1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ho letto la notizia delle tre aliquote che andrebbero a sostituire le attuali. Mi domando se per caso la terza delle tre, la più alta, rimane immutata e l'alleggerimento della prima, la più bassa, viene compensato tutto e solo dall'appesantimento della seconda, la intermedia (dando origine alla cosiddetta "guerra tra poveri").
    Fonte: tre-aliquote-IRPEF-e-cinque-imposte
     
  2. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non vi illudete" cane non mangia cane" non vi saranno agevolazioni per i redditi bassi ma per quelli alti , ma per adesso rimangono solo eterne promesse come quelle di ridurre i parlamentari , tutti promettono nessuno lo fa ,non sono mica scemi , dobbiamo svegliarci noi , non è il fatto di pagare meno tasse ma di avere un giusto ritorno in servizi .
     
  3. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    Mi pare che le tre aliquote ipotizzate sui giornali quotidiani nazionali non apportino alcun concreto beneficio ai contribuenti. Se una si abbassa la successiva si alza e viene applicata a scaglioni di reddito più ampi. Se così dovesse esere sarà l'ennesima presa per il c... Ciao!
    Giovanni de Matteis
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    "Ridurre le aliquote" non significa infatti ridurne l'entità (il 23% si abbassa, il 27% si abbassa, etc.), ma ridurne il numero, ossia ridurre il numero degli scaglioni dagli attuali cinque (23%, 27%, 38%, 41%, 43%) a tre, quindi non significa (come l' "effetto placebo" ci farebbe intendere) ridurre il valore delle imposte. L'amministrazione intende quindi parlare di un calcolo diverso, che non necessariamente porta ad una riduzione dell'impatto fiscale, anzi forse è l'opposto.
     
  5. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    Scusami, ma allora il tanto sbandierato beneficio fiscale, il recupero parziale del potere di acquisto, la spinta verso maggiori consumi dovè ? Se è solo una logica di formalismo alla gente non serve per niente.
     
  6. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Il problema non è la proclamata fittizia riduzione dell'aliquota, ma l'IVA che salirà al 22% che bloccherà ancor più i consumi e penalizzerà le fasce deboli.
     
  7. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    A Giovanni de Matteis piace questo elemento.
  8. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    E l'IVA al 22%?????????????'
     
  9. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Si può discutere su tutto. Ma farlo solo su voci di stampa lascia il tempo che trova. Conviene aspettare se e quando ci sarà una legge.
     
  11. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Beh, non è certamente vietato. Anzi, la proposta potrebbe perfino tramutarsi in un progetto di legge ex art. 71 Cost.
    Ma, dato che sembra che tale riforma non possa aspettare i tempi di un normale iter di legge di iniziativa parlamentare, e tanto meno quello di una legge d'iniziativa popolare, le "proposte" potrebbero avere qualche effetto solo se fossero recepite da chi sembra che delibererà tale riforma: il Consiglio dei ministri.
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Intanto proporrei il divieto di pubblicità ingannevole da parte dei giornali pro-maggioranza, del tipo:
    - riduzione delle aliquote (percepito come riduzione del valore, ma in realtà riduzione del loro numero)
    - riduzione delle tasse (percepito come abbassamento della pressione fiscale, ma in realtà accorpamento, ossia riduzione del loro numero).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina