1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. anto98

    anto98 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buonasera a tutti, ho bisogno del vostro aiuto.
    Oggi è stato aperto il testamento olografo della compagna di mio zio (lo zio è morto 2 anni fa, non si sono mai sposati, ma hanno vissuto assieme per 49 anni, senza avere figli).
    Ha lasciato scritto di dividere le sue proprietà (una villetta, un vecchio immobile disabitato, e un piccolo conto corrente) tra i 3 nipoti da parte del convivente (mio zio) e i figli di 2 sue cugine (anche loro in 3).
    Se esistono altri lontani parenti potranno impugnare il testamento?
    A chi dobbiamo rivolgergi, per rendere effettive queste sue volontà?
    Siamo tutti e 6 inesperti e non sappiamo qual'è la prima mossa che dobbiamo fare, visto che ci sono bollette da pagare, saldare l'impresa funebre, e l'IMU per il vecchio immobile in scadenza, oltre assicurazione e bollo della sua auto.
    Attendo il vostro aiuto

    grazie Antonella
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le persone a favore delle quali la legge riserva una quota di eredità o altri diritti nella successione sono quelle elencate nell'art. 536 c.c.: il coniuge, i figli, gli ascendenti.
    Se nessuno di tali soggetti esiste, chi ha fatto testamento poteva destinare liberamente tutto il suo patrimonio.
     
  3. anto98

    anto98 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Scusa, i figli dei cugini (non avendo figli) che grado di parentela hanno?
    e per le altre domande che suggerimenti mi puoi dare?

    grazie Antonella
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' ininfluente sapere quale grado di parentela abbiano. L'importante è che non esistano il coniuge, figli e ascendenti della persona che ha fatto testamento.
    Se nessuno di quei soggetti esiste, chi ha fatto testamento poteva lasciare benissimo tutto anche a un soggetto non parente.
    In merito alle altre domande, il notaio che ha pubblicato il testamento (è stato portato per quello scopo a un notaio, o no?) non vi ha suggerito nulla?
     
  5. anto98

    anto98 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Il testamento era stato lasciato in consegna al suo commercialista, e oggi ci è stato consegnato e noi 6 l'abbiamo letto. Ora dobbiamo interpellare un notaio?

    grazie
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E quel commercialista si "sveglia" solo ora? Non sa dell'esistenza dell'art. 602, comma 1 c.c. e che l'occultamento di un testamento olografo costituisce reato, ex art. 490 c.p. con conseguente possibilità di condanna al risarcimento dei danni?
    Dovete presentare quel testamento a un notaio, per la necessaria pubblicazione, ex art. 602 c.c.
    Solo dopo la pubblicazione quel testamento potrà avere esecuzione.
     
  7. anto98

    anto98 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    al commercialista è stata consegnata una busta chiusa con scritto di aprirla 10 giorni dopo la sua morte, in presenza di noi 6, lei non sapeva cosa conteneva.
    il testamento è stato scritto il 5 giugno 2013.
    Perciò ora portiamo il testamento a un notaio e lui ci dirà cosa fare.
    Il tutto ci costerà molto?

    grazie, sei veramente di grande aiuto
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusa, avevo letto male il tuo primo post (il caldo... :)). Era lo zio morto due anni fa. Non la sua compagna, e del cui testamento si sta discutendo.
     
  9. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    innanzittuto il testamento deve essere pubblicato al più presto da un notaio, poi gli eredi indicati dalla "compagna" potranno attivarsi per rispettare le sue volontà con l'ausilio di un legale della vostra città. Certo è che chi conservava il testamento olografo avrebbe fatto meglio a consegnarlo ad un notaio.
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    "Ausilio", che è solo "eventuale".
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Primo passo, come dice Nemesis, notaio. Vi sono delle spese che potrebbero ammontare a un migliaio di euro. Sono gli oneri notarili. Se non conoscete un notaio fatevi un giro e fatevi dire i prezzi. Dovete decidere come suddividere le proprietà perchè dopo la successione, ci sono le tasse di successione, dovete passare all'intestazione dei beni. Oppure ognuno si tiene un sesto di tutto e affittate. Coraggio. ci sono un pò di spese, le quantificherà il notaio, ma c'è anche la sostanza. E' sufficiente andare da un notaio e tutto finisce con lui.
     
  12. anto98

    anto98 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie a tutti, domattina abbiamo appuntamento dal notaio, ma la pubblicazione sarà a fine di agosto perchè va in vacanza.
    Fino alla successione, non potremo mai sapere cosa c'è in banca vero?
     
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    perchè no? andate dal direttore della banca e in qualità di eredi fatevi mostrare i conti correnti. Anzi, dovete obbligatoriamente informare della morte del correntista. Il direttore deve informarvi della consistenza del conto e questa informazione deve apparire nell'atto di successione. Il notaio deve essere informato da voi di tale consistenza. Ugualmente cassette di sicurezza titoli etc. che vanno aperti alla presenza degli eredi. Vi dovete informare. E' un obbligo.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ma anche no. A meno che s'incarichi il notaio per la dichiarazione di successione.
     
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nemesis, come al solito sempre puntuale e preciso. E' vero, io ho seguito il pensiero di anto98: voi potete o andare ad un caaf, molto meno dispendioso nella successione di un notaio, o farlo da soli, pagando solo le tasse, all'agenzia delle entrate. Fermo restando che quando dividerete da un notaio dovrete andare.
     
  16. anto98

    anto98 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buonasera, ma veramente se vado in banca, anche prima di aver fatto la successione, mi dirà a quanto ammonta il conto ed eventuali investimenti? con quale documentazione?
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì, anche perché sarebbe impossibile indicare quegli importi nella dichiarazione di successione se non si conoscessero.
    Dipende dalla banca (o dalle banche) interessate.
     
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ma non avete il testamento?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina