1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ldecataldis

    ldecataldis Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buon giorno a tutti.Ho firmato compromesso divendita di mia casa in campagna con un ettaro di terra.Il terreno nel lontano 1972 comprai,con rogito notarile,l'enfiteusi di usi civici,e successivamente con rogito del 1984 lo affrancai per cui sono diventato da "livellatario"a proprietaro,come risulta alla conservatoria dei registri immobiliari.Dopo pochi giorni firmato il compromesso l'agronomo,collaboratore dell'universita' agraria che era proprietaria del fondo,produsse perizia/denuncia contro di me affermando che non sono legittimo detentore del fondo per cui devo produrre istanza di legittimazione.Avendo costruita la casa rischierei di perdere tale proprieta' in quanto fu costruita su terreno non di mia proprieta' ma dell'universita agraria,che per accessione a norma del codice civile,diventerebbe proprietaria.la vendita si e' bloccata.Io ritengo che sia infondata la denuncia dell'agronomo in quanto e' indimostrabile che mi sia pervenuta tale proprieta in modo illegittimo perche' frutto di una divisione in quota effettuata dal primo livellatario contra legge,inoltre l'affrancazione,a mio parere,regolarizzerebbe il tutto,essendosi costituita in essa l'universita' agrararia.chiedo spiegazioni.grazie.leopoldo
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Occorre esaminare i documenti di cui riferisce ed in particolare la contestazione dell'università agraria porprietaria del fondo per rispondere al meglio e tutelare i suoi interessi.
    La questione infatti non va presa sottogamba.
    Avv. Luigi De Valeri:daccordo:
     
  3. ldecataldis

    ldecataldis Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'universita' agraria non si e' pronunciata a riguardo,fino ad oggi, ma si e' limitata a trasmettermi copia della perizia/denuncia.la perzia in argomento e' incompleta,a mio giudizio,perche' la quota di terreno assegnata al primo livellatario fu scissa,contro legge,in due quote per cui io ne posseggo un ettaro e 30 are i restanti 4mila mq chi li possiede?in altre parole siamo in due,o piu' possessori,illegittimi,mentre il perito ha denunziato solo me e,contatto,non sa chi possiede gli altri 4mila mq di terreno.quindi non e' stato dimostrato divisioni illegittime del terreno da parte del o dei livellatari.nella perizia in argomento viene allegata planimetria del 1927 nella quale non viene riportata la strada che costeggia il mio fondo per cinquecento metri per cui si tratterebbe di almeno 2mila mq.inoltre nella perizia in argomento viene indicata una particella catastale che non e' di mia proprieta' ma risulta appartenente ad al comune di circa 200 metri quadri.la perizia in argomento deve essere istruita dalla regione lazio e non si sa neppure se l'universita agraria l'ha inoltrata,non avendo ricevuta risposta alle mie raccomandate per tale argomento.altra documentazione non posseggo.grazie.leopoldo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina