1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Estathe

    Estathe Membro Attivo

    Senza dirvi quello che è successo a me, vi chiedo di fare questo sperimento.
    Se abitate in una città medio grande italiana, provate a contattare un Amministratore condominiale qualsiasi e proponetevi come ditta di fiducia per seguire la manutenzione degli stabili
    Provate a vedere che risposte vi vengono date e se vi impongono condizioni per adoperare i vostri servizi.

    Non scrivo altro, aspetto vostre esperienze passate o qualcuno che abbia voglia di provare quello che ho detto.

    A presto, spero.
     
  2. celtide

    celtide Ospite

    Estathe, che bel nome rinfrescante in questo periodo di caldo insopportabile! Ma ahimè, non è solo il caldo a essere insopportabile!
    Ci sono tante cose che lo sono, forse anche di più e una di queste è proprio quella che ci racconti: non c'è bisogno di chiedere in giro certe cose; si sanno e quel che è peggio, non si dicono, e non penso ci sia molto da aggiungere, se non che ci vuole un po' di coraggio e denunciare, ammesso che serva a qualcosa (vedi tangentopoli).:daccordo:
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    io credo che il tutto si riconduce alla solita questione: ci sono dei professionisti seri che sanno fare il loro lavoro, che sanno scegliere i loro fornitori di servizi in base alle qualità lavorative di quest'ultimi, per cui i condòmini che amministrano sono soddisfatti, poi ci sono dei professionisti, o presunti tali, che devono sbarcare il lunario, per cui tutto fa brodo, tutto aiuta ad incamerare soldi. Un amministratore da solo può gestire circa 30 condomìni; poi anche con l'avvento dell'informatica, ha bisogno di collaboratori: questi anche se assunti part time hanno un costo fisso. Questo tuttavia non giustifica certe richieste, anche perchè il costo del "pizzo" viene girato sui condòmini o tu detrai il costo del "bashis" dal tuo guadagno?
     
  4. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    voglio provocare......fanno bene certi amministratori a prendersi le "tangenti" quando si trovano condomini "pecoroni" che sanno solo belare
     
  5. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    Non è questione di pecoroni, trattasi solo di un latrocinio sempre documentato da fatture e dalla complicità dei fornitori. Quindi come opporsi legalmente, visto che i ..si dice.. contano quanto il due di coppe a briscola quando la briscola è a denari ? Pensate un poco, nel mio condominio,quando c'era il portiere, era questo soggetto che imponeva agli operai che transitavano per il portone il pagamento della tangente !
     
  6. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    quanto scrive matteis conferma che " chi si fa pecora il lupo la mangia"..io ho abitato in due condomini e mai ho pagato quanto contestavo con documenti e conteggi seri, a molti condomini fa comodo l'andazzo per " presunti" favori sconosciuti che l'amministratore gli concede
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    qui non si tratta di pecore e lupi. Premesso che in un condominio è buona regola quando si devono fare fare dei lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione (è di questo che si parla: offerta di esecuzione di lavori di manutenzione, probabilmente pulizia scale) chi decide è l'assemblea del condominio secondo le maggioranze stabilite dal c.c.: quindi di norma l'amministratore deve portare almeno i canonici 3 preventivi da far esaminare e valutare. A proposito di valutazione sarebbe opportuno che, prima di considerare le offerte, venisse preparato un capitolato dei lavori in modo che le offerte siano paragonabili tra loro altrimenti se si lascia all'inventiva degli offerenti c'è sotto qualcosa che "puzza" e comunque denota l'incapacità gestionale dell'amministratore.
    Tuttavia il problema posto all'inizio da Estathe era che chi si è proposto per fare dei lavori di manutenzione in un condominio si è visto chiedere dall'amministratore, senza tanti preamboli, una percentuale sull'importo dei lavori.
    Nel mio precedente post ho scritto che questa è una prassi biasimevole. Questa prassi può essere smontata dai condòmini stessi i quali possono presentare al momento della valutazione delle offerte delle proprie candidature: ci sarà pure una offerta libera dal "pizzo" che sarà più bassa di quella con il "pizzo".
    Altrimenti vuol dire che il "pizzo" è ininfluente e non rappresenta un costo sociale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina