1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti, mi presento mi chiamo Angelica e ho 26 anni. Attualmente vivo con i miei genitori in una casa bifamiliare di proprietà. Il mio problema è un po' difficile da spiegare, spero di essere il più chiara possibile.
    Siamo da molti anni in causa con un cugino di mio padre. Mia nonna che viveva al piano di sopra al nostro, dopo la morte di mio nonno è andata un po' fuori di testa, ed alla sua morte nel testamento ha indicato questo cugino come erede universale. La nonna dell'appartamento superiore aveva solo l'usufrutto. Dopo varie sentenze, mio padre ha impugnato il testamento ma questo cugino, rimane erede e gli spetta una parte della casa. Abbiamo cercato di vendere la casa per cinque anni senza risultati (dalla vendita della casa gli avremmo dovuto dato una piccola parte). Ora il giudice ha stabilito che l'appartamento superiore, con il prato dietro la proprietà ed un box auto verranno messi all'asta.
    Questa è la mia domanda, i miei genitori possono fare a me un contratto di comodato d'uso gratuito per l'appartamento superiore, bloccando così l'asta e mettere fine alla causa senza dover dare soldi a questo cugino? O c'è comunque un modo per far sì che questa causa venga chiusa senza che a lui spetti nulla?
    Aggiungo che tempo fa gli abbiamo fatto un'offerta e lui l'ha rifiutata, perchè voleva molto di più.
    Spero si capisca... grazie per tutte le risposte!!
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No.
    No, dato che affermi che "Dopo varie sentenze..., rimane erede e gli spetta una parte della casa".
     
  3. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    E se potessi comprare io l'appartamento all'asta? Come si svolgerebbe la cosa in questo caso?
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Questa è una delle soluzioni...ammesso che non ci siano altri acquirenti più facoltosi.

    Premesso che seppur citato in un testamento come "erede universale" tuo cugino non ha diritto a tutta l' eredità ...qualcosa "non torna"...se tua nonna aveva solo l' usufrutto dell' abitazione...come può essere che tuo cugino abbia diritto di eredità (legittima) sulla stessa?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 15 Maggio 2015
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il racconto della situazione non è molto chiaro.
    Comunque l'usufrutto è un diritto reale che si estingue con la morte, non è ereditabile ma, quando l'usufruttuario è in vita, cedibile ma chi rileva l'usufrutto lo perde con la morte dell'usufruttuario.
    Quando la nonna è morta l'appartamento superiore è tornato nella piena proprietà di chi ne aveva la nuda proprietà.
    Se la nonna aveva dei beni facendo testamento poteva disporre a suo piacimento di solo di 1/2 dei suoi beni in quanto aveva almeno un figlio al quale sarebbe andato per legge l' altro 1/2. Se i figli fossero stati più di uno la quota disponibile sarebbe stata di 1/3 mentre i 2/3 sarebbero da dividere in parti uguali tra tutti i figli. In caso di premorienza subentrano i figli del figlio premorto.
    Se il giudice ha deciso di mettere all'asta
    significa che la nonna era comproprietaria (o proprietaria al 100%) dei beni messi in asta.
    Tutti possono concorrere all'asta bisogna aspettare che il Consulente Tecnico d' Ufficio nominato dal Giudice, dopo aver fatto il sopralluogo, fissi il prezzo base per la vendita; le offerte si fanno al rialzo. L'incassato dalla vendita, detratte le spese, verrà suddiviso secondo le quote di proprietà. Se l'acquirente è uno dei comproprietari verserà agli altri comproprietari le somme acorrispondenti alle loro quote di prorpietà.
     
    Ultima modifica: 15 Maggio 2015
    A Gianco e alberto bianchi piace questo messaggio.
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma se ci sono state varie sentenze e c'è una conclusione perché discutere di chi era la proprietà? cerchiamo un'idea che faccia al caso suo, per l'asta bisognerebbe sapere chi comanda in quell'asta solo cosi si può essere sicuri di averla vinta......altrimenti se la proprietà è appetibile è persa....tranne...:idea:...tranne se in quella casa ci sono i fantasmi in quel caso stai sicura che nessuna la compra se non te stessa.
     
  7. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Allora ho chiesto più info a mia madre scusate. Allora vi spiego bene l'inizio che sennò non di capisce scusate. Allora il proprietario (mio nonno), fa una donazione totale della casa all'unico figlio, avendo poi solo l'usufrutto (intestato al nonno). Alla morte del nonno, la nonna chiede la legittima in tribunale, ma prima della sentenza finale muore senza averla ottenuta. Lascia il testamento di tutti i suoi beni (che non ha nulla) con erede universale il nipote. Il nipote impugna la legittima (come fa?), che gli viene riconosciuta di 1/6 che equivale a 70mila euro. Il giudice mette tutta la casa all'asta (perchè se non si vende solo l'appartamento sopra con l'attuale asta andrà tutta la casa), che è stata valutata 330mila euro da perito. Il proprietario ed erede legittimo (quindi mio padre) non ha diritto di abitazione? Oltretutto il nipote sta percependo 1/5 della pensione di mio padre su sentenza del giudice fino all'estinzione del debito. Perchè allora ha messo all'asta la casa? Cosa possiamo fare per appellarci?
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Hai aggiunto ulteriore confusione ...perchè se fosse vera la descrizione il Giudice avrebbe commesso svariati "errori/abusi".

    Tuo "cugino" poteva legittimamente continuar la causa per ottenere la legittima (e infatti il Giudice gli ha dato ragione).
    .
    Non si capisce perchè tuo padre debba versare quota parte della sua pensione a tuo cugino!!!
    Quali debiti aveva tuo padre nei confronti della controparte?
    Se la trattenuta di 1/5 serve per ripagare la quota del bene e far si che resti in piena proprietà a tuo padre...perchè mettre la casa all' asta?

    Sballati pure i calcoli...perchè se l' intero edificio è stato valutato
    330.000/6 = 55.000...e non 70.000

    Ho il vago sospetto che ci siano delle omissioni e delle imprecisioni "di parte".
    Darti una risposta con un minimo di valore su questi presupposti è impossibile.
     
  9. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Purtroppo è tutto poco chiaro anche a noi credimi. Per quello mi sto informando in giro. L'unico "debito" è questa eredità che gli spetterebbe... la casa è bifamiliare ed è tutta di proprietà di mio padre.
     
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Si...ma per " informarsi" devi disporre e spiegare tutti i fatti "esatti".

    Finora hai fatto un "minestrone" dicendo una cosa e il suo contrario alla frase successiva.
     
  11. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    :triste: scusate. Perchè inizialmente la mia domanda era un'altra poi mia madre mi ha detto di chiedervi il resto. Cosa faccio un'altra discussione nella sezione eredità?
     
  12. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sei già nella sezione eredità.
     
  13. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    la prima parte che era per la prima domanda del titolo, lasciatela perdere perchè tanto mi avete già risposto. I fatti di come sono andate le cose è questa spiegazione che ho fatto. Senza omettere niente perchè purtroppo le cose stanno veramente così. Abbiamo cambiato 3 avvocati perchè abbiamo scoperto che si mettevano d'accordo con l'avvocato della controparte.
    Aggiungo un pezzo:
    nella prima valutazione della casa, di 450mila euro, al nipote è stato riconosciuto 1/6 equivalente a 68mila euro. Poi è stata fatta una seconda valutazione, che è quella attuale, di 330mila euro e la sua parte è cambiata in 72mila euro(correggo i 70mila di prima) e già qui ci chiediamo come sia possibile che questa parte sia aumentata se il valore è diminuito.
    Inoltre lui sta percependo il quinto della pensione già da un anno!!!
     
  14. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    @AngieS qui c'é qualcosa che non va.
    Diciamo che la presenza di almeno un figlio nella successione testamentaria sbarra la strada a parenti di grado inferiore.
    Se, come dici tu, tuo padre era l'unico figlio dei tuoi nonni la successione in caso di morte si distribuisce in due modi:
    - se il de cuius non ha fatto testamento 1/2 del patrimonio al coniuge superstite (+ il diritto di abitazione della casa coniugale + l' uso del mobilio in essa contenuto); 1/2 del patrimonio al figlio.
    - se il de cuius ha fatto testamento 1/3 del patrimonio al coniuge superstite (+ il diritto di abitazione della casa coniugale + l' uso del mobilio in essa contenuto); 1/3 del patrimonio al figlio; 1/3 del patrimonio a chi vuole il de cuius (quota disponibile libera da vincoli)
    quello che tu chiami nipote di tua nonna o è anche tuo cugino, il che vuol dire che tuo padre non era figlio unico ed aveva un fratello/sorella premorti, ma che hanno generato un figlio, oppure questa persona è il figlio di un fratello/sorella di tua nonna. In quest'ultimo caso a questa persona potrebbe ereditare la quota disponibile di tua nonna.
    Vediamo di fare i conti:
    - muore il nonno senza fare testamento; la nonna, squattrinata, eredita 1/2 di proprietà fa testamento, ma la legge dice che di questa proprietà 1/2 spetta al figlio ed 1/2 la può destinare a chiunque. Quindi 1/2 di 1/2 fa 1/4 che non corrisponde alla quota stabilita dal giudice al nipote.
    - muore il nonno facendo testamento: la nonna, squattrinata, eredita 1/3 di proprietà, fa testamento, ma la legge dice che di questa proprietà 1/2 (cioè 1/6 della intera proprietà) spetta al figlio ed 1/2 (cioè 1/6 della intera proprietà) la può destinare a chiunque. Quindi 1/6 corrisponde alla quota stabilita dal giudice al nipote.
    Quindi tuo nonno morendo ha fatto testamento e, a sua volta, tua nonna, morendo, ha fatto testamento; entrambi hanno fatto testamento ledendo le quote garantite per legge agli eredi legittimari per cui i loro testamenti sono stati modificati dal giudice.
    Quello che è strano, vista la succinta descrizione che hai fatto lella proprietà, che, visto anche che tuo padre sarà proprietario di 5/6 degli immobili mentre il nipote di tua nonna di 1/6, non si riesca a dividere la proprietà in modo che vada all' asta solo il piano superiore.
    In ogni caso se tutta la proprietà viene messa all'asta giudiziaria sappi che il valore dell'immobile stimato dal CTU non è quello probabile di mercato ma è quello detratto di una grossa percentuale perché il proprietario dei 5/6 dell'immobile è anche residente, occupante con la famiglia in uno dei due appartamenti, chi compra devo poi sfrattare tua padre con la famiglia e le cose potrebbero andare per le lunghe.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  15. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Luigi si è cimentato in una impresa "titanica" :applauso:...ha considerato persino le "variabili impazzite" di un resoconto inverosimile.
    Chapeau.

    Ma se si legge il nuovo "rapporto":

    Basta leggerlo per capire tutte le incongruenze di cui parlavo.
    vien da chiedersi se siamo su "Scherzi a parte"

    450.000/6= 75.000 che non è di certo equivalente a 68.000

    e
    330.000/6=55.000 che non sono 70.000 e nemmeno 72.000

    Hai cambiato 3 avvocati perchè concordavano con la controparte, avete Giudici che dispongono secondo l'umore con cui si svegliano ...e periti che tanto gli fà dire 450.000 o 330.000!!!

    Ma dove vivete?
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  16. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Non ha fatto testamento perchè ha donato l'intera proprietà all'unico figlio.

    E' il figlio della sorella della nonna. Quindi cugino di primo grado di mio padre.

    Il giudice ha sentenziato che l'appartamento superiore vada all'asta, ma se nessuno la compra, può anche decidere di mettere l'intera proprietà all'asta.
     
  17. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Me lo chiedo anche io visto che finora abbiamo solo pagato e subito :)
     
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    1-Tale donazione era scorretta perchè ledeva la quota di legittima di tua nonna...e il Giudice (correttamnete) ha ripianato il torto . Ma non torna il perchè imporre un pagamento (quinto della pensione) e contestuale messa all' asta per scioglimento della comunione (o una o l'altra)...salvo non sia stato disposto un rimborso per il godimento del bene comune in torto al cugino.
    Ecco che allora potrebbe avere un senso la quota che il Giudice ha imposto di pagare a tuo padre a favore del cugino.

    2-La "comunione" è su tutto l' edificio...quindi lo scioglimento vale per tutta la proprietà. Tuo padre aveva comunque facoltà di rilevare (acquistare) la quota del cugino sul valore stabilito dal Giudice.
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    OK avrei dovuto contemplare anche il caso in cui il de cuius si fosse spogliato completamente delle proprietà e non abbia testamento. In questo caso, siccome la moglie ha chiesto il riconoscimento della legittima, la legittima del coniuge superstite, e la presenza di un figlio, è di 1/3 di proprietà. Si rientra nel caso nel quale la quota disponibile di tua nonna è 1/2 di 1/3 cioè 1/6.
     
  20. AngieS

    AngieS Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ma come può questo cugino prendersi sia il quinto della pensione e sia mandarci all'asta? Ed oltretutto essendo noi titolari di abitazione ed erede come fanno a sfrattarci e a mettere all'asta? Noi vogliamo appellarci perchè è una chiara violazione dei diritti. Ma al tribunale di Torino sembra siano tutti d'accordo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina