1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buon giorno a tutti , vorrei porre un quesito e spero in un aiuto, come sempre,
    nel mio stabile ci sono in ogni piano tre appartamenti , io sono uno di questi, casualmente nel ristrutturare il bagno , sono venuto a conoscenza che il tubo dell'acqua che entra nel mio appartamento , si divide e va , tramite una biforcazione , ad alimentare gli altri due appartamenti del pianerottolo, attraversando per una buona parte il pavimento della mia casa, ho portato all'assemblea condominiale la conoscenza di tutto questo , proponendo che si possa modificare questo impianto ,e che ogni appartamento possa avere la sua entrata singolarmente e non attraverso gli altri , anche perché una rottura dei tubi potrebbe avvenire in ogni momento ( lo stabile e' degli anni 60 ) e potrebbe riguardare il tubo del mio dirimpettaio ,ma nel tratto dove passa sotto il mio pavimento, i condomini interessati sono contrari a sostenere queste spese, ma io ho questa minaccia sotto il pavimento, cosa posso fare per regolarizzare questa situazione ?
    grazie a tutti per il contributo che mi darete.
    un salut0
     
  2. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    che io sappia, i tubi sotto al pavimento sono condominiali sino a che non entrano nei singoli appartamenti
    dal punto di ingresso in poi (che dovrebbe avere una saracinesca di chiusura), fanno invece parte dell'impianto idrico di ciascun condomino
    quindi, in caso di rottura di un tubo a monte del suo ingresso negli appartamenti, ne risponde il condominio
     
  3. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Ben poco; trattasi di servitù per disposizione del pater familiae (il costruttore) e solo la concorde volontà di chi dovrà farsi carico della spesa potrebbe rimediarvi.
    Solo un consiglio: controllare la Polizza Assicurativa; uno stabile anni 60' è a notevole rischio, mancasse polizza e/o non fosse adeguata, ci si troverebbe con il pericolo di un allagamento senza indennizzo immediato e con l'onere d'individuare il danneggiante.
    Contatti il suo amministratore e cerchi di pianificare qualcosa in tal senso.
    In bocca al Lupo....
     
  4. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma non puoi spostare i tubi che passano dentro casa tua, visto che stai facendo i lavori e gli altri se la piangono loro se dovesse succedere?
     
  5. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    pero' vedi gattaccia il fatto e' che i tubi SONO GIA' NEL SIGOLO APPARTAMENTO, IL MIO PURTROPPO, e poi ci sara' sicuramente la saracinesca di chiusura una volta entrato nell'appartamento dell'altro condomino, il problema e' nell'interspazio che va' dall'entrata nel mio bagno ,fino ad arrivare all'ingresso del dirimpettaio.
     
  6. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    vedi chiacchia io avrei dovuto rompere il pavimento oltre che del bagno , anche della cucina, dell'ingresso , e anche parte del pianerottolo ,un lavorone incredibile con spesa altissima, e poi dove li avrei dovuti far passare ?
     
  7. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Beh! non conoscendo i particolari si può solo fantasticare e credimi a volte serve altrimenti perché scrivere qui?:)
     
  8. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    forse prima mi sono espressa male: da come descrivi l'impianto idrico, la parte dei tubi sotto al tuo appartamento fa parte dell'impianto condominiale, nel senso che l'impianto è stato costruito così (e non sono i proprietari vicini ad avere fatto passare i "loro" tubi nella tua proprietà)
    immagino che per es. la colonna di carico sia incassata in un muro perimetrale, e che da una T partano i tubi che vanno a servire tutti gli appartamenti del piano, di cui il tuo a rigor di logica dovrebbe essere il più vicino alla colonna...
     
  9. giuseppe 53

    giuseppe 53 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ciao , si e' il più vicino alla colonna , che e' esterna non incassata , ed e' per questo che accede al piano tramite me, il fatto e' che in caso di perdite nel percorso che i tubi fanno nel mio appartamento , anche se dovesse essere considerato un tratto condominiale ( ma sara' cosi ? ) il disagio dei lavori dovrei sostenerlo io pur essendo un tubo condominiale ( attraversa bagno,cucina,ingresso). interverro' presso l'amministratore per verificare l'assicurazione del condominio, a cui in caso di guasto dovro' ,accollare oltre i danni materiali , anche quelli morali di disagio. grazie a tutti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina