1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    L'account è gratuito per sempre

  1. stefals

    stefals Nuovo Iscritto

    Vorrei chiedere se è possibile unificare catastalmente (fusione di due subalterni) due appartamenti di fatto già uniti nei quali la mia famiglia ed io viviamo. Io ho il possesso del 100% di uno dei due ed il 33,33% dell'altro, mia moglie possiede il restante 66,66% del secondo. Oggi, essendo separati, non posso usufruire delle agevolazioni prima casa per l'ICI e quindi sono costretto a pagare una delle due come seconda casa.
    Gazie dell'attenzione saluti
     
  2. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    non puoi unire catastalemente due unità intestate a due proprietà diverse.
     
  3. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Si potrebbe fare soltanto dopo un atto notarile in cui vengano pareggiate le quote di proprietà di entrambe le unità immobiliari ovviamente con i dovuti conguagli. Il costo di tale operazione però temo vanificherebbe i benefici fiscali che tu ricerchi.
     
  4. geomtupputi

    geomtupputi Membro Attivo

    Professionista
    devi fare prima pareggiare le quote di proprietà.
    poi devi fare la pratica al comune e al catasto.
    saluti
     
  5. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro dello Staff

    l'unione si può fare, i due sub vengono uniti ma mantengono una propria capacità reddittuale, quindi avrai 1 casa con 2 sub. TRATTASI DI "porzione di u.i.u"

    Controlla prima, come diceva il collega Tupputi, lo stato comunale, e qualora la fusione fosse abusiva devi provvedere alla sanatoria e soltanto successivamente deve essere fatto l'accatastamento.

    saluti
     
  6. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    catastalmente non è possibile unire le due porzioni immobiliari poichè di diversa proprietà, ma è possibile annotare nel docfa che le due porzioni sono di fatto unite. Questa precisazione nella relazione del docfa, in caso di vendita, comunque non permette di trattare le due unità come prima casa. Invece per l'I.C.I. va segnalata al comune ed eventualmente discussa con l'ufficio tributi.
     
    A felixgiovanni e picodepaperis piace questo messaggio.
  7. stefals

    stefals Nuovo Iscritto

    Innanzitutto grazie
    Avrei altre due domande da fare:
    Esiste una legge specifica che mi vieta di accorpare due porzionidi diversa proprietà?
    Per fare annotare al docfa che le due porzioni sono unite lo posso fare io? Se si come?

    Quando ho fatto fare i lavori di unificazione dei due appartamenti avevo fatto fare il progetto ad un geometra con regolare presentazione DIA al comune e con comunicazione al catasto, solo che secondo me non c'è questa annotazione.
    L'ufficio tributi mi ha detto scrivere una lettera raccomandata di interpello però prima volevo capire com gfaccio ad avere più posibilità di ottenere l'esenzione di entrambi gli appartamenti come prima casa.

    Grazie
     
  8. geomtupputi

    geomtupputi Membro Attivo

    Professionista
    scusami, se hai incaricato un geometra per seguirti nella pratica di fusione non hai nessun documento???
    inoltre fai delle visure catastali storiche delle due unità e verifica se sono state soppresse in luogo di un'unica unità; se questo è avvenuto (ma ne dubito visto ke nn ne sai niente...) con la visura vai all'ufficio tributi e sistema tutto
     
  9. stefals

    stefals Nuovo Iscritto

    In effetti ho tutta la documentazione ho anche le visure catastali con due sub separati e nella planimetria c'è un tratteggio con scritto sull'altro appartamento altra ditta. Quindi nella Dia la planimetria conclusiva riporta un appartamento unico ma le visure catastali allegate sono di due appartamenti separati credo che il problema sia sempre dovuto alle proprietà.
    Comunque a questo punto andrei in comune a discutere la cosa anche se mi hanno detto di fare interpello ma che ho poche speranze di non pagare l'ICI perchè prima casa per tutti e due.
     
  10. clemente

    clemente Membro Attivo

    Professionista
    Le procedure catastali non le puoi fare tu a meno che, e non mi sembra il tuo caso, tu sia un tecnico abilitato.
    Le unità sono disomogenee nelle quote di proprietà quindi attualmente non unificabili.
     
  11. moni66

    moni66 Nuovo Iscritto

    Ti sei informato presso l'ufficio tributi del tuo comune se è prevista l'esenzione dal pagamento dell'ICI per gli immobili concessi in comodato d'uso gratuito a un familiare? Se sì è sufficiente che tu complili il modulo nel quale dichiari che hai concesso in comdato d'uso gratuito il tuo 33,33% a tua moglie.
    Io avevo una situazione simile alla tua, sono proprietaria del mio appartamento e di una quota dell'appartamento di mio fratello, ho consegnato la dichiarazione che la mia quota del suo appartamento era stata concessa in comodato d'uso gratuito a lui e così siamo entrambi esentati dal pagamento dell'ICI
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina