1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. akj

    akj Nuovo Iscritto

    Mio padre aveva redatto un testamento con cui indicava me e mio fratello come eredi universali, quindi con tutta l'eredità divisa a meta.
    Un terreno vorremmo dividerlo frazionandolo, quindi accatastarlo meta a me e l'altra meta a mio fratello.
    E' possibile fare tutto ciò senza passare dal notaio (per la divisione).
    Se fattibile occorre fare prima il frazionamento e dopo la pubblicazione del testamento oppure il contrario?
     
  2. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se non ci sono altri eredi e voi siete d'accordo ritengo proprio che sia possibile
     
  3. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    andate dal notaio e pubblicate il testamento, e se non ci sono altri che contestano per qualunque diritto, tra di Voi dividete come meglio credete rogitando e accatastando quanto avete in mano.
    buona fortuna
     
  4. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Io non pubblicherei il testamento.
    Se infatti gli eredi sono soltanto due, la sostanza in presenza o in assenza di testamento non cambia, con la differenza che pubblicando il testamento saremmo in presenza di una successione testamentaria, e quindi al momento di fare la successione e le relative volture sarebbe obbligatorio produrre copia del testamento: quindi, ci si troverebbe nella necessità di lasciare il terreno indiviso e procedere alla divisione in un secondo momento con atto separato.
    In assenza di testamento, viceversa, ci troveremmo in presenza di successione legittima e gli eredi potrebbero dividersi il patrimonio come meglio credono già al momento della dichiarazione di successione.
    Preciso però che non sono certissimo di quanto appena affermato, e che se possibile parlerei con un notaio amico.
     
  5. akj

    akj Nuovo Iscritto

    La pubblicazione del testamento è pacifico che deve farla il notaio. La domanda però è diversa:
    se con il testamento divisorio, che divide l'eredità tra noi due fratelli, è possibile frazionare un terreno ed accatastato separatamente senza rogito dal notaio.
    Chiaramente se occorre comunque un notaio per rogitare le particelle frazionate è superfluo andare a registrare il testamento, in quanto ci sobbarcheremmo di una ulteriore spesa che non necessita, in quanto siamo gli unici eredi e in quanto tali l'eredità andrebbe comune divisa in parti uguali tra di noi.
     
  6. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Appunto: il mio consiglio è di presentare direttamente la dichiarazione di successione, senza andare dal notaio e senza pubblicare il testamento (come se vostro padre testamento non ne avesse fatto, insomma) ed attribuirvi le due metà divise.

    Da un notaio (amico) andrei soltanto per verificare se questa soluzione è praticabile e non presenta controindicazioni
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina