1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. margherosa

    margherosa Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, ho provato a cercare sul forum e su internet in generale qualcosa che potesse chiarirmi le idee, ma non ho purtroppo trovato nulla. Il mio problema, che spero mi aiuterete a risolvere, e' che sono una una dei 6 proprietari di un appartamento in una palazzina di vecchia costruzione, e visto che letteralmente piove in casa del mio vicino (ultimo piano), la proprietaria del suo appartamento ha finalmente di mettere a posto il tetto e ci chiede di contribuire tutti. Il fatto e' che la palazzina ha due distinti mappali ( uno per i tre appartamenti a sinistra e l'altro per i tre a destra), e tenuto conto che il nostro lato non presenta problema alcuno, grazie alla puntuale manutenzione effettuata perlopiu' a mie spese, credo che "di la'" debbano vedersela tra di loro, anche se il tetto e' effettivamente unico. Spero che qualcuno mi sappia dire qualcosa in merito, e ringrazio anticipatamente.
     
  2. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il tetto viene mantenuto da tutti quelli il cui immobile è sulla sua proiezione verticale in proporzione dei millesimi e del rapporto tra superficie coperta e superficie complessiva dell'immobile stesso.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Probabilmente volevi scrivere: manutenzionato da tutti i proprietari ecc. ecc..
     
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No. Chi ha un appartamento che non sta sotto il tetto non paga. In effetti il contributo di un immobile alla spesa viene modulato come segue:
    1. in proporzione ai millesimi di proprietà generale (m)
    2. in proporzione ad un rapporto il cui numeratore è l'area della superficie dell'immobile posta sotto il tetto e il cui denominatore è l'area della superficie dell'immobile (r).
    Quindi la spesa condominiale S grava così sull'immobile:
    contributo = S * m * r.
    In particolare se l'immobile non sta sotto il tetto r = 0 e quindi:
    contributo = 0.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Non intendevo computare la ripartizione delle spese, ma il termine "mantenuto".
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ok, grazie.
     
  7. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    :):maligno:Troppa fretta nel rispondere e poco tempo per capirci
     
  8. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Chi ha fretta?
     
  9. margherosa

    margherosa Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Vi ringrazio per le risposte! Ma, perdonatemi se sto sbagliando.... il discorso dei mappali diversi quindi non conta nulla? Non dovrebbero essere due distinte entita' catastali? Grazie ancora a chi vorra' darmi una mano. Rosy
     
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No, quel che conta è la geometria della copertura degli immobili da parte del tetto.
     
  11. margherosa

    margherosa Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    :triste: Come si dice...mai 'na gioia!!!! Grazie, comunque. Buona vita a tutti! Rosy
    :stretta_di_mano:
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sei una dei sei proprietari di un appartamento cioè comproprietaria di 1/6 di appartamento oppure sei una proprietaria di una appartamento in un palazzo dove ci sono 6 appartamenti?
    In questo secondo caso anche se non avete l'obbligo di dotarvi di un amministratore (che scatta proprietari sono più di 8) ed anche se non avete l'obbligo di avere un Regolamento di Condominio (che scatta quando i proprietari sono più di 10) siete un condominio.
    Secondo me bisogna vedere l'atto costitutivo che ha creato la palazzina. In linea generale se il tetto è unico per tutta la palazzina le spese vanno ripartite secondo i millesimi di proprietà di tutti i proprietari indipendentemente dal punto in cui c'era il problema della infiltrazione.
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    No no conta eccome, se il mappale ai terreni è diverso letteralmente il condomino sorge su due particelle distinte e separate per cui di fatto proprietà differenti. Esattamente come fossero due schiere unite ma allo stesso tempo indipendenti.

    Se il mappale era unico non c'era scampo il tetto andava ripartito tra tutti e 6 ma essendo due mappali differenti difatto il tetto non è comune a tutti e 6 ma ogni gruppo di 3 ha la sua porzione!

    Con una conformazione di questo tipo però ogni particella dovrebbe avere un suo proprio allaccio acquedotto e fogna indipendente...perché di fatto sono due entità diverse!

    Poi essendo di vecchia costruzione è facile (molto facile) trovarsi delle divisioni post esecuzione tra mappali mantenendo un allaccio unico...ma questo è un'altro discorso!
     
  14. margherosa

    margherosa Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    no, scusate...il fulcro della questione dovrebbe essere che la palazzina e' unica e composta di 6 appartamenti SOLO visivamente. Mi spiego meglio: tre appartamenti (lato sinistro) sono distinti al catasto con un mappale, ed i tre a destra con altro mappale. Ribadisco, hanno due mappali distinti! Dopo avervi letto oggi sono andata di corsa all'uffici0 tecnico ed il dirigente mi ha detto che essendo i mappali diversi non abbiamo obbligo di fare le cose insieme! E tra l'altro il problema non mi riguarda personalmente, visto che la mia porzione di tetto ( e delle altre unita' immobiliari sottostanti al mio appartamento) e' in ottime condizioni! Per cui parrebbe decadere completamente anche il discorso di regolamenti condominiali e costituzione di condominio, visto che in effetti siamo due "cose" a parte. Ho la sensazione che qui sul forum non sia stata compresa la probabile anomalia dei diversi mappali! Saluti, Rosy
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ti ho risposto sopra! Leggi anche il mio!
     
  16. margherosa

    margherosa Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Daniele 78! abbiamo scritto insieme! In pratica hai confermato quello che mi hanno spiegato all'ufficio tecnico! Grazie di nuovo e buona giornata!
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Beh avere uno o più mappali cambia la cosa altrimenti perché farli? Eh!

    La vostra situazione catastale è sempre stata così oppure c'è stata una divisione del mappale in 2?
     
  18. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La faccenda non rileva nulla, un conto è il catasto, un conto è la ripartizione delle spese.
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    No ti sbagli il catasto centra eccome! Altrimenti avrebbero fuso tutto in un unico mappale!

    In questo caso è come avere il condominio diviso in 2 parti, non è un edificio da 6, ma due edifici da 3.
    Ognuna indipendente dall'altra!
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il corpo di fabbrica è unico, altrimenti ci dovrebbe essere un muro costruito sul confine dei due mappali.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina