• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

pirax

Membro Junior
Conduttore
Buongiorno a tutti. Ho una parente che ha una casa di proprietà intestata a lei e suo marito. Essi hanno una figlia di 11 anni. Il marito ha avuto un altro matrimonio, annullato dalla Sacra Rota, in cui è nato un figlio che ora ha 24 anni. Questa mia parente vorrebbe che la casa, un domani che dovessero morire entrambi, rimanesse solo alla figlia. Se facesse un testamento olografo nei dati deve scrivere anche il marito? Una volta fatto va conservato in casa? Dove posso reperire in rete un modello di questo testamento? Grazie.
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Dovresti spiegare meglio la situazione familiare. Se il marito ha l'immobile in comproprietà con la tua parente deve essere d'accordo, anche se un padre non può diseredare completamente uno dei figli.
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
La tua parente dovrebbe acquistare la nuda proprietà o piena proprietà (in base alle possibilità) della quota del partner (a prezzo reale) e poi donare l'immobile in totale piena proprietà oppure al 50% in nuda proprietà e al 50% in piena proprietà alla sua unica figlia.
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Dal punto di vista morale, però, ritengo che non sia assolutamente corretto diseredare un figlio che sempre figlio è.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Basta che il marito nel proprio testamento destini alla figlia la sua quota della casa. Se non vuole che il figlio possa agire in riduzione, dovrà assegnargli altri beni del suo patrimonio, di valore almeno pari alla sua quota di riserva.
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Buongiorno a tutti. Ho una parente che ha una casa di proprietà intestata a lei e suo marito. Essi hanno una figlia di 11 anni. Il marito ha avuto un altro matrimonio, annullato dalla Sacra Rota, in cui è nato un figlio che ora ha 24 anni. Questa mia parente vorrebbe che la casa, un domani che dovessero morire entrambi, rimanesse solo alla figlia. Se facesse un testamento olografo nei dati deve scrivere anche il marito? Una volta fatto va conservato in casa? Dove posso reperire in rete un modello di questo testamento? Grazie.
Se anche il marito è d'accordo donando anche al figlio la sua parte spettante in denaro, si può fare, altrimenti no
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Se il marito ha una moglie e due figli, la quota di legittima di ogni figlio sarà pari ad un quarto dell'intero patrimonio comprese le donazioni effettuate in vita. Anche la quota di legittima della moglie è pari ad un quarto. Il quarto restante costituisce la quota disponibile.
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Buongiorno a tutti. Ho una parente che ha una casa di proprietà intestata a lei e suo marito. Essi hanno una figlia di 11 anni. Il marito ha avuto un altro matrimonio, annullato dalla Sacra Rota, in cui è nato un figlio che ora ha 24 anni. Questa mia parente vorrebbe che la casa, un domani che dovessero morire entrambi, rimanesse solo alla figlia. Se facesse un testamento olografo nei dati deve scrivere anche il marito? Una volta fatto va conservato in casa? Dove posso reperire in rete un modello di questo testamento? Grazie.
E poi sai quanti figli può avere ancora il marito.... Fare testamento adesso con queste intenzioni è totalmente inutile...
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
il figlio nato dal precedente matrimonio è, e rimane un legittimario. Secondo la legge italiana non può essere pretermesso dall'eredità del proprio padre senza il consenso del legittimario pretermesso stesso. Quindi se non vuole lasciare tutta la sua parte della proprietà sulla casa alla figlia nata nel secondo matrimonio o fa la donazione con dispensa dalla collazione, ma in questo caso l'importo del valore donato deve essere all'interno della quota disponibile, e poi comunque deve lasciare al figlio una eredità che copra la quota legittima di quest'ultimo; oppure deve fare testamento, dare disposizioni con cui lascia la sua parte di casa alla figlia di secondo letto e lascia beni di importo pari alla quota legittima al figlio di primo letto.
Comunque siccome si possono ipotizzare due situazioni alla morte di questo signore la situazione sarà la seguente:
a) morte lasciando coniuge superstite: 1/4 del valore del patrimonio del de cuius va alla moglie più il diritto di abitazione della casa coniugale e l'uso del mobilio in esso contenuto; 1/2 del valore del patrimonio del de cuius va in parti uguali ai due figli (in questo caso 1/4 ciascuno); 1/4 del valore del patrimonio del de cuius rappresenta la quota disponibile (che in questo caso potrebbe essere assegnata alla figlia di secondo letto).
b) morte senza coniuge superstite: 2/3 del valore del patrimonio del de cuius va in parti uguali ai due figli (in questo caso 1/3 ciascuno); 1/3 del valore del patrimonio del de cuius rappresenta la quota disponibile (che in questo caso potrebbe essere assegnata alla figlia di secondo letto).
 

pirax

Membro Junior
Conduttore
Il marito di questa mia parente è d'accordo con lei a lasciare la casa alla sua seconda figlia. Il primo figlio vive con la mamma e con il suo nuovo compagno.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il primo figlio vive con la mamma e con il suo nuovo compagno.
questo è ininfluente: bisogna vedere le volontà del figlio di primo letto. Può darsi che non gliene freghi nulla del patrimonio del padre come può darsi che o perché ci sono dei bei soldini, o per semplice ripicca, che pretenda quello che la legge gli assegna.
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Sono un uomo, ma devo riconoscere che molti uomini possono essere girati e rigirati senza problemi a piacimento dell'ultima arrivata.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Il marito di questa mia parente è d'accordo con lei a lasciare la casa alla sua seconda figlia. Il primo figlio vive con la mamma e con il suo nuovo compagno.
Dove viva il figlio è ininfluente.
Se anche il padre intende lasciare la
sua parte di casa alla seconda figlia, sarà necessario lasciare altro al figlio, come legittima, come già ampiamente spiegato sopra.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
TomBolzo ha scritto sul profilo di maidealista.
Buonasera,
dovrei eliminare l'allegato che ho erroneamente allegato sul post Anticipo rogito rispetto compromesso
riuscite a risolvere? sulla pagina dell'assistenza quando seleziono i vari link mi dice che non ha trovato la pagina.
Scusa se non è la sezione giusta.
Buona serata!
Alto