1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. philemail

    philemail Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve
    sto per acquistare un appartamento (in un condominio) posizionato (2°piano) in parte su quello di mia moglie (1°piano), ovvero una parte di solaio è in comune.
    Vorrei, una volta acquistato, nella parte comune fare una scala di collegamento per unirli.
    Avrei bisogno di sapere:
    1)iter tecnico-amministrativo;
    2)Se è necessario procedere ad un unico accatastamento e in caso di risposta affermativa è necessario che i proprietari coincidano (attualmente l'appartamento al primo piano è intestato a mia moglie, mentre quello al 2° sarebba intestato a me).
    ho allegato la planimetria l'appartamento di mia moglie è quello indicato interno 2/b mentre con la penna blu vi è invece la sovrapposizione con l'appartamento da acquistare.
    Grazie
     

    Files Allegati:

  2. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    innanzitutto serve una pratica edilizia per ottenere l'autorizzazione ad eseguire la scala. catastalmente ora non so se si può fare mantenendo le due proprietà distinte, aspettiamo il parere di altri del forum. Attenzione, se unisci i due appartamenti in unica proprietà e superi i 240 mq di superficie utile diventa casa di lusso.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente le due unità non possono essere denunciate unite se la ditta è differente. Pertanto, occorre regolarizzare l'intestazione che sia identica e solo allora si può fare la fusione presso l'AdE. Mentre per il comune è sufficiente presentare un progetto sottoscritto dai proprietari degli immobili.
     
  4. CAFElab

    CAFElab Membro Attivo

    Professionista
    Le due abitazioni possono essere unite fisicamente inserendo due intestatari nella pratica edilizia che dovrai fare, catastalmente sono due porzioni di uiu.
    Ne sto facendo una proprio in questi giorni, secondo il tecnico del catasto non ci sono problemi a segnalare le due unità come porzioni di unità che pagheranno le tasse in maniera indipendente.
    L'iter tecnico può variare in base al comune, dovrebbe essere una DIA onerosa con il calcolo degli oneri di costruzione per l'apertura della scala.
     
  5. philemail

    philemail Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie per le delucidazioni.
    In particolare mi aggancio a quanto affermato da CAFElab. Nello specifico riesco a mantenere le due unità separate catastalmente pur provvedendo ad unirle fisicamente.
    Scusate l'ignoranza ma effettuata la DIA e i lavoro è necessaria la comunicazione al catasto? ovvero il catasto sarà attraverso la DIA a conoscenza dell'intervento.
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certamente dovrai apportare le dovute variazioni all'AdE, anche se la stessa ogni anno invia copia della documentazione ricevuta ai rispettivi comuni, per le verifiche di loro competenza.
     
  7. CAFElab

    CAFElab Membro Attivo

    Professionista
    Seeeeee!
    In un paese civile sarebbe così! In Italia occorre che un tecnico faccia 2 variazioni catastali (DOCFA)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina