1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Laumar01

    Laumar01 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    premetto che non sono un'addetta ai lavori (spero non sia un problema).

    Ho acquistato una casa con un grandissimo garage (circa 60 mq, ha anche il bagno). E' accatastato come C6 ed ha il suo ingresso indipendente dal resto della casa.

    La mia domanda è questa. Siccome abbiamo un negozio (affittiamo una porzione di capannone) vorrei capire se e quali requisiti dovrebbe avere il box in questione se volessimo spostarci li.

    Dobbiamo procedere ad un cambio di destinazione? Si può fare?

    Quali sono i requisiti e le dimensioni (ad esempio di altezza) che dovrebbe avere il locale per essere a norma?

    Grazie per la disponibilità!!!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Devi interpellare l'Ufficio Tecnico del tuo Comune perchè esistono vaiabili da zona a zona...e in primis bisogna vedere se la tua zona "ammette" l'apertura di attività (inteso come area e non come inizio).

    Ps.
    Non serve essere "addetti" per far parte del forum o chiedere pareri.
     
    Ultima modifica: 28 Ottobre 2015
    A quiproquo piace questo elemento.
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    cambiare destinazione è un'operazione complicata, l'altazza del locale è un parametro da verificare, come hai già intuito, ma la sostanza è molto di più: cambiare destinazione da ambiente accessorio dove non è prevista la permanenza di persone in un ambiente dove invece è prevista prevede una serie di altre modifiche di isolamento termico, vespaio sottopavimento, ecc.. Oltre all'Ufficio Tecnico ti consiglio anche di dinterpellare un tecnico che valuterà in modo puntuale la situazione
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    L'altezza del locale che dovrebbe diventare commerciale varia in funzione della sua estensione. Se non ricordo male al mio paese fino a mq 100 deve essere di m 3,00 oltre di m 3,20. Interpella un tecnico locale o l'ufficio tecnico del comune.
     
  5. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Soprattutto verificare con il PRG se è possibile fare un cambio di destinazione d'uso, perchè non sempre è ammesso e dipende molto anche dalla zona.
    Ad esempio dalle nostre parti in zona edificata è concesso un cambio di destinazone d'uso in commerciale o artigianale a patto che non sia molesto per l'abitativo.

    Un cambio di destinazione d'uso molesto per in una zona prettamente residenziale potrebbe essere un'attività rumorosa: Una falegnameria ad esempio...o comunque qualunque attività che , per proprie caratteristiche, crei un un certo impatto acustico sull'abitato.

    Ormai tutti i Comuni dovrebbero essere dotati di zonizzazione acustica, ossia suddivisione delle zone in base ai rumori ammissibili...ed ecco che in questi casi molte attività "rumorose" vengono bloccate in partenza.

    Dipende molto non solo dal Comune e dalla zona, ma dal tipo di attività che @Laumar01 ha deciso d'intraprendere lì.
     
  6. ing. Fachinat

    ing. Fachinat Membro Junior

    Professionista
    io sono un tecnico ma, contro il mio interesse, sogno un mondo in cui per sapere se posso aprire un'attività commerciale nel garage di casa non sia necessaria una laurea o un diploma!

    Battute a parte...

    in genere i requisiti di altezza, superficie e dimensioni delle finestre (in rapporto alla superficie) li trovi in un documento che si chiama "regolamento edilizio". Normalmente è pubblicato sul sito del comune...ma se vai in comune e lo chiedi devono dartelo.

    per quanto riguarda l'ammissibilità della destinazione d'uso devi vedere sul "piano regolatore" in che zona si trova casa tua e poi leggere sulle "norme tecniche di attuazione del piano regolatore" se per quella zona le attività commerciali sono ammesse e fino a quale dimensione (vi sono gli esercizi di vicinato, le piccole struttore di vendita, medie, grandi, ecc...).

    Oltre alla fattibilità tecnico/urbanistica bada però a farti due conti...perchè probabilmente nel passaggio da garage a negozio dovrai pagare degli oneri di urbanizzazione e sicuramente, dovendo riaccatastare l'immobile, la rendita dell'unità salirà, potrresti perdere il beneficio che sia considerata pertinenza dell'abitazione principale (se oggi fosse tale) e quindi pagare un sacco di IMU e TASI in più!
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La "perdita" sarebbe certa.
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ingegnere...mi consenta...il condizionale può direttamente declinarlo all'imperativo.
    In ogni caso per locali adibiti ad attività si paga IMU (come seconda casa e senza benefici) e altre gabelle...siano edifici che si trasformano o che si vada ad acquistare.

    Per il resto concordiamo.
     
  9. ing. Fachinat

    ing. Fachinat Membro Junior

    Professionista
    @Nemesis e @Dimaraz ...il condizionale l'ho usato solo perchè non davo per scontato che l'abitazione fosse principale...
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Avrebbe dovuto scrivere "perderesti il beneficio", oppure "perderai il beneficio". In entrambi i casi, non vi sarebbe il modo imperativo.
     
  11. ing. Fachinat

    ing. Fachinat Membro Junior

    Professionista
    in effetti potevo esprimermi meglio...sarà l'inluenza
     
  12. ing. Fachinat

    ing. Fachinat Membro Junior

    Professionista
  13. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Potresti perdere

    Orsù... sentiamo ...in che tempo è declinato il verbo potere?
    Svista?
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Potresti: seconda persona singolare del condizionale presente del verbo potere.
    E i verbi si "coniugano", non si "declinano".
     
    Ultima modifica: 4 Novembre 2015
  15. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Te pensa che non sono coniugato...e tu vorresti farmi coniugare...spiacente io non coniugo ma declino o al limite declamo:^^:

    Declinare è sinonimo di coniugare e viceversa (seppur formalmente il primo si usa per nomi, sostantivi, aggettivi e pronomi)...quindi, mentre tutti avevano compreso il riferimento, resta un mistero il "richiamo" del post n° 10:

    Visto che l'invito, che avevo, fatto all'uso dell'imperativo piuttosto che del condizionale mirava appunto a togliere l'incertezza di una "tassa".
    Guardacaso postato in contemporanea da chi ora vuol sottilizzare sui "sinonimi".

    Ps.
    Nel mentre di tanta disgressione ... chissà se "occhi blù" avrà tratto "conforto".
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Resta invece un mistero come si sarebbe potuto usare l'imperativo..
     
  17. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti perdi in un bicchier d'acqua...si che le tigri sono fra i pochi felini a loro agio in tale elemento.

    Vuoi iniziare una attività in proprio e acquisti un immobile idoneo (o cambi destinazione d'uso di un immobile che già detieni) ...paga (imperativo) l' IMU
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sei tu che ti perdi quello che avevi scritto.
    La frase che avevi citato era:
    "dovendo riaccatastare l'immobile, la rendita dell'unità salirà, potrresti perdere il beneficio che sia considerata pertinenza dell'abitazione principale (se oggi fosse tale) e quindi pagare un sacco di IMU e TASI in più!"
    a cui tu avevi replicato:
    "il condizionale può direttamente declinarlo all'imperativo".

    Ma in quella frase c'era un unico condizionale (potresti). Come si potesse usare un imperativo al suo posto resta un mistero.
     
  19. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questo ti capita perchè "ti ostini a fissare il dito???... perdi tutta la celestialità della scena"
     
  20. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Perché leggo le parole (tue).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina