1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. rust

    rust Membro Junior

    Proprietario di Casa
    L'appartamento del piano rialzato è vuoto (in vendita) da ormai tre anni .Il primo anno il proprietario ha chiesto di avere la riduzione sul costo di riscaldamento perchè avrebbe tenuto i termosifoni spenti. Il secondo quelli del piano sup. aveva freddo (infissi vecchi) ed allora ci siamo suddivisi la % fra i condomini e le valvole dell'alloggio vuoto sono state aperte .Questa stagione nessuna richiesta nella passata assemblea ma scopriamo che dovremo continuare a pagare questa % .L'amministratore ci ha detto che lui non è tenuto n'è a chiederci il consenso n'è tantomeno comunicarcelo??!! E' correttto?
    Grazie
     
  2. rust

    rust Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Correzione per i nè fuori tempo massimo ,scusate !
     
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Pessima concessione quella di sopportare i costi altrui...anche se non vi abitava il riscaldamento lo doveva pagare a quota intera.

    Erra l'amministratore che continua ad adottare quanto valeva per 1 solo esercizio...salvo non abbiate approvato all'unanimità una modifica "permanente" del criterio di riparto.

    Cambiate amministratore (o minacciate di farlo).
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    avete fatto male a concederlo. Vivere in condominio ha i suo pregi ed i suoi difetti: se non gli garbano si compri una villetta.
    altro errore.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    bene e voi gli cassate il bilancio di esercizio del riscaldamento.
     
  6. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    La richiesta del condomino del piano rialzato, andava bene solo per il primo anno, l'anno successivo poteva chiudere le valvole e pagava solo la quota fissa
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    non credo che si stia parlando di valvole termostatiche
     
  8. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Per me era sottinteso che fossero valvole termostatiche, anche se dovrebbe essere obbligatorie, dove vige il riscaldamento centralizzato, non so in quale regione si trovi il postante?
     
  9. rust

    rust Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Termosifoni senza valvole t. .N.B. il permesso è stato chiesto solo il secondo anno ed approvato all'unanimità ,inoltre l'amministratore ci ha detto che la gestione del riscaldamento la gestisce lui e che ai condomini non deve giustificare nulla ,neppure un mail del "nuovo" riparto spese del riscaldamento.Queto è il mio caro amministratore con cui combatto ormai da 8 anni.
     
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Bocciate il bilancio...e non concedetegli rinnovo.

    Per inciso anche se fossi il solo a contestare la cosa potresti agire impugnando il bilancio entro 30 gg dalla sua approvazione...e il Giudice non potrebbe che darti ragione.
     
    A rust piace questo elemento.
  11. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Di solito le campane per essere in armonia, devono essere ascoltate tutte?
     
    A rust piace questo elemento.
  12. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Una ripartizione con millesimi di riscaldamento non dovrebbe essere modificata. Ora è il caso che ci si torni.
     
  13. rust

    rust Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Per ora non ho nulla di scritto per poter intervenire per vie legali ,dovrei chiedere una nuova ripartizione delle spese del riscaldamento aggiornata e siccome non è stato chiesto nulla a riguardo nella scorsa assemblea c. , né tanto meno quindi risulta dal verbale. Nell'assemblea di giovedì scorso, come giustificazione, l'amministratore ci ha detto che per questi aggiornamenti avremmo dovuto presentarci alla 2° convocazione dell'assemblea del riscaldamento che aveva indetto nel suo ufficio,logicamente andata deserta!
    Per evitare contestazioni, dopo la consegna del verbale dell'assemblea c. tenutasi appunto giovedì scorso, posso chiedere che mi venga fatto pervenire in anticipo, via mail, copia del verbale stesso e nell'occasione chiedere la nuova ripartizione spese riscaldamento?L'amministratore sarebbe tenuto ad assecondare questa mia richiesta (sono uno dei tre consiglieri dello stabile).
    Grazie per i vostri autorevoliconsigli.
     
    Ultima modifica: 3 Aprile 2016
  14. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    allora l'assemblea non ha potuto deliberare.
    di che assemblea stai parlando? quella che è andata deserta?
     
  15. rust

    rust Membro Junior

    Proprietario di Casa
    L'assemblea non ha assolutamente deliberato nulla a riguardo perchè non interpellata ,a differenza dell'anno precedente dove aveva approvato la suddivisione della % "scoperta" all'unanimità , ma non si è mai parlato assoluta mente di decisione permanente. L'assurdo è che vengo attaccato perchè sono uno che ,volendo cambiare l'amministratore , si vuole fare i propri interessi!
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    non hai risposto alle mie domande.
    Tuttavia se le cose stanno come dici tu non devi far altro che votare contro il bilancio consuntivo (ma anche a quello preventivo, se viene proposto) ed impugnare la delibera assembleare.
     
  17. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Votare contro sicuramente...ma prima di impugnare bisogna verificare come sono state ripartite le quote riscaldamento...troppo temerario aprire una lite se poi risultasse i costi siano ripartiti correttamente.
     
    A rust piace questo elemento.
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    i costi per la gestione del riscaldamento condominiale si ripartiscono o secondo quanto previsto dal Regolamento di Condominio Contrattuale oppure come dice il c.c. secondo apposita tabella millesimale. Poi ci possono essere delle deroghe che devono essere approvate all'unanimità.
     
  19. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo ed è quello che ho affermato fin da subito...ma se non ho mal interpretato l'ultimo post di @rust... non hanno ancora in mano alcun conteggio sui riparti.
     
  20. rust

    rust Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Esatto, abbiamo solo il preventivo 2015-2016.
    Ben inteso sto contestando per principio ,in quanto la % che dovremmo pagare in più, suddivisa fra tutti i condomini risulterebbe poca cosa.Purtroppo questo è una delle molte "distrzioni" che io e la minoranza dobbiamo subire .
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina