1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. masagu

    masagu Membro Attivo

    Uno zio, che non ha nè figli nè moglie, ha fatto testamento pubblico e ha lasciato le sue due case ad un nipote. Il testamento è stato fatto in presenza del notaio e di altri 2 testimoni. Dieci mesi dopo la redazione del testamento ha iniziato a soffrire di un principio di demenza senile che con il passar del tempo (ormai sono quasi 4 anni) è peggiorato a tal punto da non essere autosufficiente. Adesso mi chiedo se c’è la possibilità che qualcuno (altri nipoti o fratelli) possa impugnare il testamento redatto dallo zio davanti al notaio? Che garanzia avrebbe lo zio che le sue case vadano esclusivamente al nipote che ha vissuto con lui e che adesso se ne prende cura?
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Il testamento di cui parla difficilmente potrà essere impugnato con prospettive di accoglimento se le cose stanno come riferisce. :ok:
     
  3. masagu

    masagu Membro Attivo

    Grazie mille
     
  4. Giuseppe1975

    Giuseppe1975 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se il testatore muore e lascia solo gli ascendenti, la quota di legittima riservata loro dalla legge è pari a 1/3 del patrimonio ereditario da dividersi in parti uguali; di conseguenza, la quota disponibile è pari a 2/3.
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non facciamo confusione. Il signore in questione è uno zio. In presenza di testamento non esistono legittimari (ovvero quote obbligate per legge) Lo zio può lasciare a chi vuole.
     
    A masagu piace questo elemento.
  6. Giuseppe1975

    Giuseppe1975 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho riletto meglio il post, si è vero mi sono sbagliato. :)
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    uhh! sapessi quante volte sono stata ripresa anch'io! bravo!! :fico:
     
  8. masagu

    masagu Membro Attivo

    Grazie ragazzi...grazie arciera...adesso apro altri 2 thread (tematica diversa)...speriamo che qualcuno mi risponda...ma credo proprio di si
    ;)
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Affermare che, nella fattispecie in discussione, probabilmente non vi sono legittimari in vita
    non equivale certamente ad affermare che se un soggetto è "zio", questo soggetto non può avere legittimari.
     
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Stante le cose cosi espresse dal richiedente. Dovremmo chiedergli se vi sono in vita anche i genitori?[DOUBLEPOST=1372864746,1372864560][/DOUBLEPOST]Stante le cose cosi espresse dal richiedente. Dovremmo chiedergli se vi sono in vita anche i genitori?
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Gli ascendenti legittimi sono tra i soggetti elencati nell'art. 536 c.c.
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sono gia' stati tutti elencati nel thread all'inizio
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No.
     
  14. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    sì. e per ultimo io
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'OP non ha precisato che il de cuius non ha ascendenti legittimi ancora in vita. Quindi affermare che nella fattispecie in discussione non esistano legittimari, e che pertanto "lo zio" potesse destinare il suo patrimonio liberamente, potrebbe non essere vero.
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    infatti. avremmo dovuto chiarire. mai dare una cosa per scontata, eh? lo zio però ha la demenza senile..ma sempre una madre da un centinaio di anni poteva averla....
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    .. che può raramente esordire anche prima dei 65 anni di età.
    La madre potrebbe avere anche meno di 80 anni.
    Ma la madre non è il solo ascendente legittimo.
     
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    i padri muoiono prima (ma questa risposta già l'avevi preventivata)
     
  19. masagu

    masagu Membro Attivo

    No arciera solo zio senza figli mogli e genitori
     
  20. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    credo che anche Nemesis, puntigliosissimo com'è, lo sapesse.
    Per chiudere: senza testamento sarebbero entrati in ballo sorelle e fratelli e figli di questi a pari grado. Con testamento nessuno può opporre alcunchè.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina