1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giusep11

    giusep11 Nuovo Iscritto

    Salve,
    desidero trasformare una finestra di mia proprietà in porta-finestra restringendola in larghezza e allungandola in altezza.

    Quale maggioranza devo avere in seconda convocazione in assemblea condominiale?

    Che tipo di domanda viene fatta al comune?


    Grazie
     
  2. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Il consenso a tale modifica è subordinato alla maggioranza semplice dell'assemblea condominiale. La trasformazione di una finestra in porta-finestra sebbene alteri il prospetto dell'edificio non ne altera ne' il profilo ne' la sagoma, dovrebbe quindi essere sufficiente la presentazione di una semplice D.I.A., firmata da un tecnico, al Municipio di appartenenza. Tuttavia non tutti i Municipii interpretano le norme in maniera univoca, perciò potrebbe essere richiesta una vera Concessione Edilizia da presentare in XV Ripartizione (ufficio tecnico del Comune di Roma).
    Saluti
     
    A giusep11, totu paladini e Marco Giovannelli piace questo elemento.
  3. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro dello Staff

    Professionista
    quoto il collega e aggiungo che secondo me la situazione non necessita di pdc ma basta una dia.

    saluti
     
    A giusep11 e Stefano Mariano piace questo messaggio.
  4. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao a tutti,
    esattamente come hanno detto Stefano Mariano e Marco Giovannelli, basta una semplice Dia.
    Comunque posto quì sotto un link interessante dove trovare tutte le informazioni.
    Permessi comunali, DIA, Autorizzazioni

    P.S. Siccome non sono brava a fare i collegamenti dei link, :confuso: copialo e incollalo sulla barra degli indirizzi. :^^:
     
    A giusep11 e jofly piace questo messaggio.
  5. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    :applauso::fiore:
     
  6. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Brava Alexia e grazie a nome di tutti. Devo però fart notare che la tua tabella (correttamente) ripropone l'incertezza di fondo in merito al titolo necessario per modificare un'apertura in facciata; infatti sotto il gruppo FACCIATA, per "Apertura, chiusura o modificazione di porte o finestre" si preve sia necessario Permesso di costruire, mentre sotto il gruppo FINESTRE, PER "Ampliamento o trasformazione in porta finestra e viceversa" si prevede sia necessaria una semplice DIA.
    Saluti
     
    A giusep11 piace questo elemento.
  7. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Grazie Stefano,
    si l'ho notato anch'io, ma credo che la differenza stia nel fatto che, nel gruppo FACCIATA Apertura, chiusura o modificazione di porte o finestre, si intenda una modifica più specifica, come o più larga o più stretta rispetto allo standard, quindi occorre il Permesso di costruire, mentre nel gruppo FINESTRE Ampliamento o trasformazione in porta finestra e viceversa, rientra nello specifico della domanda posta da giusep11 dove si ha la possibilità di poterla trasformare in portafinestra solo facendo la Dia.

    Credi che mi stia arrampicando sugli specchi?:shock:
     
  8. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    :)....:daccordo:
    Ciao
     
  9. giusep11

    giusep11 Nuovo Iscritto

    Salve Stefano,
    è obbligatorio il progettino di un professionista(archit.,geom,) da allegare alla DIA oppure posso fare senza, considerando che si tratta di un restingimento di 30cm ed un allungamento di 50cm senza intaccare la staticità?

    Cordialità,
    Giuseppe
     
  10. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Obbligatorio il disegno di un tecnico che si assume anche (di fronte al Comune) la responsabilità della veridicità di quanto affermato e della rispondenza del realizzato a quanto dichiarato nel progetto.
     
    A giusep11 piace questo elemento.
  11. giusep11

    giusep11 Nuovo Iscritto

    Salve,
    chiedo scusa ancora una volta.
    Leggendo in questo momento il regolamento condominiale mi è venuto un dubbio.
    L'art.7 dice: Non potrà essere intrapresa dai singoli proprietari nessuna opera che modifichi o comunque pregiudichi l'architettura, l'estetica, la simmetria e la stabilità del fabbricato.
    Mi chiede se in questo comma ricade anche la modifica delle finestre!???

    Grazie mille.
     
  12. antonio goglia

    antonio goglia Membro Junior

    Professionista
    non hai bsogno di nessun consenso condominiale se non alteri l'aspetto architettonico e non crei problemi statici .
    ciao
    Antonio
     
  13. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Sulla necessità o meno del consenso condominiale i pareri non sono univoci, ne' nella disciplina giuridica, ne' (ovviamente) qui; mi permetto solo una semplice considerazione che credo abbia una valenza generale.
    Ogni autorizzazione di trasformazione edilizia o urbanistica è concessa "salvo diritti di terzi", è quindi sempre preferibile avere un consenso, almeno tacito, del condominio se si devono attuare opere che in qualche modo lo riguardano, altrimenti si può essere esposti ad azioni legali avverse e innescare in questo modo dinamiche poco piacevoli per una serena convivenza.
     
    A Jrogin e ciccio63 piace questo messaggio.
  14. ciccio63

    ciccio63 Membro Junior

    Impresa
    ciao a tutti
    ritengo che se riuscite ad eseguire i lavori con tutta questa semplicità dovete ritenervi fortunati,
    da noi oltre ai disegni e concessione dobbiamo fare una relazione paesaggistica. (ATTESA 8 MESI )
    prima di eseguire i lavori,
    però una domanda: sostituendo una finestra con portafinestra non modifico l'esteica della facciata? ciao
     
  15. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    La relazione paesaggistica e relativo nulla osta, qui a Roma è richiesto solo per le zone sottoposte a vincolo. La trasformazione è in efffetti una modifica del prospetto di facciata, ma non tutte le municipalità (circoscrizioni) si comportano nel medesimo modo; dipende inoltre da quale facciata sia interessata, quella fronte strada (principale) oppure le altre, e il contesto: se si tratta di un edificio di un certo pregio oppure in una zona degradata, ecc.
     
  16. giusep11

    giusep11 Nuovo Iscritto

    Salve,
    in merito al lavoro di modifica delle finestre, un condomino, tramite l'amministratore condominiale, ha chiesto di vedere il progetto ufficiale e conoscere l'impresa realizzatrice. L'ingegnere progettista, dopo avergli riferito questo, mi ha detto che allegherà alla documentazione il D.U.R.C dell'impresa. Non essendo in possesso di questo documento,anche se la ditta è legale, lo devo presentare per forza?E' obbligatorio?
    Grazie.
     
  17. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Gli uffici tecnici delle amministrazioni comunali chiedono il D.U.R.C., documento di regolarità contributiva, per contrastare il cosiddetto "lavoro nero".
     
    A giusep11 piace questo elemento.
  18. giusep11

    giusep11 Nuovo Iscritto

    Gentile Architetto,
    dopo avermi fatto approvare in assemblea condominiale il progetto di modifica delle finestre presentando un disegno di massima da me fatto, una condomina assente all'assemblea ha richiesto il progetto ufficiale(trattasi di permesso a costruire) con tutti gli annessi come il direttore dei lavori, la ditta realizzatrice...etc. Trattandosi di uno stupido capriccio, Le chiedo se sono obbligato a presentare all'amministratore tale progetto o posso presentare solo il dati come il protocollo della pratica edilizia e N° del PAC?
    Se voglio realizzare i lavori da solo, posso chiedere al comune di farlo in economia senza dichiarare la ditta?

    Cordialmente, Giusep11
     
  19. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Lei può limitarsi a fornire soltanto gli estremi del protocollo relativo alla presentazione, dando così l'onere alla condòmina di andare a richiederlo in Comune per visionarlo, ma mi sembra un ulteriore dispetto. Dato che Lei ne avrà sicuramente una copia, trovo che sia un gesto distensivo quello di sottoporlo alla visione della richiedente, magari in fotocopie parziali dell'intero progetto. I lavori possono essere sempre realizzati in economia, ossia da soli, tranne che per la loro complessità oppure per rispettare le norme di sicurezza non richiedano particolari competenze. In genere la modifica di una finestra ad un piano alto e senza balconi non è realizzabile senza un adeguato ponteggio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina