1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. idealista

    idealista Membro Ordinario

    Impresa
    Anche se agosto è un mese tradizionalmente di ferie, quest'anno per la seconda volta l'attualità politica ed economica non vanno al mare. se l'anno scorso gli italiani hanno imparato che cos'è lo spread e il governo berlusconi sprofondava nella propria inoperanza, questa volta assistiamo alla crisi dell'euro e all'inizio della campagna elettorale, di fatto, con la grande incognita sul futuro di mario monti. i partiti e i tecnici scaldano i motori e per ridurre il debito pubblico c'è chi guarda, ancora una volta, alle case degli italiani.

    Il tema è noto: il debito pubblico del nostro paese ci espone a dei rischi maggiori di quanto la nostra economia e la ricchezza delle famiglie si meriterebbero. nelle ultime settimane si sono moltiplicate le proposte per attaccare in modo rapido e massiccio l'importo di questo fardello e poter così tirare un sospiro di sollievo sui titoli di stato
    un'italia con meno debito, certamente, sarebbe più competitiva e potrebbe persino, nel medio periodo, fare la tanto attesa riforma fiscale per abbassare le tasse oggi sproporzionate. ecco le ipotesi che circolano per l'abbattimento del debito.

    1. vendita dei beni pubblici. è quanto annunciato dal ministro dell'economia grilli, che prevede un piano quinquiennale per portare il rapporto debito/pil sotto il 100%
    2. fondo pubblico che emette titoli. lo ha proposto giuseppe vargas della consob: sarebbe di proprietà del tesoro e sfrutterebbe gli asset migliori del paese
    3. obbligazioni sul patrimonio pubblico. anziché vendere tutto il patrimonio in blocco, due professori, paolo savona e antonio maria rinaldi, propongono di emettere delle obbligazioni tramite una newco
    4. un prestito chiesto ai cittadini. viene dalla ragioneria dello stato e avrebbe il vantaggio di fare un taglio veloce e lo svantaggio di far scoppiare sicuramente delle rivolte. si tratta infatti di una richiesta ai cittadini possessori di immobili di un prestito, volontario e forzoso, del 10% sul loro valore
    5. obbligazioni su diritti, concessioni e immobili dello stato. è l'idea di alfano, che calcola un'operazione da 400 miliardi di euro. a suo dire consentirebbe anche di eliminare l'IMU prima casa
    6. patrimoniale una tantum. la prima proposta è dell'economista sarcinelli e sostenuta da giuliano amato. i due pensano ad una mazzata unica da 300 o 500 miliardi da riscuotere subito e non da diluire nel tempo
    7. patrimoniale ordinaria. è la proposta del pd, che ritiene giusto introdurla sui grandi redditi, in modo progressivo e strutturale. i valori immobiliari, per esempio, sarebbero toccati in questo modo: 0,5% di tributo per i valori compresi tra 1,2 e 1,7 milioni di euro, 0,8% per importi superiori...


    Leggi tutto l'articolo su idealista.it/news...
     
  2. Il solito c........Giuliano Amato!:rabbia::disappunto:
     
  3. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    invece di pèroporre c...volate il Giuliano Amato farebbe bene a rinunciare alla pensione dsi 40000 euro mensili che si mette in tasca + lo stipendio extra di parlacoso : questi continuano a spremerci ma non vogliono rinunciare a niente...aveva ragione il Berlusca : questo e' proprio un paese di m.....a !
    le banche hanno preso i ns risparmi e li hanno investiti in investimenti sbagliati ed ora ci chiedono di ripagarle per i danni che ci hanno procurato
    comunque mi sembra ad effettuare una operazione "prendi i soldi e scappa" ....i ns benemeriti infatti si stanno riempiendo le tasche e poi faranno crollare il sistema Italiano....altro che Grecia !così nessuno saraì responsabile ni nulla.....se fossimo un paese appetibile qualcuno ci avrebbe gia' fornito le armi....ma nessuno vuole questo schifìo....forse ha ragione Formigoni : una macro regione con dei bei confini precisi e federalismo fiscale senza piu' Roma o gentaglia frai piedi....ma penso che qualcuno lo zittira' presto con una bella manciata di soldi
    sarebbe necessaria una vera rivolta fiscale : nessuno paga piu' nulla = ti sequestrano cio' che hai = OK e poi ? a CHI rivendono ? faranno come negli USA ....avranno tant beni a disposizione ma nessun compratore e...fallira' tutto il sistema....che e' poi quello che vogliono fare per portarci via tutto e tutto di un colpo
     
    A piace questo elemento.
  4. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    C'hai ragione hanton. A me, con la storia della rivalutazione della casa (+160%) m'hanno ridotto la pensione di 160 euro perchè, con tale rivalutazione, il 50% di mia moglie superava il limite per avere diritto alla detrazione per coniuge a carico...! pensa te!
    Ho pagato l'IMU sulla prima casa e mi hanno detratto €. 160,00 al mese dalla pensione e...sinceramente, sono in crisi.:sorrisone:
     
  5. eagle

    eagle Nuovo Iscritto

    Appoggio quanto dice hanton, ed aggiungo ke bisogna voltare pagina perchè questo modo di fare politica è antiquato! Non è più accettabile sentire parlare i Casini i Bersani, men ke meno i Maroni e i Calderoli "INCIUCIONI"come se fossimo ai tempi della prima repubblica. Continuanoa farsi i conti per le allenaze da mettere in piedi... ma i tempi sono cambiati!!! NON SONO PIU' ACCETTABILI certi impasti pur di non cedere la poltrona. Questi politici devono smetterla di considerare la POLITICA come un lavoro .... la Politica è un SERVIZIO al cittadino, al popolo e dovrebbe rappresentare la volontà di chi li ha delegati, quindi queste alleanze che si stanno proponendo non sono legittimate dal popolo , ma sono accordi di coloro che non vogliono mollare . Che facciano una rifiorma elettorale senza più "cordate" . SIAMO STUFI !!! siamo stuffi!!!!
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Questa crisi è arrivata dai pistolero.
    In Europa è partita dalla Grecia, da una valutazione di economisti americani che dicevano...che la Grecia era un paese in forte sviluppo (sic! sic!).
    Io vorrei fare una domanda a degli economisti: a chi farebbe comodo il fallimento dell'Euro?
    Se si risponde a questa domanda si capisce cosa è questa crisi.
    Io penso che questi grandi dell'economia capitalistica stanno facendo una guerra all'euro, così le economie tornerebbero alle loro monete, che svalutandosi e pieni di debiti, come si trovano ora, comincerebbero a vendere i beni più preziosi per fare cassa, che acquisterebbero con pochi dollari coloro che ci hanno scippato, facendoci pagare tutti questi interessi.
    Le agenzie di reating chi sono? Sono persone che stanno nei consigli di amministrazioni di banche, di fondi pensioni americane che hanno tutto l'interesse di far aumentare la differenza tra i vari bond, quindi siamo in pieno conflitto di interessi.
    Ed ecco che...spuntano le...ipotesi per l'abbattimento del debito pubblico!!!
    Fallimento del governo Monti:
    incompetenti o in mala fede?.
    saluti
    jerry48
     
  7. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    caro jerry : forse ancora non si e' ben capito che i giochini partono tutti dagli USA : LA' e' cominciata la vera crisi : LA' ancora si permettona attraverso i rating di diagnosticare l'Europa : il Dollaro DEVE essere sempre la moneta imperante : la Grecia non e' stata altro che un banco di prova ...un hole di introduzione per squilibrare il sistema : i capitali dei capitalisti resteranno sempre dove sono : la conferma,per farla breve, di tutto cio' sta nel fatto che hanno ridotto le pensioni (vedi MagoMerlino) di chi non si potra' mai difendere dallo strapotere di questi insulsi ignoranti con la toga : gli USA hanno gia' deciso che l'europa dovra' tornare come prima poiche' a LORO attualmente non conviene che il dolla USA sia in concorrenza (cosa gia' successa con Argentina e Brasile ....e' andata male in Cile ma aspetteranno un nuovo regime)con uno Stati Uniti d'Europa...gli USA hanno la minia Hitleriana ..dominare il mondo ! ma la guerra oggi non si fa piu' con i cannoni (almeno NON dappertutto) ma con i mercati valutari ...gestibili direttamente da un computer ed un qualsiasi tavolino : rpima di buttare tutto all'aria stanno ancora pensando se sara' megòio allearsi monetariamente con la Francia o con la Germania ...mantenedo in caldo una "sviata" ora Graca ,ora Spagnola,ora Italiana
    da ultiomo diro' che era tutto previsto : volete una prova ? L'Inghilterra ! l'Inghilterra fin da principio ha aderto all' UE ...ma si e' BEN guardata da entrare nel sistema monatario chiamato euro !
    MagoMerlino : mi spiace ma quello che e' successo e' l'equita' di Monti....in ogni caso ,anche qui, il governo ha generalmente sottratto ai pensionati circa il 10% o,per ora , il 5 ...io so solo che a me danno una pensione di 400 eu ed il mese scorso mi sono ritrovato 380 eu anziche' 400....eguale alla mia compèagana-consorte.....e questa e' equita' ...almeno per me e consorte : adesso dicono che "non toglieranno le 13me (senzaltro quelle LORO !)" ma ,in effetti, per darti la 13ma ...PRIMA ti elevano l'IMU ,poi qualcuno ha gia' ventilato l'ipotesi di un prelievo FORZOSO dai conti correnti pari ad X% poi...si vedra'
    Personalmente ho cominciato a fare un esperimento : entro nei locali salutando a braccio teso con un "A NOI !" ,poi chiamo i camerieri a voce alta nei ristoranti con un "ehi...camerata !il conto...."....saluto gente per la strada con un "boia chi molla !".....tempo fa sarei stato linciato ....ora la gente attorno guarda...china la testa e..sorride
     
    A piace questo elemento.
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    hanton, è esattamente così, sono anni che si legge il piano della massoneria finanziaria sionista-anglo americana: sottomettere i paesi coi debiti, o...con la guerra!!!.
    "La storia ci dice che la guerra è il fenomeno che accompagna lo sviluppo dell'umanità".
    "Forse è il destino tragico che pesa sull'uomo. La guerra sta all'uomo, come la maternità alla donna".
    Ed è altrettanto il momento di essere CAMERATI sul serio e...senza risolini.

    Ma torniamo alla (s)vendita preventivata del patrimonio immobiliare dello Stato Italiano, privatizzazione dei servizi e (s)vendita delle aziende in attivo. E Monti piano piano ci sta arrivando con la complicità della sua eterogenea maggioranza e dei principali media italiani, in particolare RCS (in passato è stato nel CdA della Rizzoli), di De Benedetti che controlla la Aedes ed il gruppo Telecom.
    E' il vecchio gioco del debito e della privatizzazione, dello strozzino che costringe l'indebitato a svendere tutto.
    Non ricordo detta da chi, ma mi è rimasta impressa nella mente la frase: "ci sono due modi per conquistare e schiavizzare una nazione".
    Una è con la spada, l'altra è con i debiti.
    (fine capitolo)
    saluti
    jerry48
     
  9. eagle

    eagle Nuovo Iscritto

    jerry ha centrato il problema: c'è un super Potere che sta sopra le parti a manipolare le pedine. Penso che la torta del mondo verrà divisa tra gli USA e la Cina . Guardate ogni città come è invasa da negozi cinesi, ristoranti cinesi e ora abbiamo anche i vestiti - giocattoli e quant'altro che sono made in italy, ma costruiti dai cinesi (con tutte le conseguenze derivanti...) Inoltre ricordo che tutto è iniziato con la famosa GLOBALIZZAZIONE, per favorire i mercati emergenti sospinti dalle finanze americane e cinesi ed affossare i mercati intermedi, o comunque quelli in concorrenza con i grandi poteri. Monti, il professore bocconiano, non sa nulla ? Jerry hai ragione sull'esistenza della massoneria finanziaria che ha creato la crisi per motivi egemoni. Non si spiegherebbe altrimenti il fardello del Debito Pubblico che l'italia si trascina sin dalla prima crisi degli anni 70. Son passati 40anni e i nostri politici cosa hanno fatto ? restano succubi al super Potere finanziario e intanto si godono il vitalizio parlamentare .... questa non è politica... ANZI E' POLITICA A SENSO UNICO e qualcuno ha il coraggio anche di chiamarla EQUITA' sociale
     
  10. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Io non farei di ogni erba un fascio: E' vero che la crisi è partita dagli USA, ma anche in quel paese, ci sono varie anime, quella speculativa che agisce come avete illustrato, quella politica che invece ha interessi contrapposti, in più c'è la Cina che detiene una grossa fetta del debito pubblico americano ed europeo.
    Partendo da questi presupposti, le tre linee di interesse confliggono, in quanto gli speculatori vedono la caduta dell'euro, come un mezzo per fare enormi guadagni; il governo invece ha tutto l'interesse che che la Comunità Europea si mantenga forte, perchè con il dollaro svalutato, le industrie di quel paese si sono riprese, mercati che avevano da tempo perso. Sono anni che ci prendono in giro con la forza dell'euro, la realtà è che l'inversione del rapporto dollaro euro da da 0,85 ad 1,45, non è stata dovuta alla forza dell'euro ma alla svalutazione strisciante e pilotata del dollaro, che dopo aver preso fiato, adesso si può permettere un cambio di circa 1,20, sotto il quale, nonostante il marasma europeo, faranno di tutto per non farlo scendere.
    Per ultimo la Cina, il suo avanzo commerciale gli ha portato da anni valanghe di valuta pregiata, che ha saggiamente distribuito fra i vari debiti pubblici, l'ultima cosa che desiderano è un caos mondiale, pertanto manovrano perchè certi limiti non vengano superati.
    Il mio pensiero è terra terra .... quindi da uomo della strada: tutto quello che è stato fatto fino ad adesso, non è servito e non servirà a niente, ricordo quando i BOT davano un rendimento superiore al 20% e quando per un prestito fra amici un tasso del 12,5% risultava un regalo ..... sembrerà assurdo, ma è proprio su quelle negatività che abbiamo costruito il boom economico, che secondo Craxi, ci aveva proiettato al quinto posto nel mondo.
    Chi specula sull'Italia, lo fa perchè abbiamo solidissimi fondamentali che ci permettono di non affondare, a loro serve una vacca da mungere non un manzo da far bistecche. Se volevano far fare la fine della Grecia a qualche altro Stato, non avevano altro che l'imbarazzo della scelta. Ma già andando troppo in là con la Grecia si sono mangiati una buona parte dei profitti. Come detto serviva uno Stato solido, quindi il nostro.
    Finisco ricordando il default dell'Argentina, che non ha pagato il debito (se non in minima parte ed alle sue condizioni) e che da qualche anno, ha una crescita del PIL in doppia cifra, smentendo tutte le cassandre. Ciao.
     
  11. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    \romrub: sono d'accordo specie sul fatto Argentino : infatti i ns "professori" invece di spremere noi avrebbero dovuto tagliare i debiti con un concordato = debito ? lo assolviamo al 20% ...prendere o lasciare....invece continuano a mettere mani nelle ns tasche (ben salvaguardando le loro !) ed il "debito pubblico" e' diventato ormai burletta a cui nessuno crede piu'...ci distraggono con allarmismi inutili mentre banchettano e spendono i ns risparmi
     
  12. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se nel mondo ci fosse meno gente che vive di parole (scritte e non) e più gente che vive per produrre beni, il prof. Monti agirebbe in modo diverso.
    Nel frattempo, mentre gli stati si indebitano, la finanza internazionale fa affari d'oro.
    Tra i tanti cito solo un caso: lo scorso 15 maggio, un solo investitore, tale Kenneth Dart, ha incassato 400 milioni (più o meno lo stipendio mensile di circa 400 mila operai) dalla Grecia, ovvero uno Stato che non ha più soldi per pagare gli stipendi. Uno Stato dove, secondo l'Unicef, ci sono 400 mila bambini sottonutriti. C'è da aggiungere che quei soldi, manco a dirlo, sono esentasse, perchè l'investitore è un esiliato fiscale dagli Stati Uniti alle Cayman. La legge internazionale che tutela gli strozzini e non gli strozzati, glielo permette. Così, morale della favola, mentre il signor Kenneth Dart se ne sta nel suo yacth da 70 metri senza pagare tasse, gli Stati, governati da persone che provengono da quel mondo, si indebitano con loro e per onorare i debiti e pagare i loro yacth, introducono l'IMU, privatizzano beni e servizi, ci mandano in pensione 5 anni dopo e, come nel caso degli esodati, lasciano senza stipendio e pensione centinaia di migliaia di persone.
    Ora chiediamoci: di chi fa gli interessi il prof. Monti: di persone come Kenneth Dart o dei 390 mila esodati senza stipendio e pensione?
    Delle BANCHE o dei CITTADINI?.

    saluti
    jerry48
     
    A romrub e perugina piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina