1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. klunk

    klunk Membro Junior

    Salve nuovamente

    torno alla carica per capire cosa ne pensate della seguente situazione. C'e' un immobile formato da due sub particelle catastali con due entrate, uno accatastato come A2 + altra particella accatastata come C2. Allora ho pensato: il C2 non c'e' problema e' magazzino e quindi mi sta bene, la SRL fa un contratto 6+6 per la parte C2.

    Andiamo pero' al A2. In questo caso l'unica e' che la SRL fa un contratto ad uso abitazione promiscuo visto che il socio usa la particella A2 per viverci. Ovvero l'idea e' che il socio della azienda vive in questa parte A2, ma ci lavora anche e per questo lo intesta alla SRL come "abitativo promiscuo". Ovviamente la SRL "scarica" solo il 50% del costo della parte A2, mentre il 100% della parte del C2.

    Questo mio ragionamento e' corretto, oppure il contratto uso abitazione promiscuo non si puo MAI fare per una SRL?

    Attendo vostri pareri e magari se avete qualche notizia della circolare della agenzia delle entrate...

    Saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina