• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

nagash

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve a tutti,
vorrei chiedere un parere a voi esperti riguardo la situazione in cui mi trovo:
Anni fa´, ho ereditato un terreno di circa un ettaro, di cui sono comproprietario insieme ad altri parenti, nessuno si e´ mai interessato, me compreso per vari motivi.

Mi e´ arrivata una diffida per raccomandata a causa di stato di abbandono e incuriosito ho richiesto la visura al catasto e sono andato a localizarlo, ed ho visto che tutt´intorno e´ stato edificato.

Sinceramente a questo punto vorrei fare qualcosa, dal metterlo in vendita o darlo in gestione ad amici che sarebbero interessati a coltivarlo.

Il problema e´ che gli altri proprietari (di cui ho la lista) sono parenti che o non vogliono saperne nulla, o che non ho idea come contattare o che nessuno sa´ che fine abbiamo fatto.

Mi e´ stato detto di rivolgermi ad un avvocato, ma prima di metter mano al portafoglio per qualcosa che neanche so´ se puo´ valere la pena, volevo sapere se qualcuno ha qualche consiglio su come muovermi.

Grazie mille in anticipo.
 

nagash

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
-Ok, ora mi studio cos´e´ e come funziona. Devo riuscire a rintracciare in qualche modo gli altri eredi pero´ giusto?

-Ormai parecchi, era di mio nonno deceduto nel 2001.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Anni fa´, ho ereditato un terreno di circa un ettaro, di cui sono comproprietario insieme ad altri parenti, nessuno si e´ mai interessato, me compreso per vari motivi.

-Ok, ora mi studio cos´e´ e come funziona. Devo riuscire a rintracciare in qualche modo gli altri eredi pero´ giusto?

-Ormai parecchi, era di mio nonno deceduto nel 2001.
Lascia stare la Divisione Giudiziale...t'imbarchi in una avventura senza fine.

Per l'usucapione hai il problema che devono decorrere 20 anni di possesso in cui ti sia comportato come unico proprietario...e per tua stessa ammissione pure tu ti sei disinteressato fino ad ora.

Premesso che non riesco a capire come ci si possa disinteressare di 10mila mq. di terreno...ora è bene che vai a verificare la Destinazione Urbanistica del lotto.
Se fosse area edificabile (come le limitrofe) il Comune sarebbe venuto a chiederti IMU.

Appurata la destinazione si potrà valutare il valore attuale e decidere se e come agire.
 

nagash

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
E´ vero, ma mio nonno e´ morto che avevo 10 anni, il terreno in realta´ e ereditato da mia madre che non e´ piu´ capace di intendere e di volere, mi e´ sempre stato detto che era un pezzo di terra inutile e io vivo all´estero da anni, sono andato a vederlo per curiosita´ quando sono sceso in Italia e mi sono reso conto che invece potrebbe essere interessante farci qualcosa.
Come qualita´ classe ho "Semin Arbor", non penso sia edificabile anche se appunto tutto intorno all´area recintata lo e´.
A me basterebbe appunto riuscire a farci coltivare qualcosa o venderlo.
1/3 e´ nostro, 1/3 di una zia che neanche so´ se e´ viva (84 anni), il restante terzo di altri 3 parenti mai conosciuti. Purtroppo dalla parte di mia madre non ho mai avuto rapporti coi parenti.
 

rita dedè

Membro Attivo
Proprietario Casa
Secondo me dovresti iniziare a cercare nomi cognomi, date di nascita luoghi di nascita e comuni di residenza di queste persone eredi e non rintracciabili, forse una agenzia investigativa potrebbe fare un buon lavoro, ed i soldi che costa non sono sprecati, senza prima rintracciare i coeredi, come puoi muovere i successivi passi? Compravendita delle rispettive quote, accettazione del diritto ad ereditare, o rinuncia ad ereditare........ queste persone le devi contattare! Qualsiasi cosa sarà il da farsi !
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Essendo un seminativo arborato, ci dovrebbe essere qualcuno che taglia la legna per potare. Pertanto ci potrebbe essere qualcuno che accampi diritti. Da quanto scrivi non sono mai state presentate dichiarazioni di successione, se no alla morte del nonno. Ti consiglio di andare a prendere possesso, qualcuno salterà fuori e cercherà di dimostrare l'usucapione. Un consiglio: non svegliare il can che dorme. Gioca d'astuzia e previeni eventuali pretendenti. Purtroppo ti si possono parare tante opzioni e sarebbe troppo lungo esaminarle tutte. Prova a farci avere qualche dato in più. Comunque, evita di fare molte domande esplicite in loco.
 

danielissima

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Essendo un seminativo arborato, ci dovrebbe essere qualcuno che taglia la legna per potare. Pertanto ci potrebbe essere qualcuno che accampi diritti. Da quanto scrivi non sono mai state presentate dichiarazioni di successione, se no alla morte del nonno. Ti consiglio di andare a prendere possesso, qualcuno salterà fuori e cercherà di dimostrare l'usucapione. Un consiglio: non svegliare il can che dorme. Gioca d'astuzia e previeni eventuali pretendenti. Purtroppo ti si possono parare tante opzioni e sarebbe troppo lungo esaminarle tutte. Prova a farci avere qualche dato in più. Comunque, evita di fare molte domande esplicite in loco.
Cosa significa andare a prendere possess
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Cosa significa andare a prendere possesso in pratica?
Fai gli interventi e le lavorazioni di base che farebbe un proprietario. Potresti fare curare le piante, pulire il terreno dall'erba che dopo tanti anni dovrebbe avere sovrastato gli alberi e infine, male non faresti a limitare il perimetro della proprietà, apponendo dei pali adeguati sui vertici oltre ad alcuni intermedi sugli allineamenti. Se dopo aver fatto questi interventi certificati da ricevute, fatture o relazioni, datati, trascorso un anno puoi sentirti quasi tranquille, perché l'onere della prova del possesso ultraventennale ricade su chi rivendica.
 

nagash

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Scusate, che tipo di figura professionale si potrebbe occupare di una questione del genere? Avete qualcuno online da consigliarmi?
Grazie mille
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
E' passato un pò di tempo dall'ultimo intervento. Io credo che tu ti debba rivolgere ad un geometra/ingegnere/architetto iscritto all'albo professionale che sia pratico di problemi inerenti le successioni ereditarie e che sappia leggere il PRG della città dove si trova il terreno. Sono problematiche che vanno portate avanti parallelamente e separatamente tanto è vero che potrebbero essere affidate a professionisti diversi.
Credo che innanzitutto tu debba capire se, come hai scritto, quel terreno è diventato edificabile: probabilmente se lo fosse qualche impresa vi avrebbe contattato per rilevare la proprietà del terreno e costruire. In sostanza capire quale è il valore del terreno.
Nel frattempo occorre rintracciare tutti gli aventi il diritto di proprietà sul terreno, regolarizzare la situazione al Catasto ed alla Agenzia del Territorio per poter vendere.
Se nessuno ha denunciato la proprietà del terreno ci saranno da pagare delle sanzioni. Quindi preparati a tutto: dalle belle alle brutte notizie.
Una brutta notizia potrebbe essere quella che, essendo trascorsi più di 10 anni dalla morte del proprietario, i successori legittimi, se non hanno fatto nemmeno l'accettazione tacita della eredità del de cuius, hanno perso il diritto di accettare l'eredità.
 
Ultima modifica:

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
essendo trascorsi più di 10 anni dalla morte del proprietario, i successori legittimi, se non hanno fatto nemmeno l'accettazione tacita della eredità del de cuius, hanno perso il diritto di accettare l'eredità.
Legalmente è così. Ma qualcosa mi sfugge: in passato la trascrizione della accettazione tacita non era di moda, e non veniva richiesta.
E non era infrequente che l'eredità di alcuni terreni non venisse dichiarata dal legittimi successori, a volte perchè non ne erano nemmeno a conoscenza.

Ora mi chiedo: se lo stato non rivendica il suo diritto a subentrare, cosa succede se un legittimo successore si sveglia dopo ad es. 15 anni?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Fai gli interventi e le lavorazioni di base che farebbe un proprietario. Potresti fare curare le piante, pulire il terreno dall'erba che dopo tanti anni dovrebbe avere sovrastato gli alberi e infine, male non faresti a limitare il perimetro della proprietà, apponendo dei pali adeguati sui vertici oltre ad alcuni intermedi sugli allineamenti. Se dopo aver fatto questi interventi certificati da ricevute, fatture o relazioni, datati, trascorso un anno puoi sentirti quasi tranquille, perché l'onere della prova del possesso ultraventennale ricade su chi rivendica.
Scusate, che tipo di figura professionale si potrebbe occupare di una questione del genere? Avete qualcuno online da consigliarmi?
Grazie mille
I dovuti consigli ti sono stati dati: sta a te procedere senza indugio!
 

nagash

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Una brutta notizia potrebbe essere quella che, essendo trascorsi più di 10 anni dalla morte del proprietario, i successori legittimi, se non hanno fatto nemmeno l'accettazione tacita della eredità del de cuius, hanno perso il diritto di accettare l'eredità.
E´ stato ereditato, in parte da mia madre, ancora viva ma ora incapace di intendere e di volere.

I dovuti consigli ti sono stati dati: sta a te procedere senza indugio!
Apprezzati! Chiedevo soltanto perche´ non ho modo di venire in Italia a breve
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, ho una questione da porvi per chi mi può aiutare : nel condominio, l'impianto citofonico è stato sostituito da un cellulare. Tutte le comunicazioni dei portieri arrivano o tramite WhatsApp o per chiamata vocale. A questo punto, bisogna comunque versare indennità per conduzione di citofono o no? Grazie anticipatamente
perchè non ricevo più propit.it la mattina da almeno 10 giorni? , cosa è successo al mio collegamento? non so a chi rivolgermi , ho provato a reiscrivermi ma , poichè già lo sono , mi hanno risposto che non è possibile, chiedo al gestore del gruppo di ripristinarmi nei collegamenti che avevo prima con propit.it.
Alto