1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, chiedo a Guardiano di sistemare questa mia discussione dove meglio crede perchè non so dove abbinarla.
    Tutti sappiamo quanto costa la benzina e la corsa immediata al rincaro non appena il prezzo del barile sale e il rallentamento abominevole nell'abbassarlo quando scende il prezzo e/o l'euro guadagna sul dollaro (visto che il barile si paga in dollari). Facendo i pieni delle 2 auto che possiedo potrei risparmiare qualcosa come 6-7 euro a settimana, recandomi nelle ore di chiusura agli iperself AGIP presenti nella mia cittadina. Attualmente lo sconto è -5 centesimi ma rispetto al prezzo esposto (unico prezzo per la verde) in uno dei due distributori ho trovato 1,5 centesimi di sconto e nell'altro distributore nessuna variazione. Alle mie rimostranze sulla mancata applicazione degli sconti, i gestori mi hanno risposto che non dipende da loro bensì dall'ENI che provvede in automatico nelle ore di chiusura ad applicare gli sconti. Siccome non sono uno sprovveduto e sono convintissimo che questi gestori ci marciano di brutto perchè qui in Italia non se ne frega nessuno di controllare o tantomeno di reclamare come ho fatto io, ho contattato via mail L'ENI che mi ha risposto in questi termini:
    1) Il prezzo della benzina è consigliato dall'ENI ai gestori che, a loro discrezione possono ridurre o addirittura aumentare il prezzo (anche a 2 euro il litro)
    2) I gestori che espongono le bandiere o cartellonistica inerente gli sconti hanno l'obbligo, nelle ore di chiusura, di applicare in toto lo sconto applicato in quel periodo. Se non lo applica o lo applica parzialmente sono passibili di sanzioni da parte dell'ENI che, tra l'altro, viene messa in cattiva luce.
    Pertanto ho segnalato quali sono le stazioni ingannevoli e mi hanno assicurato che provvederanno ad effettuare i dovuti controlli.
    Controllerò anch'io se questi gestori si rimetteranno in riga o continueranno a fare i furbetti del quartierino. Per la cronaca i pieni li ho fatti alla ESSO che aveva un prezzo minore rispetto a quelli su menzionati.
    Gradirei sapere il parere di tanti altri automobilisti vessati come me e li sprono a denunciare alle compagnie petrolifere gli abusi perpetrati dai gestori. Come dice Gianni Morandi UNITI SI VINCE!!!! Grazie
     
    A gcava piace questo elemento.
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Giuste riflessioni, sarebbe il caso che noi consumatori si scelga con più attenzione la stazione e il prezzo dove rifornirsi.
    Ma le associazioni di consumatori cosa fanno oltre a richiedere la quota di iscrizione e a togliere i clienti ai professionisti ?
    Luigi De Valeri:daccordo:
     
    A Fausto1940 piace questo elemento.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Prima riflessione ottima, un po meno la seconda

    ;):daccordo::amore:
     
  4. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Da tempo ho individuato i distributori all'interno dei centri commerciali e quelli con marche strane che sono solo Self ed applicano sempre prezzi molto inferiori ai distributori con i soliti marchi truffaldini
    invece di fare le raccolte punti ...... ;) Cercate gente...cercate ;)
     
    A piace questo elemento.
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    anch'io suggerisco di non farsi irretire dalle raccolte punti. e sono d'accordo con De Valeri le associazioni del settore non solo non fanno nulla ma, almeno nel mio campo, spesso fanno pure quella sbagliata! tanto che importa? la quota l'hanno intascata...
     
  6. Federica F

    Federica F Nuovo Iscritto

    Grazie Pinomaga della segnalazione. Confermo perchè ho riscontrato anche io tale mancanza di applicazione dello sconto. Purtroppo non ho segnalato la cosa e quindi credo che tutt'ora il gestore se ne stia approfittando. In compenso ho fatto tanta tanta passaparola negativa!!! :applauso:
     
  7. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Beh la seconda affermazione può dar fastidio ai diretti interessati .....
    Luigi De Valeri
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    darà fastidio ma è vero, dunque ben venga tutto il passaparola possibile. in fondo se risistemano le cose avranno quello positivo.
     
  9. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    A proposito dela strana inerzia delle associazioni dei consumatori sulla vendita dei carburanti e gli aumenti indiscriminati per diretti interessati intendevo riferirimi anche a coloro che lavorano con le associazioni di consumatori ricavandone un tornaconto economico e dunque sollecitano i consumatori sprovveduti a servirsene ... ricevendo spesso con il versamento di una quota modesta alcuni servizi :disappunto:di modesta qualità sia giuridica che tecnica.
    Luigi De Valeri
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    modesta qualità? com'è ottimista avvocato. l'associazione con cui ho più spesso contatti fornisce "servizi" di qualità PESSIMA di cui i diretti interessati potrebbero fare tranquillamente a meno. o in alternativa potrebbero far da soli. le assicuro che, quasi tutti i privati cittadini che scrivono, fanno meglio dell'AS DI CO di Torino.
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ci sono associazioni buone e meno buone dipende dall'impiegato che si trova, e come si è svegliato quella mattina, comunque se continuano a fiorire queste associazioni a d....... vuol dire che qualcuno si serve e ci crede;):daccordo::fiore:
     
  12. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono Pinomaga, colui che ha aperto la discussione sulle truffe carburanti. Al di là di quello che pensiate sulle varie associazioni, ribadisco che tutte le sere torno a controllare nell'ora di chiusura se le due stazioni Agip e confermo che gli sconti uno non li applica per niente, l'altro sottrae 1,5 centesimi anzichè 5. L'Eni evidentemente ha altro a cui pensare in questi giorni. A proposito del rincaro del greggio avvenuto 2 giorni fa (causa Libia) vi posso dire che quasi tutti i distributori della mia città hanno già provveduto a rincarare i prezzi, tanto non c'è alcuna autorità preposta per i controlli. Ma come è possibile che in solo 2 giorni il greggio è stato estratto, caricato sulle petroliere, scaricato presso le raffinerie, tramutato in benzina o gasolio e distribuito su tutta la rete nazionale? Qui ci marciano tutti tranne gli automobilisti che, loro malgrado, devono continuare a sborsare quattrini per arricchire i soliti noti. Eppure un rimedio per abbassare i costi del carburante c'è. E' il solito discorso domanda-offerta. Facciamo il passaparola e stabiliamo tutti quanti che per una settimana (ovviamente da stabilire) non ci riforniamo in tutta Italia dalle stazioni AGIP e IP. Vedrete che basterà un solo giorno di mancata fornitura e il prezzo si dimezzerà, perchè ogni giorno le suddette compagnie ricavano introiti da capogiro. Meditate gente, meditate.
     
  13. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    salve,
    proporrei invece di rimandare di un giorno il rifornimento di cominciare a trovare un collega vicino di casa con cui dimezzare la spesa per andare al lavoro
    anzi questa primavera invece della palestra provo a fare andata e ritorno casa/lavoro in bici ...ci guadagno anche in salute ;) ;) alla faccia dell multinazionali del petrolio ;)
     
    A maidealista e arianna26 piace questo messaggio.
  14. salvatorre

    salvatorre Nuovo Iscritto

    intanto ciao a tutti. Ma dico, ragazzi!!!! perchè non fate come me!! sulla mia auto che ho da più di due anni ho 13.000 km, sulla bici elettrica (che ho da due anni ho quasi 12.000 km(letto bene 12.000 km) e sui piedi, poi, non ne parliamo(penso molte decine di migliaia di km). Con questo cosa voglio dire! Mandate a cagare le compagnie petrolifere, valutate attentamente se veramente avete necessità del vostro mezzo a motore. C'è gente che dal divano al bagno e viceversa deve x forza usare l'auto(è una battuta) x andare in città o fare le spese o andare in qualsiasi posto, anche vicino, devono x forza usare il mezzo a motore e si in****ano pure se non trovano posto il più vicino possibile, forse ritenendo che camminare è da sfigati. cambiate certe abitudini e vedrete che i petrolieri comincerebbero a chiedersi se sia il caso di continuare a mungere o truffare(con il beneplacito e il fare nulla dei vari governi o associazioni) noi poveri utenti.
    ciao
     
    A maidealista e Marco Costa piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina