1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. loryz

    loryz Nuovo Iscritto

    buongiorno a tutti avrei bisogno di un parere su un quesito particolare.

    abitiamo in un appartamento al secondo piano acquistato da mio marito come prima casa,
    ora vogliamo ampliarci e unire l'appartamento al primo piano sempre con acquisto da parte di mio marito.
    essendo quest'ultimo un appartamento che sarà poi (immediatamente) unito come ampliamento della prima casa è possibile l'acquisto alle stesse condizioni (prima casa)?

    grazie
    Loredana
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Credo ci siano speranze :
    Acquisti di ulteriori quote dello stesso immobile
    Si può fruire dell’agevolazione “prima casa”, in presenza di tutti gli altri requisiti soggettivi e oggettivi
    previsti dalla legge, anche quando si acquistano quote di un immobile di cui si è già proprietari
    di una parte.
    Sulla stessa casa di abitazione l’agevolazione spetta anche nei seguenti casi:
    - quando chi ha il diritto di usufrutto, uso o abitazione acquista la nuda proprietà dell’immobile;
    - quando il nudo proprietario acquista il diritto di usufrutto, uso o abitazione.
    Acquisto di abitazione contigua
    L’agevolazione “prima casa”, in presenza di tutti gli altri requisiti previsti dalla legge, spetta anche:
    • quando si acquistano due appartamenti contigui destinati a costituire un’unica unità abitativa,
    purché l’abitazione conservi, anche dopo la riunione degli immobili, le caratteristiche non di lusso;
    • quando si acquista un immobile contiguo ad un’altra casa di abitazione già acquistata (ad esempio
    quando si acquista una stanza contigua).
    Vedi pagina 18 di :
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...ERES&CACHEID=b4d05500426dcec8adebbfc065cef0e8
    :daccordo:
     
    A Adriano Giacomelli, loryz e Alessia Buschi piace questo elemento.
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    vedi per le caratteristiche di lusso il dm 2 agosto 1969 c.d. legge Tupini
     
  4. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    quoto Tupini.... per farla breve (presumo possa essere l'unica condizione auspicabile)... la somma delle 2 unità (una volta accorpate catastalmente) non deve superare i 200 mq. se li supera è considerata unità di lusso e perde ogni agevolazione.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x loryz e nuoviorizzonti, non solo perde le agevolazioni fiscali ma dovrà anche sopprimere, il subalterno con una fusione delle schede catastali in un unica scheda ed un solo subalterno, ciao adimecasa:triste:
     
  6. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    credo si parli però di superficie utile netta nella legge tupini... quindi loryz deve verificare questo; la pratica catastale e quella comunale sono semplici e veloci!
     
    A loryz piace questo elemento.
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    per esattezza

    Ai sensi di quanto disposto dall’articolo 6 del Dm 2 agosto 1969 (Gazzetta Ufficiale 218/69), sono di lusso le unità immobiliari con superficie utile superiore a mq 240 (esclusi i balconi, le terrazze, le cantine, le soffitte, le scale e il posto macchina).Inoltre, ai sensi dell’articolo 5, sono ugualmente ritenute di lusso le case costituenti unico alloggio padronale, con superficie utile superiore a mq 200 (esclusi i balconi, terrazze, cantine, soffitte, le scale e il posto macchina), aventi come pertinenza, un’area scoperta superiore a sei volte quella coperta.
    Qualora quest'area fosse inferiore al predetto limite (240 metri quadrati), la casa risulterebbe comunque di lusso se presentasse 5 caratteristiche, fra quelle indicate nell’elenco allegato al decreto suddetto, fra le quali: a) superficie utile superiore a mq 160 in unico alloggio; b) balconi e terrazze scoperte e coperte (portico) di superficie superiore a mq 65; c) porta d’ingresso in legno pregiato o massello; d) infissi interni di legno pregiato o massello; e) pavimenti in materiale pregiato (parquet o marmo in lastre) per una superficie superiore al 50% del totale; f) pareti rivestite in materiale pregiato o decorate a stucco per oltre il 30%; g) soffitti a cassettoni o decorati a stucco; h) impianto di condizionamento d’aria centralizzato; i) bagni di superficie superiore a mq 7, ovvero rivestiti in marmo per un’altezza superiore a cm 180
     
    A geomarchini e loryz piace questo messaggio.
  8. loryz

    loryz Nuovo Iscritto

    Grazie a tutti, ora ho le idee più chiare e grazie anche alle vs risposte in altri post, so cosa cercare.

    ciao
    Loredana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina