1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maxvero

    maxvero Membro Attivo

    L' amministratore di condominio di un mio appartamento ( l' appartamento non si trova nel mio Comune di residenza dove vivo) ha spedito la raccomandata per indire l'assemblea di condominio ( ordinaria) il giorno 17/01/2012 alle ore 10.04.
    L' assemblea era indetta per il giorno 25/01/2012 in seconda convocazione alle ore 18.00
    La raccomandata è arrivata il giorno 24/01/2012, non essendo in casa il postino mi ha lasciato l'avviso di ritiro che ho effettuato il giorno 25/01/2012.
    Purtroppo essendo in altro Comune non ho avuto il tempo materiale per poter raggiungere la sede dove era indetta l'assemblea.
    Quindi dal momento della spedizione della raccomandata alla assemblea di condominio ci sono solo 8 giorni di intervallo, dal 17 al 25.
    Chiedo agli amici di propit:
    - Quanti giorni prima della data della assemblea dovevo ricevere la raccomandata della convocazione
    - La legge prevede qualche cosa in merito
    - Non avendo potuto partecipare all'assemblea, ci sono i presupposti per poter invalidare l'assemblea
    Grazie
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    - almeno 5 giorni prima della 1° convocazione
    - SI dalle Disposizioni di attuazione del Codice Civile:
    Art. 66
    ...
    L'avviso di convocazione deve essere comunicato ai condomini almeno cinque giorni prima della data fissata per l'adunanza

    - Si, con ricorso all'Autorità Giudiziaria entro 30 giorni dal momento in cui sei stato edotto del deliberato, salvo non siano state adottate delibere assolutamente nulle per cui il ricorso non ha limite di tempo (vedi art. 1137 cc)
     
  3. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Poichè non sei stata presente all'assemblea, l'Amministratore deve inviarti copia del verbale redatto nell'occasione.Da tale atto puoi desumere se ci sono delibere o altro che ti conviene impugnare. Come scritto da Condobip hai 30 giorni di tempo per impugnare e far invalidare l'assemblea non essendoti pervenuto in tempo utile l'avviso di convocazione. Conserva il plico con il timbro dell'ufficio postale che ti è stato recapitato.
     
  4. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto

    Vale il timbro postale di spedizione, termini rispettati. A meno che il regolamento condominiale (anche non
    contrattuale) preveda termini piu' restrittivi rispetto al C.C.
    Ti resta l'impugnazione del verbale nei termini prescrtti ma per la forma e non per il merito.
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Impossibile, perchè il termine dei 5 giorni dalla consegna sono inderogabili (art. 72 delle Disp. Att. del cc), anche se un Regolamento di condominio preveda un termine inferiore ai 5 di Legge sarebbe assolutamente nullo.

    Art. 72
    I regolamenti di condominio non possono derogare alle disposizioni dei precedenti art. 63, 66, 67, e 69.
     
  6. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto

    Termini piu' restrittivi significa piu' vincolanti non meno!
    Se un regolamento condominiale prevede 10 giorni anziche' i 5 giorni del C.C. vale il
    regolamento.
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    OK, questo SI va bene, ma deve essere contrattuale :daccordo:
     
  8. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto

    Scusa ma dissento!
    Le norme relative alla regolamentazione delle parti comuni condominiali
    ed al funzionamento del condominio contenute nel regolamento condominiale
    ancorche' assembleare sono vincolanti.
    E' nel caso di limitazioni alle parti di esclusiva proprieta' che per la liceita' del regolamento
    e' richiesta la contrattualità.

    P.s. Per condobip
    Hai visto la pronuncia della cassazione per la richiesta del rogito da parte dell'amministratore?
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami ma se l'art. 72 delle Disposizioni di Attuazione del cc è inderogabile, come puoi decidere a maggioranza la sua deroga? Ovvero l'amministratore quando invia entro i 5 giorni l'avviso della convocazione, non puoi pretendere che questo sia di 10, perchè la Legge è dalla parte dell'amministratore e neppure un Giudice credo le possa dare torto, per cui ritengo, a differenza della mia precedente affermazione, che neppure all'unanimità sia possibile modificare questo limite ne in più ne in meno, tra l'altro metti il caso che l'amministratore abbia la necessità di convocare un'assemblea straordinaria urgente, non ci baderà tanto sul tempo, ma starà attento che la convocazione arrivi entro il limite di Legge e non quello stabilito in assemblea e/o nel regolamento
    Per quanto riguarda il rogito, no, non ho visto nessuna decisione della cassazione, ma forse tu fai riferimento a questa? Cass. SS.UU. Civili, sentenza 5035/2002, comunque ne parleremo in un topic adatto, se desideri apri tu uno a tema.
     
  10. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Aggiungo che l'assemblea potrà decidere un tempo più lungo dei 5 giorni previsti dall'art 66 (inderogabile) e inserirlo nel Regolamento di Condominio, l'amministratore ne terrà conto sempre sia possibile, ma nel caso non lo faccia chi vorrà potrà impugnare e il Giudice deciderà in merito, non credo stia a noi prevedere cosa sentenzierà il Giudice, le nostre saranno sempre opinioni personali, comunque personalmente ritengo prevalga la Legge al Regolamento di Condominio, per dire la verità non ho trovato neppure una Sentenza in merito a impugnazioni dove era previsto un tempo maggiore per regolamento e che la convocazione sia giunta nei 5 previsti dalla Legge ma non in quel limite del RdC.
     
  11. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto

    Derogare non significa "fare diversamente da" ma fare di meno del limite che può essere minimo
    o massimo imposto dalla legge. Per quanto riguarda il grado di valore delle norme giuridiche
    e' un principio caposaldo del funzionamento dello stato dal principale (C.C.) scendendo verso gli
    organi del territorio fino alla regolamentazione fra privati.
    Ne consegue che un regolamento adottato fra dei privati approvato con le modalità dovute
    ha pieno valore se non deroga (non fa di meno) e non e' contrario (regolamenta materie che non
    gli spettano per esempio le parti esclusive) alla legge.
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Si, è vero ma in questo caso (parti esclusive) deve essere approvato all'unanimità dei condomini (1000/1000) come dicevo nel mio precedente messaggio e non a maggioranza.
    Quello che invece non mi torna è che, l'amministratore essendo il limite dei 5 giorni (minimi di Legge) sia obbligato a inviare la convocazione (p.es. entro 10 giorni di un Regolamento Condominiale), pure essendo una assemblea urgente, non so se in questo caso e se impugnata, il Giudice darà ragione al condomino e annullerà il deliberato, ripeto non ho trovato nessuna Sentenza in merito (tu ne hai?), e questa è una mia personale interpretazione e rispetto anche il tuo modo di vedere ma non mi convince, e sintanto non ci sarà qualche Sentenza chiarificatrice ritengo che le opinioni personali non fanno norma (ossia la norma c'è, ed è quelle di Legge), per cui penso che è inutile ripetere all'infinito le nostre personali opinioni, se hai qualche Sentenza a tuo pro, postala!! :domanda:
     
  13. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto

    Credo nel confronto di opinioni!
    Naturalmente devono avvenire con uno spirito costruttivo, che entrambi abbiamo, giusto!
    E' ovvio che sono pareri personali ma se sono suffragati da argomentazioni valide assumono
    maggior rilievo, e' cosi' anche per te?

    Cito : "Si, è vero ma in questo caso (parti esclusive) deve essere approvato all'unanimità dei condomini (1000/1000) come dicevo nel mio precedente messaggio e non a maggioranza."
    PER QUESTO CI VUOLE CONTRATTUALE!

    Le sentenze non fanno legge. Sono solo orientamenti giurisprudenziali.
     
  14. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti, le Sentenze fanno Giurisprudenza, ma in questo caso non ce ne sono (io non ho trovato nulla), perciò osserviamo la Legge, la quale dice 5 giorni minimi (inderogabili), fino a prova contraria, che vuoi di più!!! :idea:
    Nel caso in qualche Regolamento sino indicati di più e se qualcuno avrà la voglia d'impugnare, sapremo cosa ne pensa la Giurisprudenza, sei d'accordo?
    p.s. tu credi che un regolamento assembleare possa interferire nella mia proprietà privata? Sei in errore, senza il mio consenso l'assemblea non può fare assolutamente nulla (ma non è questo il tema in esame e chiudo quì!!!)
     
  15. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto

    Non ho capito il p.s.
     
  16. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Pazienza, era Off Topic e non è in caso di parlarne qui :idea:
     
  17. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto


    Perché mi fai dire che si puo' decidere sulla proprietà privata con un regolamento
    assembleare quando ho detto il contrario? E cioè che ne serve uno contrattuale!

    Non tutte le sentenze sono in rete.

    L'assemblea in questione e' ordinaria!
     
  18. geppetta

    geppetta Nuovo Iscritto

    Si ci vuole molta pazienza, pensavo ad una mente piu' interessante ma va be' se mancano le basi!!
     
  19. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Santa pazienza, non si tratta di Sentenze e siamo Off Topic e mi fai rispondere?
    Allora mi sa che non conosci il Codice Civile (perdona ma è una mia impressione personale);

    Codice Civile Art. 1138 (Regolamento di condominio)
    Le norme del regolamento non possono in alcun modo menomare i diritti di ciascun condomino, quali risultano dagli atti di acquisto e dalle convenzioni, e in nessun caso possono derogare alle disposizioni degli articoli 1118 secondo comma, 1119, 1120, 1129, 1131, 1132, 1136 e 1137.


    p.s. questa è l'ultima volta che vado Off Topic, per favore se hai dei dubbi apri un altro post, Grazie :daccordo::domanda::domanda::domanda:

    Vogliamo tornare a tema per favore????
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina