1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. wmar

    wmar Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A causa della morosità del conduttore verificatasi nel 2015, ed in relazione alla quale all'inizio del 2016 è stato emanato il provvedimento di convalida dello sfratto, nel 730/2016 risulta un credito dovuto (anche) alla cedolare secca versata nel 2015 su canoni non percepiti. Tramite la procedura telematica è stata comunicata all'A.d.E. l'avvenuta risoluzione del contratto di locazione. Una copia del provvedimento di convalida dello sfratto è stata inviata mediante posta elettronica certificata al competente ufficio territoriale.
    Ho due dubbi:
    - nel corso del 2016 non sono stati percepiti canoni di locazione; lo sfratto è stato convalidato dal giudice nel febbraio scorso. Dunque il prossimo 16 giugno non dovrò versare alcun acconto di cedolare 2016?
    - se presento il 730/2016 successivamente al 16 giugno p.v., posso comunque già utilizzare, per il pagamento dell'acconto (IMU, TASI, etc.) che dovrà essere fatto il 16 giugno p.v., il credito che risulta dal 730/2016?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì, se per tutto il 2016 non percepirai canoni soggetti a cedolare secca.
    In ogni caso, se dovessi percepire canoni soggetti a cedolare secca nei restanti mesi del 2016, il versamento dell’acconto non si considera carente se di importo almeno pari al 95% della cedolare secca calcolata per l’anno in cui si è prodotto il reddito.
    Non è dovuto acconto e l’imposta è versata a saldo se l’importo su cui calcolare
    l’acconto non supera 51,65 euro.
    Sì.
    Dal 1° gennaio di ogni anno sono utilizzabili i crediti fiscali che scaturiscono dalle dichiarazioni relative all’anno precedente, benché dette dichiarazioni saranno presentate successivamente all’utilizzo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina