1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Da qualche tempo sono allergica all'uso del termine "ragazzo". Si legge e si sente "Un ragazzo di 35 anni...", "I ragazzi avevano tra i 30 e i 36 anni...". Per ora il massimo l'ho letto su un giornale a proposito di un incidente in moto: il "ragazzo" aveva 46 anni. A che età si diventa adesso uomini e donne? Si passa direttamente dall'essere ragazzi ad anziani?
     
    A sferbon piace questo elemento.
  2. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    non ci sono più le mezze stagioni
    non ci saranno più neanche le mezze età
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  3. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    ... Però alla fine i bidonati sono proprio i giovani
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    C'è differenza tra giornalisti e giornalisti ed il loro scrivere, linguaggio.
    Qualcuno mi disse, verso i miei 16 anni: "ormai sei un uomo", condendo l'affermazione con un' espressione gergale che tralascio.
    Comunque il senso era: sei in grado di farcela da solo. Fatta una semplice proporzione aritmetica, se si considera "ragazzo" una persona verso i 35/38 anni di età,
    la nostra vita media "attesa" dovrebbe essere di circa 140 anni. Speriamo bene.:)
     
    A sferbon, arciera e Elisabetta48 piace questo elemento.
  5. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Qualche giorno fa stavo per rispondere al "se qualcuno vi dicesse" di @jac0, poi ho rinunciato perchè era troppo banale. Gli avrei detto che 50 anni fa avevo scelto il mio uomo e che mi andava bene ancora solo lui. Si perchè lui era il mio uomo e io la sua donna. Avevamo "ormai", come dici tu, 18 e 16 anni. Forse noi esageravamo come percezione, ora si esagera nel verso opposto. E' vero, i giornalisti ci mettono del loro, però è un atteggiamento molto diffuso. Tempo fa in TV in una delle trasmissioni coi soliti "so tutto io" c'era un collegamento con L'Aquila nella sua devastazione. Un architetto di 35 anni proprio de L'Aquila ha esposto alcune delle sue idee e delle sue proposte, un bell'intervento. In studio, uno dei soloni presenti: "Come dice quel ragazzo..." Ma come? Un giovane professionista , che dà sensati pareri tecnici, è "un ragazzo?". Liquidato con quelle 4 parole? E' come dire che quello che viene dai trenta-quarantenni in fondo non ha molto valore: sono dei ragazzi... Ho sentito chiamare "ragazzo", e trattarlo con sufficienza, un politico emiliano di 39 anni, già con tre figli . A me da fastidio. (Veramente ha dato fastidio pure a lui, che ha dato una rispostaccia, e ha fatto bene)
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Crescere e maturare nello stesso tempo insieme a colui o colei, fa nascere pensieri e sentimenti prima non conosciuti; si lascia sempre qualcuno (genitori) o qualcosa e si prova nostalgia, ma si imparano anche cose nuove e questo è molto gratificante. Si comincia ad avere un passato di ricordi, di cose da dimenticare, di bisogni, e di desideri. La nostra generazione era diversa da quella di oggi, abbiamo conosciuto la fanciullezza, la maturità e la responsabilità della famiglia da mantenere e nello stesso tempo da far crescere, maturare e responsabilizzare. Io penso che qualcosa sia cambiato "nell'oggi", troppa leggerezza, frenesia e alle prime difficoltà ci si lascia con facilità, sarà forse per questo che "si rimane ragazzi" e si abusi di questo termine, anche se a sproposito in certi frangenti.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  7. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Forse avevamo solo fretta di buttarci nel futuro e ora tendono di più a prolungare il presente. Ma non voglio nè banalizzare nè generalizzare.
    Comunque io in un diciottenne continuo a vedere un adulto, non sono cambiata...
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  8. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    Mi ricordo mia nonna che quando ho compiuto 10 anni mi ha detto che sarebbe stato l'ultimo regalo che mi faceva perchè ormai ero già diventato un uomo :shock:
    Con il suo dire intendeva che ormai era passata l'età del gioco. Considerate che era nata negli anni '10 e mia madre, sua figlia, era andata a lavorare in fabbrica appena adolescente. Altri tempi.

    ...poi è arrivato il detto che gli uomini son tutti bambini e allora adesso si diventa ragazzi giusto a 45 anni...:sorrisone:
     
    A Elisabetta48 e JERRY48 piace questo messaggio.
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    :)Bello di nonna!!!:)
     
    A Infradito piace questo elemento.
  10. Infradito

    Infradito Membro Ordinario

    ad 11 ho fatto domanda nella legione straniera...:sorrisone:
     
  11. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Mi sa che voleva risparmiare :D

    ... ed eri il più vecchio...
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    il più bel "mi piace". Ineluttabilmente avanziamo verso il centenario. Di media. Ragazzi miei, diciamocelo francamente oggi un trentenne ha l'equivalente di un sedicenne dei miei tempi. e di un ventenne dei tempi di mio figlio quasi sessantenne. A quaranta, per la società che rimanda, per la insufficiente responsabilità richiesta, si è ancora giovani donne e uomini. Mio figlio sessantenne lo vedo come un uomo di mezza età dei miei tempi (quaranta anni!! sic!!) O per la vita più bella, per la meno fatica o perchè sono una generazione di precari, fatto sta che per la mia esperienza un 40enne è un giovanotto. (guarda Renzi e la sua bici, che è un uomo? dimostra meno di Andreotti al governo con i suoi 26 anni)
     
    A Elisabetta48 e JERRY48 piace questo messaggio.
  13. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Guarda Renzi coi suoi tre figli, che non è un uomo?:D
    Comunque, lui ti da ragione: oggi nel discorso al Senato si è definito "Ragazzo". A me è venuta l'orticaria. Anche perchè se lui è un ragazzo, i suoi figli cosa sono? Ragazzettini?
    Comunque la parola continua a confondermi. Un giorno passavo vicino a un gruppetto di signore tra i 60 e i 70 che si stavano congedando: "Allora, ciao ragazze...". Attraversando un parco, un gruppetto di bimbe sui 5 anni: "Ragazze, andiamo là dalla fontana". Un signore un giorno mi fa: "Mio figlio è fuori coi ragazzi". Gli chiedo quali ragazzi. "I suoi due figli, uno di 4 anni e l'altro di due e mezzo"
    Aiuto :shock:
     
  14. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ragazza mia, ti devi adeguare. (A chi lo dici!!)
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Troppo gentile.
    E pure per me, è il più bello, detto da... "una ragazza" :occhi_al_cielo:
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    senza virgolette...screanzato :risata: :risata: :risata: :festa:
     
  17. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A proposito sempre di ragazzi e dell'evoluzione della vita. Letto:
    Più della metà dei trentenni italiani vive con la paghetta e tre su quattro vivono a casa con genitori. Uno su quattro accetterebbe un posto da spazzino o in un call center, mentre solo il 30% fa un lavoro coerente con gli studi svolti e la maggioranza sarebbe inoltre disposta ad espatriare per lavorare....
     
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mio figlio, che è sempre stata una avanguardia, ha sessanta anni e sta a casa mia, con relativi figli
     
  19. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Il discorso "serio" diventerebbe infinito. Il fatto è che per me gli anni "giovani" sono i migliori per la freschezza, la creatività, l'intraprendenza e vorrei vederli valorizzati. Il quadro riportato da @JERRY48 è sconfortante

    Devi avere una famiglia interessante. D'altra parte, con tale nonna... penso che in casa ci sia molta vivacità :)

    Ciao ragazzi. Secondo voi, con tutti i numeri che abbiamo dato, se li giocassimo al Lotto...?
     
    A arciera piace questo elemento.
  20. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Allora, ho dato una scorsa rapida e i numeri che si sono succeduti nei vari interventi sono questi:

    35 - 30 - 36 - 46 - 16 - 38 - 50 - 18 - 4 - 39 - 10 - 45 - 11 - 60 - 40 - 26 - 70 - 5 - 2

    scegliamo, giochiamo e...buona fortuna. :festa: :soldi: :soldi: :festa:
     
    A arciera e Elisabetta48 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina