuovo Iscritto

    Grazie mille per la precisione....
    A presto
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Attualmente le imposte si pagano secondo i seguenti scaglioni di reddito e le relative aliquote:
    Redditi da 0 a 15.000 euro aliquota del 23%
    Redditi da 15.000,01 a 28.000 euro aliquota del 27%
    Redditi da 28.000,01 a 55.000 euro aliquota del 38%
    Redditi da 55.000,01 a 75.000 euro aliquota del 41%
    Redditi oltre 75.000 euro aliquota del 43

    La base d'imposta dipende dal tipo di contratto che è stato fatto. È pari all'85% del canone annuo per i contratti non agevolati ed al 59,5% per i contratti agevolati (o anche detti «a canone concordato», tra cui possono rientrare quelli per studenti).

    Poi, come hanno già altri sottolineato, ci sono l'ICI (se l'appartamento non è prima casa) e l'imposta di registro (2% del canone annuo con minimo di 67 Euro, che va pagata entro 30 giorni dalla data di stipula del contratto per il primo anno ed entro 20 giorni dalla scadenza annuale per gli anni successivi)

    Anche per la disdetta del contratto c'è un'imposta di registro di 67 Euro.

    Aggiunto dopo 10 minuti :

    Tu non puoi detrarre nulla, mentre se il contratto è di tipo agevolato, al conduttore spettano le seguenti detrazioni IRPEF: 495,80 euro se il reddito complessivo annuo del nucleo familiare non supera i 15.493,71 euro e 247,90 euro, se il reddito complessivo è superiore a 15.493,71 euro ma non superiore a 30.987,41 euro
     
    A lidi e Jrogin piace questo messaggio.
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Falso. Avendo reddito da fabbricati che supera 500 euro NON è esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi.
    A meno che risulti esonerato in quanto l'imposta dovuta non risulta superiore a 10,33 euro (Condizione generale di esonero). Ciò implica necessariamente che dovrebbe avere carichi di famiglia per cui le relative detrazioni d'imposta, da sottrarre all'imposta lorda, producano un risultato che non supera quel limite di imposta dovuta.
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    x nemesis CHI NON E' OBBLIGATO A PRESENTARE LA DICHIARAZIONE
    non è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi che nell'anno ha posseduto:
    un reddito complessivo, al netto dell'abitazione principale e relative pertinenze, non superiori a EURO 8.000,00 nel quale concorre un reddito da lavoro dipendente o assimilato con periodo di lavoro non inferiore a 365 giorni e il sostituto d'imposta non ha operato ritenute.:daccordo:
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quale parte del messaggio dell'OP:
    o del tuo messaggio
    necessita di traduzione in aramaico affinché tu lo possa comprendere?
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :disappunto::disappunto::disappunto:

    :daccordo::fiore::disappunto:
     
  11. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

  12. arcobaleno

    arcobaleno Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ADIMECASA scusa se mi permetto: nel mio caso ho fabbricati solo con rendita catastale e non altro reddito perchè non affittati, la casa principale e nessun altro reddito sono casalinga con figli a carico per il 50% perchè e solo mio marito che lavora. io il modello unico lo devo presentare lo stesso mi pare o no?Vale anche per me il discorso del limite di reddito di 8000euro per la presentazione? poi quant'è il reddito minimo per considerare la moglie a carico del marito?
    DIRTI GRAZIE FORSE E POCO MA TU SAI TUTTO A PRESTO
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Si ripete: sussiste l'obbligo della presentazione se si possiedono SOLO redditi da fabbricati che superano 500 euro. A meno che non si ricada nella condizione GENERALE di esonero:
    Contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili e che abbiano:
    imposta lorda – detrazioni per carichi di famiglia – detrazioni per redditi di lavoro dipendente, pensione e/o altri redditi – ritenute = importo non superiore a 10,33 euro.
    Il limite di reddito di 8000 euro ha rilevanza SOLO se è presente un reddito di lavoro dipendente o assimilato.
    Sono considerati familiari fiscalmente a carico i membri della famiglia che nel 2010 hanno posseduto un reddito complessivo non superiore a 2840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. Ma è la stessa condizione presente da molti anni.
     
    A Franca68 piace questo elemento.
  14. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Se aveste letto ol link da me indicato, avreste avuto queste informazioni (cito) :

    "Dunque chi non paga l'IRPEF nel 2010?

    Il contribuente il cui reddito annuo complessivo ricade nall'area di esenzione IRPEF non dovrà versare imposte IRPEF per il relativo anno.

    A seguire trovi il dettaglio analitico di tutti i redditi appartenenti all'area di esenzione IRPEF 2010:

    + Redditi da lavoratore autonomo sino a 4.800

    + Redditi da lavoratore dipendente sino a 8.000 euro (su 12 mesi di lavoro)

    + Redditi da pensione

    - sotto i 75 anni di età: sino a 7.500 euro (con pensione percepita per l'intero anno)
    - sopra i 75 anni di età: € 7.750 (con pensione percepita per l'intero anno)

    + Redditi da terreni sino a 185,92 euro

    + Redditi da fabbricati sino a 500 euro

    + Rendita catastale "prima casa" e relative pertinenze (autorimessa, posto auto, cantina, ...)

    L'area di esenzione si allarga ulteriormente nel caso di uno o più familiari a carico grazie alle relative detrazioni per familiari a carico. Dove si definisce familiare a carico qualsiasi familiare a cui si provvede e avente un reddito personale non superiore a 2.840,51."
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x arcobaleno, la risposta che mi chiedi te la data ada1:daccordo:
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La risposta che chiedeva "arcobaleno" l'ho data" io.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina