• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maresca

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ciao a tutti,

condominio di 15 appartamenti, l'amministratore prende 1500€ di oneri più altre spese amministrative varie (mai spiegato cosa sono, lui dice che è un forfait) di 500€.

Oltre a questo, ci troviamo quasi 1000€ di spese per il servizio condominio online, e circa 2000€ per la nomina di un terzo responsabile per la caldaia condominiale.

L'amministratore dice che queste spese sono obbligatorie per legge e che non possiamo evitarle.

Chiedendo informalmente all'amministratore di un altro condominio, questo mi ha detto che queste spese non sono assolutamente obbligatorie e che comunque competono all'amministratore.

Per quanto riguarda il condominio online, mi ha detto che non si è obbligati ad averlo e che alcuni amministratori lo impongono solo perchè non hanno un proprio gestionale.

Per quanto riguarda il terzo responsabile della caldaia, mi ha detto che è solo un modo per tutelare l'amministratore, perchè in caso di problemi non è lui il responsabile ma lo è appunto il terzo responsabile.


Non capisco quindi perchè l'amministratore ci imponga queste spese dicendo che sarebbe illegale non averle
 

Maresca

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
aggiungo che abbiamo già un contratto di manutenzione per la caldaia che ci costa 3000€ all'anno e non prevede nemmeno gli interventi in caso di guasti (ogni uscita sono 150€).
A questo si aggiungono altri 2000 per il terzo responsabile nominato dalla stessa società di manutenzione. Vorremmo togliere questa spesa perchè alla fine paghiamo più di contratto che di riscaldamento
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Se, a fronte di accurate analisi, siete convinti che queste pretese siano una vessazione, Vi consiglio di riunirVi e accordarVi coi millesimi sufficienti, e indire un'assemblea per revocare l'incarico all'amministratore.
 

Maresca

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Se, a fronte di accurate analisi, siete convinti che queste pretese siano una vessazione, Vi consiglio di riunirVi e accordarVi coi millesimi sufficienti, e indire un'assemblea per revocare l'incarico all'amministratore.
innanzitutto vorrei capire se quello che dice l'amministratore è vero o no.

c'è da dire che la storia non gioca a suo favore, nel senso che andando a guardare le spese ho già trovato molte spese gonfiate e insensate che sono state tolte negli esercizi successivi
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
innanzitutto vorrei capire se quello che dice l'amministratore è vero o no.

c'è da dire che la storia non gioca a suo favore, nel senso che andando a guardare le spese ho già trovato molte spese gonfiate e insensate che sono state tolte negli esercizi successivi
È evidente che il "pifferaio magico" ha trovato un "gregge".

Ovvio che se voi accettate supinamente tutte le parole che proferisce senza batter ciglio e votando SI alle sue delibere poi non avete modo di contestarle.

Il suo compenso va stabilito contestualmente all'accettazione della nomina (previa offerta/preventivo).
Che chieda 1500 (100 Euro a "testa") ci può stare viste le dimensioni medio/piccole ...i 500 aggiuntivi sono discutibili (magari includono le raccomandate per gli avvisi di convocazione e la spedizione dei verbali agli assenti.

Il canone internet è una "eresia"... ma colpa vostra che lo accettate.

Il "terzo responsabile" non è un ruolo che ha obbligo di ricoprire ... ma potete trovare altri che presentino offerte in concorrenza.
L'obbligo alla nomina sussiste oltre una certa potenza della caldaia.

Anche se nominate un amministratore non significa che dobbiate partecipare solo passivamente alla gestione condominiale.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Concordo con Franci63, l'amministratore va cambiato perché se ne approfitta dell'arrendevolezza altrui. E' sbagliato partecipare passivamente alle assemblee, ma molti sono così per carattere. L'amministratore potrebbe proporre di rifare il lastrico solare in lamina d'oro spessa 10 centimetri, e molti condomini accetterebbero passivamente senza neanche ragionare.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
L'amministratore potrebbe proporre di rifare il lastrico solare in lamina d'oro spessa 10 centimetri, e molti condomini accetterebbero passivamente senza neanche ragionare.
Vuoi dirmi che le 10 persone più ricche del pianeta abitano in Condominio ?

10 cm. di rivestimento in oro!!! ...poggia su una struttura da bunker antiatomico???!!!
 

Maresca

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Guardate che io combatto in assemblea, però sono da solo.

Quando contesto certe spese assurde, altri condomini mi rispondono "l'amministratore sicuramente ne capisce di più, se lui dice che è giusto così è perché fa sto lavoro da una vita"

Se vi faccio la lista delle porcate che ho trovato e fatto sistemare, non finisco più.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto