1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    La storia è questa. Circa 10 anni fa i miei nonni hanno acquistato ad Olevano Romano un terreno agricolo.
    Era tutta vigna, cosi come tutto intorno.
    Oggi dalle vigne tutto intorno si è passati a ville stratosferiche. Loro, inizialmente , circa 3/4 anni dopo l'acquisto, ci hanno poggiato un prefabricato, di quelli in alluminio con base in cemento.
    Nel 2004, mia nonna ha avuto la brillante idea di costrutire in mattoni ( attacato al prefabricato creando quindi una unica unità) 2 camere + bagno + cucina.
    Nessuno ha dichiarato nulla. Nel 2012, al momento dell'IMU, per la prima volta, a mio zio ( intestatario come presta nome di questa casa e terra) esce fuori che ha un IMMOBILE ad olevano ROmano ( prima di allora usciva fuori solo la terra e lui dichiarava solo quella).
    Ci ha pagato l'IMU sopra e con i dati catastali è andato al comune di Olevano a chiedere se l'avevano accatastata loro.
    Conclusione? Multa di 600 euro per l'autodenuncia per costruzione abusiva, poi hanno detto che dobbiamo adnar dal geometra per procedere all'accatasto ( quello pagato di IMU era un prezzo ipotetico), farci fare la piantina e via dicendo, andare all'agenzia del territorio e accatastarla.

    Ora, la domanda è..ma se quello è un terreno agricolo dove non si potrebbe costruire, anche accatastandola, siamo sempre fuori legge?
    Hanno detto che poi bisogna aspettare il condono..ma condono di cosa? è fattabile?

    E se noi paghiamo geometra, accatasto, cartina, IMU, dopo siamo apposto oppure potrebbero sempre buttarla giù?
    Una volta accatastata è vendibile?
     
  2. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Il catasto prende tutto, ma se la casa non ha regolare autorizzazione edile è abusiva. E' sanabile solo se la costruzione è conforme allo strumento urbanistico in vigore oggi e quello in vigore al momento della realizzazione dell'immobile
     
  3. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'accatastamento non sistema nulla se non c'è una concessione edilizia a precindere da come si è ottenuta (licenza o condono).
    Pe sistemarla devi attendere un condono (se ci sarà) che ti permetta di aprire una pratica che poi il tuo comune valuterà e se tutto a posto concederà la licenza in sanatoria.
    Il comune potrebbe decidere anche l'abbattimento in quanto il manufatto è abusivo o anche di appropriarsene.
    Per venderlo dovresti trovare un acquirente che gli vada bene (e la vedo difficile) e poi un notaio che non verifichi la reale situazione della casa.

    Luigi
     
  4. marlon

    marlon Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Struttura abusiva

    Se ho ben capito:
    1) pagare le sanzioni erogate dall'agenzia del territorio per fabbricato non dichiarato.
    2) Se l'abuso non risulta sanabile è un bel guaio... in extremis l'unica soluzione sembrerebbe quella di chiedere autorizzazione edilizia al comune di appartenenza per la rimessa in pristino dei luoghi (demolizione del fabbricato)
    oppure acquisire altro terreno "agricolo" sino al concorrere della superficie necessaria per la regolarizzazione (con accertamento di conformità) del fabbricato esistente. (considera che in zona agricola la volumetria edificabile è molto bassa, comunque verifica il tutto con un tecnico libero professionista e fatti consigliare sulla base del vigente P.U.C.).
    Se accatasti un fabbricato abusivo non fai altro che auto denunciarti (ma forse questo lo hai già fatto).
    Auguri!
     
  5. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    Purtroppo l'autodenuncia è stata inevitabile perchè quando sono andato a tirar fuori la visura immobiliare per fare L'IMU di una mia casa di proprietà a Roma, è uscito fuori che avevo non UN immobile, ma DUE e il secondo era proprio questo ad Olevano.
    In pratica, risultava dalla visura. Sono andato quindi al Comune a chiedere e da li mi hanno fatto la multa di 600 euro.
     
  6. joenocera

    joenocera Membro Junior

    La multa mi sembra ch'e' aumentata,leggi su questo sito case fantasma

    Case fantasma, al Comune il 75% delle sanzioni - Il Sole 24 ORE
     
  7. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    A me il comune l'ha fatto di 650 euro.
    Ma il problema non è tanto quello, ma il come procedere ora.
    Considerando che infondo a mio zio è una proprietà che non interessa, che vale poco, abusiva e che tra l'altro hanno fatto i genitori e non lui ( anche se purtroppo il nome è suo)

     
  8. franco394

    franco394 Nuovo Iscritto

    non sarebbe il caso di abbatterla? risolvendo il problema e limitando le spese....questo se a nessuno interessa e se non ha valore.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina