1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nella villetta bifamiliare accanto alla mia abitazione, l'altro giorno ho assistito ad un'accesa discussione tra i due proprietari, con l'intervento successivo dei Vigili Urbani addetti all'Ufficio Tecnico. In poche parole la villetta è fatta di due piani. Al piano terra vi abita una famiglia ed al primo piano un'altra. Il proprietario del piano terra con annesso piccolo giardino, ha fatto montare una tenda da sole con una superfice di oltre 30 metri quadri, con montanti in alluminio fissati al suolo, sotto un balcone del primo piano. Il proprietario del primo piano, si è rivolto ai Vigili, sostenendo, che essendo stata montata a filo piano balcone, la stessa impedisce il normale utilizzo. Secondo loro, la nuova struttura impedisce l'utilizzo del balcone, non potendo più stendere ad asciugare la biancheria. Diventa pericolosa per la propria incolumità rendendo più facile l'accesso al balcone ai maleintenzionati . Che per installarla , avrebbero dovuto chiedere il loro permesso, trattandosi di condominio, dovendola montare sotto il balcone e da ultimo il proprietario del primo piano sostiene che essendo la struttura fissa, ci voleva il permesso dell'Ufficio Tecnico comunale. Chi dei due ha ragione ?
     
  2. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Secondo me ha ragione il proprietario dell'appartamento al primo piano. Questi ha il diritto di veduta sul giardino o sullo spiazzo sottostante che gli è impedito da questa tenda.
     
  3. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    in teoria i panni stesi non dovrebbero arrivare in faccia ai sottostanti vicini
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A geomarchini, non piacciono i panni stesi anche se questi possono essere stesi all'altezza del piano di calpestio del proprio balcone. Vorrei vedere se sotto il proprio balcone viene steso un telo in pvc, che emana odori sgradevoli d'estate, a causa del materiale di cui è fatto e questo per una superfice di circa 6 metri di lunghezza per 5 metri di larghezza. In certe cose ci vuole un pò di buon senso : NON FARE AD ALTRI CIO' CHE NON VUOI VENGA FATTO A TE !!!!!.
     
  5. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    EI TRANQUILLO HO SOLO PUNTUALIZZATO UN CONCETTO. A ME I PANNI STESI NON MI INFASTIDISCONO ANZI SE EMANANO UN BUON ODORE MI PIACCIONO ANCHE. calma e tranquillità se no non postare nulla e nessuno ti infastidisce con le proprie opinioni:rabbia:
     
    A piace questo elemento.
  6. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La mia era solo una puntualizzazione, e non mi infastidiscono le opinioni degli altri. Siamo ancora in DEMOCRAZIA e Grazie a Dio, ognuno può dire la sua. Quando mi sentirò interessato ad una problematica, cercherò di sottoporre il problema, e ascolterò democraticamente le opinioni di TUTTI.
     
  7. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Se i panni stesi, comunque, ledono il decoro non potranno essere imposti.
     
  8. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema da me sottoposto, non riguardava solo se fosse giusto stendere i panni e giu di lì. Volevo l'opinione Vostra se l'inquilino poteva o no far montare una tenda da sole in posizione fissa nel giardino sottostante l'appartamento e quindi il balcone del proprietario del primo piano, se doveva o meno chiedere il permesso all'altro condomino o munirsi di autorizzazione comunale per installare la stessa. Detto questo aspetto Vostre interpretazioni.
     
  9. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Le disposizioni riguardo i permessi per le coperture esterne dipendono da un Comune all’altro. Solitamente le coperture non sono considerate opere precarie e quindi necessitano di permessi e di autorizzazione comunale, dopo aver presentato l’apposita documentazione (scaricabile dal sito del Comune oppure prelevabile dall’Ufficio Tecnico dello stesso).

    Se la copertura supera i 2,5 metri di altezza, potrebbe servire anche il consenso del proprietario vicino.

    Inoltre tra la copertura e la proprietà confinante potrebbero essere richiesti 3 metri di distanza minima, perché l’ombra creata dal gazebo non crei fastidio ai vicini.

    Per una copertura in un appartamento condominiale dotato di balconi e terrazzi, è necessario chiedere anche l’autorizzazione a tutti i condomini, tramite assemblea
     
  10. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    I Comuni rilasciano sempre le "licenze" con scritto "salvo io diritti di terzi". Perciò, pure se autorizzato dal Comune l'inquilino del piano di sotto non può mettere un gazebo di quella larghezza nello spiazzo sottostante il balcone dell'occupante l'appartamento al primo piano, impedendo a questi il diritto di affaccio.
     
  11. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Questo è un onere ad probationem del terzo, ex post, che dovrà dimostrare la lesione di un suo diritto.
     
  12. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve a tutti,
    nel comune dove abito io vogliono una DIA
    per il motivo sottocitato
    e' possibile posizionare gazebi con montanti non fissati al suolo o solo a fioriere mobili


    secondo il mio parere e' pretestuosa , nel mio condominio ho invece assitito alla richiesta (ed ottenimento) danni per una tenda da sole macchiata da panni stesi non strizzati (per ripicca dell'inquilino del piano superiore)


    secondo il mio parere e' un'altra motivazione pretestuosa se la villetta bifagliare (come presumo) e' gia adeguatamente recintata da muretti/cancellate/cancelli pedonali e carrai
    saluti Marco ;)
     
  13. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema è che i montanti sono stati montati a filo del muretto di recinzione alto non più di metri 1,5, e proprio l'addossare il montante al muretto rende più facile ai malintenzionati scavalcare il muretto di cinta ed attraverso il montante raggiungere il balcone del 1° piano. Quindi non è pretestuosa la motivazione, ma valida. Se l'inquilino del piano terra non l'avesse montata, sarebbero certamente in una posizione più sicura.
     
  14. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    ok ogni situazione va vista singolarmente ... e cmq se i montanti sono fissi al suolo non sono solo quelli dei gazebi mobili ... che sicuramente non reggerebbero alcun maleintenzionato ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina