1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ecco il link:
    La sorte dei contratti di locazione in "nero"
    Riguarda la sanatoria dei contratti di locazione in nero, che l'ADE aveva configurato in modo da determinare una forte penalizzazione per i locatori e un ingiusto vantaggio per i locatari. E' la seconda volta che la Corte interviene, infatti l'ADE dopo la prima pronuncia della CC aveva fatto rientrare dalla finestra ciò che era uscito dalla porta.
    Buona lettura!
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Repetita Juventus!
     
  5. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Non ci si faccia troppe illusioni sulla portata della sentenza in oggetto.
    Le ragioni per cui la Corte Costituzionale è intervenuta non sono di merito ma prettamente di natura formale/procedurale; a leggere il dispositivo della senteza, si puntualizza come l'illegittimità costituzionale risieda nell'aver operato oltre i limiti di delega ricevuti (eccesso di potere).
    Cosa significa tutto ciò: che nel futuro, ove il Governo intendesse rinormare nello specifico e alle medesime condizioni (con tutti gli annessi e connessi...) lo potrà ben fare; basterà sia un po' più accorto, ad es. adottando un DL da far poi convertire dal Parlamento o altro; la strada sarà questa, forse non subito, ma prima o poi...
    Del resto l'intento era evidente: scoraggiare la locazione in nero.
     
  6. Bluechewanna

    Bluechewanna Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Per favore, giù le mani dal volante! Perchè poi sappiamo tutti come va finire con gli improvvisati, velleitari manovratori nostrani (vecchi e nuovi). :innocente: Volete scoraggiare le locazioni in nero? E' cosa buona e giusta, ma con le conseguenze di tipo sanzionatorio previste dal nostro ordinamento tributario, e non con le assurde, inusuali ed immotivate condizioni di prima, cioè nullificando la volontà delle parti sull'altare delle esigenze del Fisco. La norma, limitata per fortuna ai soli contratti ad uso abitativo, travolta da ineluttabile incostituzionalità (le ragioni dell'Avvocatura non sono state riconosciute dalla Consulta), era già stata qualificata, amabilmente :sorrisone:, "rivoluzionaria" sul piano del sistema civilitico vigente dall'estensore della precedente sentenza costituzionale n.50/2014.

    Nella sentenza sopra richiamata, il giudice delle leggi dice - forte e chiaro - che "la mera inosservanza del termine per la registrazione di un contratto di locazione non può legittimare (come sarebbe nella specie) addirittura una novazione - per factum principis - quanto a canone e durata" che - aggiungo io - il locatore, a tali condizioni, non avrebbe mai sottoscritto. Il giudice non lascia margine a dubbi: non v'è spazio perchè il Governo ritorni su i suoi stessi passi, perlomeno proponendo le stesse condizioni palesemente irragionevoli, dando ingresso ad un congegno che, dalla violazione di un precetto fiscale, faccia discendere ope legis la nascita di un contratto che con la volontà dei contraenti non ha nessuna parentela. :rabbia: Dagli sbagli si dovrebbe imparare, o no?:domanda: Naturalmente, nessuno nega che il locatore debba sopportare l'imposizione fiscale computata sul reddito derivante dal contratto e paghi (salatamente) le sanzioni dovute. Si tratta solo di promuovere l'osservanza degli adempimenti fiscali non attraverso l'uso distorto degli strumenti giuridici, ma attraverso disposizioni meno stridenti e più efficaci che non lascino scampo a chi evade il Fisco.
     
  7. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Questo lo afferma lei.

    Forse lei non s'è preso l'onere di leggere il dispositivo di sentenza n.50/2014
    Il giudice Costituzionale dice ben altro:
    "in via preliminare deve rilevarsi che l’ordinanza pronunciata dal Tribunale di Roma, sezione distaccata di Ostia, omettendo completamente di indicare l’oggetto del procedimento e i termini della domanda proposta al giudice rimettente, risulta carente nella descrizione della fattispecie..rendendo, dunque, manifestamente inammissibile la questione medesima"
    E ancora:
    "La questione proposta dagli altri giudici rimettenti è, invece, fondata, in particolare riferimento al parametro di cui all’art. 76 Cost., sotto il profilo del difetto di delega".
    Sentenziando quindi che:

    "Le disposizioni denunciate devono, pertanto, essere dichiarate costituzionalmente illegittime per contrasto con l’art. 76 della Costituzione, restando assorbiti gli ulteriori profili di illegittimità prospettati..."
    Lei può pensarla come vuole, ma se intende discutere di quanto sancito da una sentenza, almeno non ne alteri il decisum con le sue opinioni personali:
    "l’introduzione di soluzioni sostanzialmente innovative rispetto al sistema legislativo previgente può ritenersi ammissibile soltanto nel caso in cui siano stabiliti princípi e criteri direttivi idonei a circoscrivere la discrezionalità del legislatore delegato"
    Il che è tutt'altro da quanto da lei su indicato; il Governo se vorrà potrà ben normare; importante è farlo nel rispetto delle regole costituzionali.
    Saluti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina