1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Angelo Farfalla

    Angelo Farfalla Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, può una persona fare testamento a favore di una persona deceduta ?
    La situazione è la seguente:
    * zia
    * nipote 1 (da parte di padre)
    * nipote 2 (da parte di mamma)
    per legge sarebbe stato da suddividere tra i nipoti in quanto unici eredi legittimi invece la zia (defunta)
    ha fatto testamento in favore della sorella e di conseguenza tutto è andato al nipote 2.
    Quello che però è da "verificare" è se la cosa in base al codice civile è possibile in quanto al momento della stesura del testamento la beneficiaria era "già" deceduta e il suddetto precisa che i beneficiari devono essere in vita.
    In poche parole può ritenersi "nullo" questo testamento ?
    Ringrazio anticipatamente e resto in attesa di risposte.
    Angelo
     
  2. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Beh si
    E'impugnabile.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Vorrei aggiungere, credo che il testamento possa essere annullato per manifesta incapacità di intendere e di volere del testatore. Come può aver redatto il testamento, nominando erede la sorella premorta?
     
    A possessore piace questo elemento.
  4. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Secondo me il testamento è valido solo se è redatto in data anteriore a quella del decesso dell'erede nominato nel testamento stesso.
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E magari ha lasciato anche dei legati al morto ?
     
  6. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    E' una battuta?
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Vedi te ! Un tizio lascia in eredità un patrimonio immenso ad un "morto" ma a condizione che quest'ultimo faccia celebrare una messa ogni mese a favore del "benefattore". E' chiaro che sono due possibilità assurde .
     
  8. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Insomma un pesce d'aprile in ritardo!
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Angelo ha scritto:" al momento della stesura del testamento la beneficiaria era "già" deceduta". Se non ha commesso un errore nell'esporre il problema, non vedo alternative alla mio intervento precedente.
     
  10. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Sono pignolo e mi chiedo (pensando ai matrimoni religiosi e alle relative dichiarazioni di nullità, vedi Sacra Rota Ecclesiastica) se il testamento in predicato è nullo o annullabile.
     
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sbaglio o l'eredità bisogna "accettarla" ? L'accetta il morto ?
    E' vero che in certi paesi si fa testamento anche al gatto.-..........mah !
     
    A possessore piace questo elemento.
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    A pelle, per me è nullo, essendo privo di fondamento e denotando una evidente confusione della testatrice.
     
  13. boghes

    boghes Ospite

    Dal Codice Civile :
    Art. 479 Trasmissione del diritto di accettazione

    Se il chiamato all'eredità muore senza averla accettata, il diritto di accettarla si trasmette agli eredi.
     
  14. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo era già morto prima della stesura del testamento.
     
    A possessore piace questo elemento.
  15. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me il testamento, essendo stato redatto a favore di una persona già venuta a mancare, è non nullo, ma annullabile tramite un legale. Logico che gli eredi della persona venuta a mancare si difenderanno in giudizio sostenendo che il testatore NON ERA A CONOSCENZA della premorienza del beneficiario. Non si può dimostrare la falsità di tale asserzione.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  16. boghes

    boghes Ospite

    Chi ha accertato che era già morto, prima della stesura?
    Il testatore magari, col suo operato, voleva intenzionalmente favorire gli eredi del beneficiario.
     
    A possessore piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina