1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Finalmente un buona notizia pubblicata dall'OMI :http://www.edilportale.com/news/201...mobiliare-nel-3°-trimestre-2014_42692_26.html a quanto pare (anche se a fatica) ci stiamo risollevando un pochino e ciò da ben a sperare anche per il prossimo anno. In effetti da un pò di tempo a questa parte che notavo un ritorno all'interesse sugli immobili, saranno gli incentivi prolungati anche per gli anni prossimi, sarà la condizione economica in leggero miglioramento. Posso solo dire che tutta una serie di iniziative politiche corrette stanno aiutando il settore ad uscire dalla melma in cui era sprofondato.
     
  2. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Speriamo che il blocco degli sfratti per morosità non rallenti la ripresa. Il mare nostrum (dei locatori) è anche eorum (dei locatari).
     
  3. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Speriamo che anche il fisco venga semplificato e ridotto, nel frattempo senza cullarci negli allori quando la situazione diventa positiva o demoralizzarci quanto viceversa tende al negativa; prendiamo atto della buona notizia che in realtà è frutto di molteplici buone iniziative (detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni, fondi per le proprietà e per la morosità incolpevole, fondi per il dissesto idrogeologico e rischio sismico) che tutti insieme danno la spinta incredibile per:
    1) Il Lavoro: maggiore occupazione generale
    2) Tributi: maggiore tributi legati ad una maggiore "giro lavorativo" quindi più introiti per lo Stato legate non solo a più fatturato e più IVA ma anche alla revisione delle vecchie rendite catastali in seguito all'aggiornamento dell'immobile

    le conseguenze le lascio immaginare.
     
  4. MOLLO GIOVANNI

    MOLLO GIOVANNI Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono sorpreso dalla posizione ottimistica del mercato immobiliare da parte del professionista Daniele.Ma dove vive Lei? Non vede che sfacelo nel settore immobiliare? Per chi oggi ha la "sfortuna" di avere immobili da affittare è un incubo .L'IMU è più che triplicata dal 2011- allora era ICI,La TASI non è altro che una seconda IMU,poi l'IRPEF sugli affitti;inoltre,se affitti l'ammobiliato il Comune pretende che il proprietario paghi pure la TARI con possibilità di avvalersi sul locatario.A fronte di esborsi certi il 30% degli inquilini non paga il canone,gli stranieri lasciano le chiavi ad un amico e non li vedi più,senza preavvisi,avvocati,sfratti che durano un anno,quindi perdite,perdite....Se non affitti la sommatoria delle tasse ti erode nel tempo il capitale.Le case hanno perso il 30% del valore quindi non puoi svenderle.E la revisione del catasto incombente che aumenterà la tassazione in modo rilevante dove la mettiamo, a fronte dei canoni di affitto stabili o calanti? E Lei è cosi ottimista per un indagine OMI (Agenzia delle Entrate) che lascia il tempo che trova.Toto' direbbe.."ma mi faccia il piacere!"
     
    A rita dedè, sasisilu e fiorello64 piace questo elemento.
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sebbene per natura sia ottimista, spero che Daniele abbia ragione, ma a pelle sono più propenso a condividere l'opinione di Giovanni. Sono molto preoccupato per la revisione delle rendite catastali. A Cagliari prevedono un aumento del 1100/100, ovvero l'imposta dovrebbe essere moltiplicata per 11. Sarà, ma prevedo una rivoluzione!
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Innanzitutto vivo a Biella, (Piemonte Italia), vedo tutti i giorni lo sfacelo e le difficoltà e lavoro con l'Impresa oltre a fare il professionista.
    Non mi pare di aver negato nessuna difficoltà, ne di aver creato sensazionalismi, sta di fatto che dati alla mano il settore immobiliare è in ripresa (seppure lenta).
    Mi sembra di aver inserito, oltre ad aver disquisito, una notizia tratta dal sito Edilportale (uno dei portali dell'edilizia) che riprende come fonte l'O.M.I ( Osservatorio immobiliare italiano) che è direttamente gestito dall'ADE.
    Perchè non dovrebbe essere vera questa notizia per lo può motivare???

    Sono anche io proprietario immobiliare come lei e conosco molto bene le difficoltà del settore (oltre a lavorarci).


    Su questo non so quali elementi ha lei più di me, le posso solo dire che la "tanto famigerata manovra del catasto (a detta delle stesse Entrate) necessiterà minimo di 5 anni per entrare in funzione, quindi c'è tempo ed è ancora in alto mare.
    Comunque se proprio volesse saperne di più sulla Riforma del Catasto (capisco che è lontano da casa sua, ma è una cosa molto importante) l'11 dicembre 2014 a Roma
    è previsto un incontro molto molto importante tra I Geometri, che presenteranno una proposta per il catasto nuovo, ma con la presenza di: rappresentanti del Governo, del Parlamento, del MEF, Dell'Agenzia delle Entrate, e del Consiglio nazionale del Notariato. Sono invitati anche: ANCE, ANCI, CONFEDILIZIA, ADICONSUM,ABI. Potrebbe essere un modo par chi fosse interessato a cosa va incontro, di informarsi.

    Venerdì io sarò ad un Convegno che parla non solo del catasto ma ci sarà molto probabilmente un'anticipo di cosa sarà il nuovo catasto, e cercherò di trasmettere (a chi fosse veramente interessato) quello che può venir fuori.

    Per il resto le auguro una buona giornata.
     
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    [​IMG]


    [​IMG]


    [​IMG]

    CALL TO ACTION

    RIFORMA DEL CATASTO

    [​IMG]

    LA PROPOSTA DELLA CATEGORIA
    DEI GEOMETRI PER UN SISTEMA FISCALE EQUO, TRASPARENTE E ORIENTATO ALLA CRESCITA


    [​IMG]

    Roma, 11 dicembre 2014

    Teatro di Villa Torlonia | Via Lazzaro Spallanzani, 1 A | Ore 10 - 13

    [​IMG]

    La Rete delle Professioni Tecniche partecipa al dibattito con proposte concrete e operative.

    [​IMG]

    Il primo appuntamento è con il tavolo di discussione organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati al quale partecipano i più autorevoli interlocutori:

    [​IMG]

    rappresentanti del Governo, del Parlamento, del MEF, dell'Agenzia delle Entrate e del Consiglio Nazionale Notariato. Saranno invitati ANCE, ANCI, CONFEDILIZIA, ADICONSUM, ABI.

    [​IMG]

    Sarà possibile seguire l’evento in diretta streaming

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]

    SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
    Claudia Tomassini - tel. 06 42031663 | seminari@cng.it

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG][​IMG]

    Ecco l'evento ed essendo possibile seguirlo in diretta streaming, credo sia buon cosa farlo (anche per chi non può muoversi ed andare fino a là), visto che si parla di una tematica più che fondamentale per i cittadini.
     
  8. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Se tutte le aliquote le portassero allo 0% potresti starci...
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Si potrebbe, se si eliminassero gli sprechi e gli spreconi.
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    @jac1.0 Scusa ma portando le aliquote a 0% anche per TASI o TARI sulla prima casa non le pagheresti (sicuramente tutti contenti non lo metto in dubbio). Ma poi le coperture per tale intervento?? Già non sono riusciti una volta a coprire l'IMU (con queste due anche perchè il gettito è inferiore all'IMU2012 per le prime case) diverso è per le seconde case, ed abbiamo visto già più volte che comunque non riescono ad abbatterle.
    Volendo è possibile ragionare insieme tra i vari soggetti interessati: professionisti, cittadini, imprese, enti, associazioni varie per arrivare ad una soluzione equilibrata del problema che oltre ad assicurare gli introiti allo Stato, allo stesso modo preservare il valore dell'immobile tenendo conto delle effettive caratteristiche e migliorare contemporaneamente l'equità. Ed è possibile ed è per tutto ciò che ho pubblicato l'incontro nel post sopra dove, per una volta, si discute di un fattore che tocca direttamente le tasche tutti noi. Ovviamente chi riuscirà ad andare o riuscirà ad accedere alla diretta streaming può farsi un idea delle tematiche portate all'attenzione dei vari enti.
     
  11. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Le coperture per tale intervento? Potremmo eliminare i cappellani militari, che ci costano un sacco di soldi.
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ma più che i militari e i cappellani, che comunque prestano un servizio fondamentale per lo Stato,sarebbe corretto toccare gli immobili della Chiesa. Se per definizione sono servi di Dio accettano di buon grado ciò per lo Stato che li ospita. E permettere l'ADE di entrare nello IOR per fare i dovuti controlli, attualmente nessuno tranne i tesorieri e i responsabili della Banca sa cosa ci sia depositato allo IOR.
     
  13. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    La chiesa direbbe: "Eh, no, non potete, noi siamo uno stato sovrano!". D'altronde lì, c'è ancora il diabolico segreto bancario. D'altronde dove sono finiti i soldi del tesoro della santa casa di Loreto?. Boh!
     
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Parliamoci chiaro sei la Chiesa e dovresti fare un'opera pia (che poi tra l'altro non è neanche pia visto che tutti pagano), ma lo fai anche tu ed aiuti la comunità (specialmente in questo periodo). Lo stato del Vaticano è sovrano, ma se tagliano i cavi dell'elettricità e dell'acqua e del telefono sai quanto rimane sovrano?? un sovrano al buio, e che non può vivere.
     
  15. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    L'accordo Stato-Chiesa, anche a seguito della revisione (a firma Craxi) dei Patti Lateranensi, prevede lo svolgimento gratuito per la Chiesa temporale di alcuni servizi (credi che quello della fornitura di acqua). Questo, tuttavia, visto chi è ora il Papa, sarebbe il momento adatto per rivedere Patti.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 26 Novembre 2014
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Bravo ci siamo capiti. Un pò come vengono riviste le pensioni normali e un pò come viene rivisto un contratto di lavoro o di prestazione è giusto rivedere anche questi. Nulla è inscalfibile, a parte Dio, non di certo quelli che:"dicono di parlare per conto di Dio".
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Visto che qualcuno come il signor @MOLLO GIOVANNI ha asserito che io:
    e
    ecco una notizia abbastanza recente datata 8 gennaio, poi fate voi se vivo nelle nuvole:
    L'andamento tra alti e bassi del mercato immobiliare - Tgcom24
    dove comunque pur rimanendo difficile il momento (come per altro io stesso non ho mai e poi mai negato) infatti dicevo:
    e:
     
  18. MOLLO GIOVANNI

    MOLLO GIOVANNI Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    il mercato immobiliare ,in realta',non nei prospetti statistici,va così bene che, se devo vendere un immobile,ci smeno un 25-30% !
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Mi pare ovvio che la situazione non possa cambiare dal mattino alla sera e non possa avere (sempre dal mattino alla sera il 25-30% in più).
    Non per quello però (basta girare un'attimo su Internet per verificarlo) che la situazione del mercato immobiliare sta progredendo in meglio anche se molto lentamente (purtroppo). Poi ognuno è libero di pensarla come gli pare ma i dati parlano chiaro.
     
  20. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Stando alle imposte che gravano sugli immobili (vedi, ad esempio, la TASI), il mercato è floridissimo.:)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina