1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. luisa prunetini

    luisa prunetini Nuovo Iscritto

    Salve,
    avrei una domanda a proposito di usucapione nel mio condominio.
    il proprietario di un appartamento ha utilizzato fin dal1973 ,anno di consegna della nostra cooperativa, una corte condiminiale per parcheggiare le sue auto. A questa corte sono state fatte le seguenti modifiche: copertura con telo e cancello con serratura.
    Dopo questi anni passati il condomino in questione puo' avvalersi dell'usucapione?
    Grazie
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Nel caso un bene appartenga in comproprietà a più soggetti, di cui una in particolare abbia l' autonomo godimento del bene in oggetto, questa, per poter invocare l' applicazione dell' usucapione, deve provare di avere, a partire da una data certa, sostituito all' originario godimento uti condominus, quello animo domino, e di avere quindi esercitato per il tempo stabilito dalla legge (venti anni o meno a seconda della tipologia del bene che si vuole usucapire), il possesso esclusivo, incompatibile con la possibilità degli altri comproprietari di fare un uso medesimo del bene.

    Pertanto, per usucapire un bene di cui si è già proprietari pro quota, ai fini della prova non è sufficiente che gli altri comproprietari si siano limitati ad astenersi dall' uso della cosa, nè che l' istante abbia compiuto atti di gestione consentiti solo al singolo proprietario, oppure atti che, comportando solo il soddisfacimento di obblighi o erogazioni di spese per il miglior godimento della cosa comune possono dare luogo ad una estensione del possesso.

    E' necessaria invece la prova che il comproprietario usucapente abbia goduto dell' uso della cosa comune in modo inconciliabile con la possibilità di godimento altrui, in modo tale da evidenziare, al di fuori di una possibile altrui tolleranza, una inequivocabile volontà di possedere il bene in via esclusiva, impedendo agli altri ogni atto di godimento o di gestione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina