1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. roby492

    roby492 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti,
    sono nuovo del forum, ma credo che sarà una fonte di preziose informazioni per i prossimi mesi/anni.

    Vi spiego la mia situazione, sto comprando insieme alla mia ragazza un appartamento, per il quale abbiamo acceso un mutuo con convenzione dipendenti Intesa San Paolo, grazie al padre che è ex dipendente.

    Prima di fare tutti i documenti, abbiamo più volte ribadito che il mutuo ci sarebbe servito al massimo entro il 15 di dicembre, e ci hanno ( in più di uno ) rassicurato sul fatto che sarebbe arrivato già per fine novembre.

    Abbiamo firmato tutti i documenti in filiale in data 6 ottobre 2016, perito uscito pochissimi giorni dopo, perizia consegnata in filiale e fino a qui ci sentivamo tranquilli.

    Tuttavia dopo due settimane ci chiamano in filiale per chiederci alcuni piccoli dati della casa, e scopriamo che i documenti non erano ancora stati preparati e mandati alla sede centrale (non so se Torino o Milano). Di fatto si è tenuto due settimane i documenti nel cassetto prima di mandarli.

    Ora, su nostra richiesta di aggiornamenti, ci dice che non sa se riuscirà ad arrivare per il 15 dicembre, che non dipende da lui, che lui ha sollecitato ma che non può forzare troppo per non ottenere l'effetto contrario.

    Dobbiamo per forza rogitare entro il 15 dicembre, pena la perdita di migliaia di euro di agevolazioni fiscali sui box e preliminare che riporta anch'esso quella data ( non so le conseguenze su questo lato )

    Come mi consigliate di muovermi per sbloccare questa brutta situazione? La cosa che mi fa più imbestialire è che si è tenuto due settimane i documenti nel cassetto, magari senza questa sua negligenza ora sarebbe già tutto risolto.

    Grazie!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Errore...avete fatto richiesta...se lo aveste "acceso" non saresti qui a lamentarti.

    Vorrei anche capire come sia possibile tale "convenzione" visto che il dipendente era il padre...ma ormai è un ex.

    Sarebbe sempre bene fare un preliminare dove si vincoli il perfezionamento all'ottenimento del mutuo.

    Pare che il padre abbia ben poca "influenza".
     
  3. roby492

    roby492 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao Diramaz, e grazie per la risposta.

    Si, il mutuo è stato solo richiesto al momento, purtroppo.

    Il mutuo dipendenti di San Paolo è richiedibile anche dai figli (per la prima casa) e possono richiederlo anche i dipendenti andati in pensione.

    Purtroppo il preliminare è già stato fatto, dando come limite il 15 dicembre, per via delle disponibilita del venditore.

    Saremmo al massimo potuti arrivare fino a fine anno, data oltre la quale perderemmo il rimborso fiscale sulla costruzione dei box.

    Abbiamo fatto il grande errore di prendere alle lettera quanto detto dal bancario sulle date di erogazione del mutuo.

    Ora come ora, cosa ci consigli di fare?

    Grazie
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    C'è poco da consigliare.

    SE il valore de rimborso fiscale sulla costruzone dei box (di cui non spieghi la dinamica) fosse rilevante allora dovreste valutare un sistema "provvisorio" alternativo per liquidare il venditore alla data pattuita.

    Questo vale e a maggior ragione qualora la parte venditrice non voglia posticipare la data del rogito.
    Sarebbe nelle loro facoltà, rilevando la vostra inadempienza, chiedere la risoluzione del contratto e il trattenere la caparra a titolo di risarcimento.
    E penso che questa sia superiore al "rimborso fiscale".

    Dubiti siate in grado di istituire una pratica veloce con un altro istituto...mancano pochi giorni al 15 Dicembre...ma tentar non nuoce se il notaio fosse disponibile al rogito dopo Natale ma prima di fine anno e contemporanemante il vendiotre accettasse tale posticipo di soli 10/15 giorni
    Tutto verte sulle garanzie che i richiedenti mutuo sono in grado di offrire...e più che a "convenzioni (ex)dipendenti" credo che avrebbe peso una firma a garanzia da parte del genitore.
    Detta "volgarmente" è tutta una questione di soldi/affidabilità...se le garanzie sono ampiamente sufficenti (ipoteca e firme di terzi) una banca non dovrebbe avere difficoltà ad erogare un mutuo.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    in ogni settore ci sono sacche di favoritismi.
     
  6. roby492

    roby492 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Diramaz, la detrazione fiscale fa parte della legge di stabilità 2016, che sancisce una detrazione fiscale dilazionata in 10 anni sul 50% del costo di costruzione dei box.

    Cosa intendi con sistema provvisorio?
    Se ho capito bene, mettiamo il caso di pagare interamente la casa senza mutuo, chiedendo un prestito di pochi mesi in famiglia, potrei poi risarcire il mio debito con i soldi erogati dalla banca?

    Non vorrei che i soldi che la banca mi da per la casa debbano necessariamente essere utilizzati per il pagamento della casa, ma forse questa è solo una mia supposizione.

    Il rapporto rata/reddito è poco meno del 30%, su questo ci hanno assicurato che non ci sono problemi.

    Per quanto riguarda provare con un altra banca, direi che ormai il dado è tratto e non possiamo più cambiare, non ce ne sarebbe il tempo.

    Grazie
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Spiegati meglio.
    Conosco la Legge ma non vorrei fraintendere.
    Tu intendi comprare la casa e poi costruire un box su cui chiedere i bonus fiscali?

    E i tempi tecnici per la costruzione? Saresti già in possesso di permessi e quant'altro?
     
  8. roby492

    roby492 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    I box ci sono già è sono nuovi. Scusami, forse non sono stato chiaro.
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Allora ritengo non tutto sia perduto.

    La legge di Stabilità 2017 ha ulteriormente prorogato sino al 31 dicembre 2017 la detrazione al 50% confermando anche l’importo di Euro 96.000,00 quale limite in relazione alla singola unità immobiliare e si possono "recuperare" anche i pagamenti fatti senza l'uso del previsto bonifico.
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    È meglio precisare che il relativo disegno di legge è tuttora all'esame della Camera, e passerà in seconda lettura al Senato in dicembre.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giusta precisazione...ma penso che a persone un "minimo" dotate sia noto che tali Leggi arrivano all'approvazione solo a fine anno.
     
  12. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti il tempo limite è fissato al 23 Dicembre 2016.
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Chi l'avrebbe fissato?
     
  14. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il Quarto Potere ! I Giornali e la televisione.
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Potere alquanto debole, almeno per gli scorsi anni.
     
  16. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Storico

    Proprietario di Casa
    I Parlamentari quest'anno, così dicono, hanno lavorato troppo e han bisogno di un adeguato periodo di riposo (dalla viglia di Natale fino alla Befana).
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  17. roby492

    roby492 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si, ho letto che c'è una buona probabilità che venga prorogato, ma non è una certezza.

    Grazie a tutti per i vostri consigli, speriamo fili tutto liscio e la banca capisca la mia "fretta".
     
  18. aljosha85

    aljosha85 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa

    ciao, scusami se mi intrometto.

    sono in una situazione simile, nel senso che abbiamo sottoscritto un'offerta irrevocabile di acquisto (preliminare al preliminare di vendita) il 26 aprile vincolata all'approvazione del mutuo da parte di intesa (convenzione dipendenti) per arrivare al compromesso/preliminare vero e proprio entro e non oltre il 26 giugno.
    il perito (interno) ha fatto il proprio dovere e riconsegnato la perizia il 23 maggio e soltanto da una settimana la filiale ha spedito tutti i documenti all'ufficio concessione mutui per dipendenti di torino.

    mi sembra di essere un pò in ritardo e ho l'impressione di non riuscire ad avere una risposta entro il 26/6, per questo ti chiedo dopo quanto tempo la banca ti ha dato il benestare...

    grazie mille
    saluti

    aljosha85
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina