• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Cassy71261

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve, ho una casa costituita da due appartamenti su un fondo di 700 metri, sono due numeri civici intestati entrambi a me. Quindi pago l'IMU come seconda casa, vorrei sapere se è possibile unificare i numeri civici, così facendo sarebbe un'unica casa, senza la tassa per la seconda casa.
Grazie mille.
Teresa Bassoli.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
La numerazione civica non c'entra nulla con l'IMU. Se esistono due distinte unità immobiliari del gruppo catastale A registrate al catasto, una delle due non sarà l'abitazione principale, per la quale l'IMU non è applicabile.
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
La numerazione civica non c'entra nulla con l'IMU. Se esistono due distinte unità immobiliari del gruppo catastale A registrate al catasto, una delle due non sarà l'abitazione principale, per la quale l'IMU non è applicabile.
In questo caso condivido la tua risposta.
 

Cassy71261

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
La numerazione civica non c'entra nulla con l'IMU. Se esistono due distinte unità immobiliari del gruppo catastale A registrate al catasto, una delle due non sarà l'abitazione principale, per la quale l'IMU non è applicabile.
Infatti pago l'IMU per la seconda abitazione, registrata come seconda casa, per questo chiedevo se pagando ovviamente il cambio al catasto, si possano unificare.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
chiedevo se pagando ovviamente il cambio al catasto, si possano unificare.
Se otterrai la fusione catastale, risulterà un'unica unità immobiliare. Se questa nuova, unica unità risulterà accatastata in una categoria catastale diversa da A/1, A/8 e A/9, e se costituirà la tua abitazione principale, l'IMU e la TASI non si applicheranno.
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
Se otterrai la fusione catastale, risulterà un'unica unità immobiliare. Se questa nuova, unica unità risulterà accatastata in una categoria catastale diversa da A/1, A/8 e A/9, e se costituirà la tua abitazione principale, l'IMU e la TASI non si applicheranno.
Visto che lei è solito parlare in legalese la invito a dire che questa è una procedura non tanto legale. Signor @Nemesis....
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se otterrai la fusione catastale, risulterà un'unica unità immobiliare. Se questa nuova, unica unità risulterà accatastata in una categoria catastale diversa da A/1, A/8 e A/9, e se costituirà la tua abitazione principale, l'IMU e la TASI non si applicheranno.
E' bene ricordare che la fusione catastale deve essere preceduta dal compimento della relativa pratica urbanistica.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Visto che lei è solito parlare in legalese la invito a dire che questa è una procedura non tanto legale. Signor @Nemesis....
a parte lo spirito di nemesis che è raramente manifesto ma assolutamente adeguato, in base a quale principio sarebbe illegale la procedura consigliata? Se il postante occupa l'immobile per intero può benissimo fondere le due UIU
 

griz

Membro Storico
Professionista
la proprietà mi pareva chiara, intendevo: se il postante proprietario usa tutti e due gli appartamenti come propria abitazione (non ne affitta o cede l'uso di uno) può fondere e costituirne una sola unendoli non solo catastalmente ma anche fisicamente, certo che se uno dei due viene abitato da altri... Poi sarebbe anche il caso di informere che la fusione è facile, non è detto che sia ugualmente facile una nuova divisione in futuro
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
a parte lo spirito di nemesis che è raramente manifesto ma assolutamente adeguato, in base a quale principio sarebbe illegale la procedura consigliata? Se il postante occupa l'immobile per intero può benissimo fondere le due UIU
Il postante non lo ha specificato quindi a buon titolo ritengo che ne occupi una...
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
Anche se fosse così, nessuna norma prevede che per fondere più unità immobiliari il richiedente debba necessariamente occuparle tutte. Dove sarebbe la procedura "non tanto legale"?
Io non sto dicendo che la postante stia sbagliando ma sto sottolineando solo che il suo scopo è eludere l'IMU.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
) può fondere e costituirne una sola unendoli non solo catastalmente ma anche fisicamente
Credo che l’unione Fisica sia condizione necessaria , per ottenere l’unione catastale. Bisogna però stare attenti a che l’unione non porti la nuova unità immobiliare ad una categoria di lusso (A1-A8-A9): situazione che vanificherebbe tutta l’operazione
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Io non sto dicendo che la postante stia sbagliando
Pur non essendo un'esperta in questa materia, concordo sia con te che con @Nemesis.

Nel condominio dove abito una coppia di comproprietari ha fatto la fusione di due appartamenti (dal punto di vista fisico, urbanistico e catastale).
Tutto in regola, come appunto ha scritto @Nemesis.
Ma i due coniugi occupano solo l'appartamento originario più grande, il trilocale.
Quello unito successivamente è il piccolo bilocale adiacente che hanno acquistato quando il vecchio proprietario si è trasferito e lo ha venduto.
Hanno messo in una camera un divano letto e un piccolo armadio; così in futuro potranno ospitare anche solo temporaneamente una persona di servizio che li aiuti in caso di malattia.
Il bilocale non è occupato da persone e non vi sono utenze attive; loro dicono di aver fatto la pratica di fusione allo scopo di non pagare l'IMU.
Certamente non è evasione; ma elusione, secondo me, un pochino sì!
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ma i due coniugi occupano solo l'appartamento originario più grande, il trilocale.
Se hanno regolarizzato la fusione, perché parli di appartamento più grande e più piccolo? Non esistono più. Pertanto si deve parlare dell'appartamento che ha un certo numero di camere, diverse delle quali di riserva o non pienamente utilizzate. La norma non prevede che la prima casa per essere reputata tale deve avere un numero di locali adeguati ai residenti. Saltuariamente o definitivamente il proprietario può ospitare chi vuole senza dover dichiarare la sua abitazione come seconda casa. Infine, la sua residenza per godere dell'esenzione deve corrispondere con la sua abitazione che non deve appartenere alle categorie di lusso: quella è la sua prima casa.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Vorrei risposte su usufrutto
Mi sono iscritta per aver aiuti su una situazione di minore disabile e immissioni di fumi
Alto