1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. titina

    titina Membro Ordinario

    Buongiorno a tutti, ho un problema da sottoporvi e spero di essere chiara e di avere risposte relative alle mie domande.
    Nel 1982 per volonta' di mamma (ero la piu' piccola, deceduta poi nel 1990) ed accettata dai miei 2 fratelli (proprietari in comunione dei beni al 50%, ancora indiviso), mi mettono a disposizione (con la promessa verbale a me e a mamma, che lo avrebbero donato al 100% a me ) in uno degli appartamenti che hanno in comunione tra di loro (senza fitto e nulla a pretendere), in cui vivo e in cui ho creato la mia famiglia, facendomi comportare da proprietaria (lavori, manutenzioni,IRPEF, ICI, IMU a mio carico, -non documentate-, ma pagate in contanti ad entrambi).
    Febbraio 2013 uno dei 2 proprietari mi invia una raccomandata in cui mi avvisa che so voglio ancora abitare nell'appartamento in cui vivo dovro' firmare un regolare contratto di fitto e pagare il relativo canone mensile da lui richiestomi da subito.
    Le domande sono: *la richiesta di contratto e fitto puo' farla 1 solo dei proprietari anche senza il consenso dell'altro proprietario?
    *puo' sfrattarmi anche 1 solo proprietario?
    Non ho intenzione di far nessun contratto di fitto sono obbligata? L'altro proprietario e' contrario! *posso usucapirlo facilmente oppure ci sono problemi e difficolta'?
    A quale ramo legale rivolgermi per un eventuale domanda di usucapione?
    Quanto tempo circa ci vorra'?
    Un grazie anticipato ed un saluto a tutti.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    1. La promessa non ha valore, perchè la donazione è un atto pubblico (notaio).
    2. La richiesta di un solo comproprietario per la locazione non è valida, deve esserci unanimità dei comproprietari.
    3. Se non esiste un contratto di locazione, come fa a sfrattarti? E poi uno solo?
    4. Per l'usucapione è un problema, poichè anche se ti sei comportata da proprietaria, non possiedi alcun documento di pagamenti per poterlo dimostrare.
    Certo che tuo fratello si sta comportando in modo scorretto nei confronti della sorella più piccola. Auguroni, chiedi il supporto dell'altro tuo fratello.
    Ci sono pareri di altri forumisti?
     
  3. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Potrebbe forse avere le utenze intestate?

    Non ho chiaro una cosa: i 2 fratelli hanno degli immobili al 50%. Se li erano comprati per conto loro? Sono arrivati da una eredità da cui tu però eri esclusa?
     
  4. titina

    titina Membro Ordinario

    Per essere piu' chiara ho solo utenze domestiche intestate a me, le proprieta' le hanno acquistate con l'aiuto di mamma che ha intestato a loro poiche' io piccola all'epoca. Grazie
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Condizione necessaria per stipulare il contratto di locazione è, oltre ovviamente al consenso della locataria, la disponibilità della cosa comune da parte del comproprietario, corrispondente alla detenzione esclusiva e qualificata dell'immobile, trattandosi di un presupposto comune a ogni locazione. Non è pertanto richiesta l'unanimità.
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Infattil'OP ha scritto che 1 fratello è d'accordo e l'altro no.
    Quindi come uno ha il diritto di affittare, l'altro ha il diritto che siano rispettate le sue decisioni.
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se il comproprietario ha la disponibilità della cosa comune, corrispondente alla detenzione esclusiva e qualificata dell'immobile, non occorre il consenso dell'altro fratello.
     
  8. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Scusate se torno su un altro aspetto della questione iniziale: se Titina dal 1982 abita in quella casa e ha sempre pagato lei le utenze (anche se non l'ICI...), può fare l'usucapione, come chiedeva????? Se potesse, forse sarebbe la via migliore. In fondo arriverebbe a quello che sua madre voleva. Voi ne sapete di usucapione????? io no, dovrei studiare
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ecco, infatti. L'usucapione di un bene si ha con il possesso continuato nel tempo, comportandosi come si fosse proprietari di quel bene.

    Bisogna aver goduto del bene in modo inconciliabile con la possibilità di godimento altrui e tale da evidenziare l'inequivoca volontà di possedere uti dominus (in qualità di proprietario esclusivo).
    Tale volontà non può essere desunta dal semplice fatto di aver pagato le utenze. Altrimenti tutti gli inquilini dopo un certo tempo diverrebbero proprietari degli immobili che hanno in locazione.
     
  10. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Però per gli inquilini c'è un contratto che specifica a che titolo sono lì....

    Quindi nessuna speranza per Titina? Peccato

    Ma l'altro fratello, non quello dell'affitto, ci starebbe a donarti la sua parte?
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A me? :)
     
  12. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Anche a te, se gli stai simpatico, in realtà pensavo a Titina.
    In effetti avevo cominciato la frase con "Titina....". Poi l'ho cambiata e non si capiva più. Va beh :confuso:
     
  13. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certe volte capisco perchè Abele avrebbe dovuto uccidere Caino e non viceversa. Questo fratello, ha la moralità sotto i tacchi? Bisognerebbe che Titina consultasse un avvocato per vedere se, caso mai, fosse possibile intervenire sulla successione e sulle quote. Se lei era piccola non poteva davvero decidere nulla ma affidarsi ai fratelli che (normalmente) tendono a proteggere l'elemento debole della famiglia. E maggiormente se lei è la "piccoletta". Siamo sicuri che sia tutto perduto? Titina, facci sapere le date: Quanti anni hai, quanti ne avevi quando mamma è morta. Facci sapere quali documenti puoi vantare sulla manutenzione della casa, sulle bollette, sulle tasse ecc. ecc. Vogliamo aiutarti!
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  14. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E' proprio questo il dilemma: il comproprietario non ha la disponibilità della cosa comune (in questo caso immobile) pur essendo proprietario al 50% e quindi detentore a tutti gli effetti di quella quota in quanto ci sta vivendo Titina la sorella ed ha dalla sua parte il secondo fratello, comproprietario e quindi con gli stessi diritti e per l'affitto ci vuole il consenso anche suo.
    Concordo su tutto per l'usucapione . Titina non può avere nessun titolo per usucapire la casa.
     
  15. titina

    titina Membro Ordinario

    AD ELISABETTA. SICURAMENTE SI, QUALI SAREBBERO LE VIE DA INTAPRENDERE CON ENTRAMBI?
     
  16. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Potresti tentare con il fratello che sta dalla tua parte che ti ceda la sua quota (anche perchè te l'aveva promessa) e poi sarà un problema farti sloggiare dalla casa per l'altro fratello.
     
  17. titina

    titina Membro Ordinario

    PER JERRY 48. OK PER IL FRATELLO CHE MI DONA IL 50% E L'ALTRO PER VIE LEGALI PUO' SEMPRE CHIEDERMI IL PIGIONE PER META' VISTO CHE NON INTENDE DONARE?
     
  18. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Se l'altro fratello ci sta, correte dal notaio per la donazione del suo 50%, con due testimoni che non siano vostri parenti. Poi, come ti hanno suggerito, guarda bene tra tutte le carte in casa per vedere che prove ci possono essere sia del fatto che era stata mamma a dare i soldi per l'acquisto della casa, sia di spese da te sostenute (anche se all'inizio dici di non avere niente... guarda bene in fondo ai cassetti ;) )
    Non fare più niente senza farti fare ricevuta
     
  19. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Allora, bisogna tener presente che:

    il comproprietario può far uso del bene comune, purchè non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri compartecipi di farne parimenti uso (art. 1102 c.c.). Ciò premesso, nel caso di specie essendo comproprietaria dopo la donazione del 50%, è evidente che l’utilizzo esclusivo dell’immobile da parte tua lederebbe il paritetico diritto dell'altro fratello che si vedrebbe privato di fatto del bene comune. Pertanto, sarebbe opportuno la formalizzazione di un accordo scritto che eventualmente preveda il pagamento di una quota parte di indennità (non affitto) – liberamente determinata tra le parti - per l’occupazione esclusiva da parte tua comproprietaria. Diversamente, l’immobile dovrà considerarsi accessibile, in qualsiasi momento, da parte dell'altro comproprietario, a nulla rilevando la eventuale presenza di soggetti terzi che, comunque, potranno far uso del bene nel limite riconosciuto al comproprietario – loro dante causa.
    Concordo col consiglio di Elisabetta48.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  20. piola75

    piola75 Membro Junior

    Professionista
    Però scusate se non vi è nessun atto che giustifichi il suo stare stabilmente in quel luogo (immagino ci avrà preso anche la residenza) e al tempo stesso fino ad oggi nessuno dei due fratelli ha denunciato la sua occupazione "abusiva" in quell'appartamento, questo presumo che possa bastare per giustificare il possesso continuativo nel tempo come se fosse la proprietaria e quindi secondo me ci possono essere i presupposti se sono passati 20 anni per l'usucapione. Resta il fatto che come sempre le volontà espresse a voce dai genitori non vengono MAI rispettate... che tristezza dover mettere per scritto e da notaio le volantà di chi ti ha messo al mondo per rispettarle...
     
    A JERRY48 e Elisabetta48 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina