1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giulia cesa

    giulia cesa Nuovo Iscritto

    problema: l'agenzia immobiliare alla quale mi sono rivolta per comprare casa ha fatto scomparire uno degli assegni della caparra intestati alla ditta venditrice accusando me di non aver mai consegnato l'assegno
     
  2. marcella

    marcella Membro Attivo

    Scusa ma non ti eri fatta fotocopiare l'assegno con una scritta e firma "per ricevuta"?
    E non ci sono scritti sulla proposta di acquisto in cui si evince che hai dato un assegno a caparra?
    In caso negativo, io mi farei fare una dichiarazione scritta dall'agenzia che di quello che ha in mano e di quello che non ha in mano, dopodichè farei denuncia ai carabinieri dello smarrimento assegno, e con la denuncia andrei alla mia banca. Chi andrà a incassare l'assegno, dovrà vedersela con la giustizia. Veloce come la luce però. Non attendere, domani è venerdì.
     
    A ralf, Jrogin e arianna26 piace questo elemento.
  3. fravveduto

    fravveduto Nuovo Iscritto

    Con un unico inconveniente: la firma di traenza dell'assegno smarrito viene comunque protestata all'atto della presentazione in banca (è la norma), fatta salva la riabilitazione giudiziale! Ma perché bisogna imbattersi in squallidi personaggi che continuano a squalificare se stessi e dunque la categoria?
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  4. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Malgrado l'inconveniente messo in risalto da fravveduto, concordo con le considerazioni di marcella
     
    A giulia cesa piace questo elemento.
  5. giulia cesa

    giulia cesa Nuovo Iscritto

    L'assegno c'è , in fotocopia e anche allegato alla proposta , e c'è anche chi può testimoniare che io l'ho dato all'agenzia.
    l'ipotesi più probabile è che ci sia un accordo tra costruttore e agenzia immobiliare per dichiarare il contrario, far annullare la proposta è fregarmi il doppio della caparra che si aggira sui €200000!
    mi sono già rivolta al legale che ha preparato la denuncia ma c'è la perplessità anche da parte dell'avvocato che dice che se loro annulano la proposta mi fanno causa comunque per avere il doppio della caparra. Può essere ?
     
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Mah, non sto capendo qualcosa :confuso:
    Vediamo se ho capito. Tu hai formulato, tramite un agenzia immobiliare, una proposta di acquisto ad un costruttore allegando un assegno a deposito (o da consegnare al costruttore in caso di sua accettazione).
    Tu non ti sei fatta firmare dall'agente immobiliare una ricevuta dell'assegno, ma hai chi può testimoniare che tu lo hai lasciato.
    Il costruttore ha accettato la proposta, ma non ha ricevuto l'assegno dall'agenzia.
    Prima domanda: tu la casa la vuoi ancora? e se si, il costruttore te la vuole dare?
    Se la risposta è sì ad entrambe le domande, incontrati con il costruttore, concorda con lui l'annullamento dell'assegno che hai emesso e di cui l'agente immobiliare nega la consegna nele sue mani, e prendi accordi per stipulare un preliminare di compravendita che rispecchi quanto da te proposto (meglio se lo fai da un notaio, se lo regsitri e lo trascrivi).

    Di pari passo puoi denunciare l'agenzia per aver fatto sparire l'assegno, ma tieni conto che sarebbe meglio se tu avessi qualcosa di scritto, malgrado le testimonianze hanno un loro valore.

    Ma ripeto, non ho capito se a te la casa interessa ancora e se il costruttore te la vuole vendere.

    Purtroppo non potendo leggere integralmente la proposta di acquisto, non so risponderti sugli obblighi che hai assunto con la stessa ed eventualmente con gli obblighi che assunto il costruttore con la sua controfirma (se l'ha accettata).
     
    A giulia cesa piace questo elemento.
  7. giulia cesa

    giulia cesa Nuovo Iscritto

    io ho firmato la proposta di acquisto quindi anche se volessi cambiare idea (visto con chi ho a che fare) sull'acquisto della casa ,il legale mi consiglia di non farlo altrimenti perderei la caparra. io ho solo le fotocopie degli assegni e nella proposta di acquisto che sia io che il costruttore abbiamo firmato c'è la stessa cifra coperta dai famosi assegni. é qui che la questione è strana ...il costruttore accetta , poi dice che è un falso perchè si trova solo dei due assegni. il punto critico è l'agenzia che ha fatto da mediatore ..in realtà il costruttore l'ho incontrato solo una volta per visionare la casa
     
  8. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Ma il costruttore te la vuole vendere la casa o no??
     
    A giulia cesa piace questo elemento.
  9. giulia cesa

    giulia cesa Nuovo Iscritto

    la mia paura è che mi voglia fregare la caparra senza darmi la casa, facendosi scudo con l'agenzia che sta al gioco, altrimenti perchè tutta la messa in scena dell'assegno? Sto aspettando una risposta in questi giorni avendo richiesto chiarimenti tramite il mio avvocato. Sinceramente non ho prove per dimostrare quello che ipotizzo
    Vorrei una soluzione per metterlo con le spalle al muro senza rimetterci un centesimo
    saluti
     
  10. pippoepluto

    pippoepluto Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ciao, scusami ma c'è qualcosa che non capisco, in tutta questa faccenda.. un assegno non si può far sparire così, come niente fosse.. era intestato al venditore, presumo, e non trasferibile ... se l'agente ti ha firmato la ricevuta dell'assegno che gli hai lasciato, qualcosa in mano per dimostrare che l'assegno esiste hai già. Poi, sulla proposta saranno stati elencati anche tutti gli assegni, con importo e numero identificativo.. non ho capito se la proposta è stata regolarmente accettata e quindi registrata all'agenzia delle entrate.. se se è così, non può dire che sei tu che non vuoi comprare la casa.. al massimo è lui che non vuole vendertela e dovrebbe darti il doppio della caparra.. in ogni caso, non può chiedere il doppio a te, al massimo perderesti quello che hai dato, ma se sei tu che rinunci, e non mi sembra proprio che sia il tuo caso! Io fisserei l'atto dal notaio, e farei mandare tramite l'avvocato una raccomandata in cui intimi al venditore di presentarsi il tal giorno a fare l'atto di compravendita; in caso contrario, minacciagli una denuncia per truffa e la richiesta del doppio della caparra che hai versato

    Aggiunto dopo 26 minuti :

    ps. se hai in mano una regolare proposta accettata, che è divenuta preliminare di compravendita, se non è stata registrata portala tu all'agenzia entrate (o falla portare dal tuo avvocato) e registrala subito..
     
    A marcella piace questo elemento.
  11. marcella

    marcella Membro Attivo

    Concordo con Walt Disney :D
     
  12. castro

    castro Nuovo Iscritto

    ma scusa i due assegni sono stati incassati? se ne è stato incassato uno solo è comunque una caparra blocchi l'altro con una denuncia e lo rifai, se non è stato incassato nessun assegno li blocchi tutti e due , se sono stati incassati ..... rispettata la proposta in pieno, e se sono incassati a voglia a dire che non li hanno!
     
    A marcella piace questo elemento.
  13. marcella

    marcella Membro Attivo

    Ahò, c'ha ragione Castro!
    Per contro tu, Giulia, non sei stata molto chiara... mancano dei tasselli al puzzle, e senza quelli non possiamo risponderti più di tanto. Dovresti indicarci esattamente come sono andate le cose. Una cosa che magari tu pensi sia di poca importanza, può determinare la differenza.
    Inoltre non ci è chiaro se tu vuoi ancora o meno acquistare. In base alla tua volontà, chi è più competente di me, sa come indicarti la strada migliore.
    Scusate se ho usato il noi maiestatis... :confuso:
     
  14. giulia cesa

    giulia cesa Nuovo Iscritto

    Nel frattempo ho fatto la denuncia contro l'agenzia immobiliare per appropriazione indebita dell'assegno e la richiesta di sequestro dello stesso perchè non è stato incassato! Il compromesso non è stato registrato nè trascritto perchè non è stato ancora sottoscritto dalle parti in quanto il costruttore vuole far valere solo i suoi interesse e non mi viene incontro nemmeno sulla data del rogito! è ormai palese il tentativo di far saltare la compravendita esasperando e non mediando nè sui modi nè sui tempi. essendo la proposta di acquisto irrevocabile questo porterebbe il costruttore a estorcermi legalmente il doppio della caparra
     
  15. marcella

    marcella Membro Attivo

    Ma avrai dato una data di scadenza per l'accettazione, a questa benedetta proposta di acquisto... o no?
    Da quello che mi dici, la risposta pare di no.....
    Vai da un buon avvocato, il n° 1 nella tua zona, mi sa che ne hai bisogno. E non muovere troppi fogli prima di averlo interpellato...
    buona fortuna
     
    A giulia cesa piace questo elemento.
  16. giulia cesa

    giulia cesa Nuovo Iscritto

    L'avvocato mi sta seguendo. Sono andata anche dal notaio che mi fa notare che il costruttore non può dettare legge. e che io devo far valere i miei diritti prima di firmare il compromesso.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina